82. Istante

da qui

Perché sei tornata? Pensi che una città possa cambiare prospettiva alla tua vita? Non confondi l’arte e l’esistenza? Come puoi pensare che il ponte pieno di negozi, di gente che guarda le vetrine, il riflesso dell’acqua in cui si specchiano i sogni, facciano di te una Dalia che cambia finalmente pagina, come lo scrittore che davanti al foglio bianco freme all’accavallarsi delle immagini, si emoziona a una svolta della storia, ti vorrebbe capace di dire anche di no, di prenderti il tuo, di non essere fedele a tutti i costi, perché la fedeltà ti sta svuotando e solo se incontrassi un uomo vero potresti dare una scossa a una trama che rischia d’ingolfarsi? Pensi che la città sia un mazzo di tarocchi in cui leggere il futuro? Convinciti, non sei come il cantante o l’uomo dal soprabito scuro. Sei qui perché il destino ti riporta al punto di partenza, come nel Monopoli, e sei convinta che Fausto si accorgerà di nuovo del tuo amore, nonostante i tradimenti, le fughe, la noia che logora ogni cosa, anche le dita dell’artista insoddisfatto dell’opera, tirato da ogni parte, pressato da personaggi ribelli al progetto scrupolosamente articolato, che non si lasciano ridurre alla ragione del racconto, soprattutto se tornano nella città dei destini ostinati – dicono che la radice sia la stessa: sed tu, Catullae, destinatus, obdura -, lo scrittore pensasse ciò che vuole, non hai intenzione di staccarti dalla distesa rossa dei tetti, dei lampioni in fila lungo il fiume accecato dal tramonto, delle statue bianche e nude che guardano perplesse la massa dei turistici estatici. Sei libera, Dalia, nessuno può impedirti di fare la tua scelta, nemmeno chi scrive la tua storia, rassegnato a registrare lo sguardo fisso sulle stelle, appese sopra il ponte pieno di luci e di fantasmi, disposti a tutto pur di vivere ancora un istante che possa dirsi amore.

29 pensieri su “82. Istante

  1. nessuno può impedirti di fare la tua scelta,

    “nessuno può impedirci di fare le nostre scelte”se non siamo noi a permetterglielo.

  2. Un amore, un senso, una vita. Forse l’essersi persi, forse il volersi ritrovare. Nel nostro incedere nella vita, nel nostro – voglio pensare, crescere – ci leghiamo a persone, fatti, questioni che diventano più grandi di noi con il tempo. Sta a noi capire, comprendere e non cedere sempre e solo alle prime istanze che la vita ci presenta, anche se paiono corrette. Seguire l’istinto è la cosa migliore. Se poi è necessario rompere gli schemi, deviare, troncare, prendere nuovi percorsi, solo la persona lo sa, e a volte neanche lei. La vita saprà dircelo, con simpatia, con amarezza. I fatti, non le parole, reciteranno per noi la trama che abbiamo intessuto.
    Dalia, se il tuo istinto ti dice così, seguilo: è probabile che, contro ogni logica, stai facendo la cosa giusta. Solo tu sai dentro cosa stai inseguendo e dove stai andando. Lascia perdere i commenti degli altri e le logiche razionali della vita. Come una farfalla, probabilmente sai dove andarti a posare.

  3. disposti a tutto pur di vivere ancora un istante che possa dirsi amore.

    Vai vai
    conosco queste sere senza te
    lo so, lo sai
    il silenzio fa il rumore
    de tuoi passi andati
    ma vai, tu vai
    conosco le mie lettere d’amore
    e il gusto amaro del mattino

  4. Poter fare le nostre scelte, questo è il dono meraviglioso che ci è stato dato.
    Riprendere in mano il filo della propria vita e con coraggio andare incontro a quel destino che può offrirti tanto oppure un solo istante, ma colmo di amore

  5. Io non ti conosco
    io non so chi sei
    so che hai cancellato
    con un gesto i sogni miei.
    Sono nata ieri
    nei pensieri tuoi
    eppure adesso siamo insieme.
    Non ti chiedo sai
    quanto resterai,
    dura un giorno la mia vita
    io saprò che l’ho vissuta
    anche solo un giorno
    ma l’avrò fermata insieme a te,
    a te che ormai sei mio
    tu, l’amore, io
    insieme, insieme.
    Io ti amo e ti amerò
    finché lo vuoi
    anche sempre se tu lo vorrai
    insieme, insieme
    insieme a te.
    Tu, tu l’amore, io
    insieme, insieme.
    Io non ti conosco
    io non so chi sei
    so che hai cancellato
    con un gesto i sogni miei.
    Sono nata ieri
    nei pensieri tuoi
    eppure adesso siamo insieme.
    Non ti chiedo sai
    quanto resterai,
    dura un giorno la mia vita
    io saprò che l’ho vissuta
    anche solo un giorno
    ma l’avrò fermata insieme a te
    a te che ormai sei mio
    tu, l’amore, io
    insieme, insieme.
    Tu, l’amore, io
    insieme, insieme

  6. Da quello che ho capito,l’editoria è salva e anche Dalia e chi era negli uffici. Buona notizia.

    La trama si ingolfa a causa della fantasia dello scrittore, delle emozioni che lo spingono a cambiare continuamente rotta. Ma questa volta non ce la fa: Dalia non cambia: é’ una di quelle donne che più stanno male e più stanno bene. E’ un’eroina triste e vittima del suo carnefice, di cui non può fare a meno.

    Riassumendo : a parte le presenze angeliche e diaboliche, abbiamo a disposizione due uomini e tre donne.
    Arturo lo abbiamo sistemato con Gilda.
    Nonostante tutto, Fausto con Dalia, che continuerà a soffrire per i suoi tradimenti.
    Manca Ester, che io vedrei bene con il pompiere, ma a lei non mancano certamente gli uomini.
    Alla fine è successo di tutto, ma poco o niente è cambiato dall’inizio del romanzo, a meno che l’autore non abbia in mente altre sorprese.

  7. Sei libera, Dalia, nessuno può impedirti di fare la tua scelta,

    Continuerai ad amare Fausto,malgrado tutto…disposta a tutto pur di vivere ancora un istante che possa dirsi amore..
    Fai bene,se è cosi’…Dalia.

  8. “nessuno può impedirti di fare la tua scelta, nemmeno chi scrive la storia, rassegnato a registrare lo sguardo fisso sulle stelle”

  9. Capitare al centro per caso
    Un pomeriggio che il sole è intenso sul piazzale
    E ci ha spinto a rimanere, a scendere dalle auto
    A liberarci anzitempo dell’inutile giacca
    Li noti subito i fiori gialli nell’aiulola, sotto al lampione
    Intenti a sbocciare come i ragazzi in partenza che si credono già grandi
    E’ bello scambiare due parole inaspettate
    Osservare il comune volersi bene
    Un istante che può dirsi amore
    Che consente di attraversare imprevisti e probabilità
    E incontrare qui un’altra volta
    All’ennesimo passaggio dal via

  10. La “città dei destini ostinati” come “Il castello dei destini incrociati”, perchè nella vita ogni cosa ha mille sfumature diverse, mille significati, che possono mischiarsi e creare il caos, ed è impossibile dare un senso assoluto a ciò che accade, perchè ciò che è valido per uno, non lo è per altri e viceversa; proprio come nei tarocchi, dove ogni carta può avere innumerevoli interpretazioni ed acquista significato diverso a seconda dal posto che occupa, a seconda della successione, e le combinazioni sono molteplici.

    L’arte (della letteratura) non può sostituire la vita, ma è l’illusione, il sogno, di poterle dare un ordine, di allontanare questo caos.

    Dalia sta interpretando la sua vita, diversamente da come avrebbero fatto altri, nella libertà ha fatto una scelta ed è coerente, “nonostante i tradimenti, le fughe, la noia che logora ogni cosa”: ostinata, resiste.

  11. Sei qui perché il destino ti riporta al punto di partenza,

    C’è sempre “un punto di partenza” ,quando vuoi ricominciare a vivere la tua storia con una prospettiva diversa,in fondo sia “il cantante” che “l’uomo con il soprabito” non le hanno predetto il futuro come di solito fanno le cartomanti o gli indovini ,ma le hanno indicato la strada per poter ritrovare se stessa e ricominciare a vivere di nuovo!

  12. Un istante può durare tutta la vita se….
    Per un instante le nostre vite si sono incontrate… le nostre anime si sono sfiorate.
    (– Oscar Wilde)
    E quell’istante si può chiamare :Amore!

  13. “lo scrittore pensasse ciò che vuole, non hai intenzione di staccarti dalla distesa rossa dei tetti”

    …e Dalia è rassegnata a rimanere lì perchè è tutto ciò che lo scrittore vuole.

  14. A volte accadono cose che fanno pensare a grandi cambiamenti ma passata la bufera tutto torna come prima. Si, forse qualcosa e’ cambiato perché resti tutto come prima. E alle fine ciò che conta e’ aver scelto e sentirsi liberi di amare nel cuore e nell’anima di un amore vero, anche per un solo istante, che può riscattare una vita intera.

  15. Dalia rimane disposta a tutto pur di vivere “ancora” un istante che possa “dirsi amore”.
    Fausto? Anche lui è disposto a vivere “ancora” con lei qualche instante?

  16. Li ha creati lui, non possono ammutinarsi al demiurgo supremo. La trama e il finale sono scritti. Solo nei libri fatati della storia infinita essi prendono vita propria,escono dal libro, personaggi in cerca d’autore,
    Fanno parte del grande progetto editoriale che li ha già collocati in quella città sotto le stelle che illuminano i ponti.
    Sono liberi di scegliere. Se si ribelleranno, saranno fuori dal best seller, di loro nessuno saprà mai, fantasmi condannati al nulla perpetuo.

  17. Bisogna avere coraggio e ripartire sennò si perde veramente quel treno che tanto aspettavi senza saperlo, il treno dei desideri. Perché no!
    Era quello che aspettavi no, qualcuno che tendesse la mano per aiutarti a trasformare i desideri nella realtà di tutti i giorni, pensare un po’ a te stessa a quella che vuoi essere veramente.

    E’ così Dalia sei finalmente libera dal destino che tu stessa ti tracci ogni giorno.
    Finalmente libera e liberata, che bello potresti rivedere finalmente tutto con gli occhi di bambina, ma con la consapevolezza della donna rafforzata dal tuo cammino un po’ troppo impervio.

    Forza Dalia continua su quella strada che stavi abbandonando certo per tutte le tue sacro sante ragioni,
    nessuno te lo nega.
    Liberati e prova a volare… anche se non ci dovessi riuscire poco male, qualche sbucciatura ma una leccata alle ferite le farà passare.
    Tu ci sei abituata, ma questa volta lo devi fare davvero con tutta te stessa e poi Dio vedrà e provvederà,
    anche se non ci credi.
    Qualcuno che ti vede e non tu che vedi sempre gli altri.
    Provaci, vedrai che non sarà poi tanto difficile come credevi.
    Scappare da te non serve a niente, tu sei così.
    Domani guardati finalmente e veramente!

    Ernestina

  18. Attimi che si incatenano a formare ore. Ore notturne di attenzioni su misura per giovani vite, insegnamento di un sacerdote santo. Ore notturne di preghiera solo per te amore mio.

  19. “la fedeltà ti sta svuotando”-dici?-“e solo se incontrassi un uomo vero potresti dare una scossa”-bel’ insegnamento!In verita ho pensato anche io cosi,però in realta la fedeltà deve partire da dentro di noi,sono fedele per me stessa,perche voglio io, cosi sto bene,non per mio compagno/marito, devo stare bene con me stessa e non sacrificarsi per altro.
    “Perchè sei tornata?”-a me non piace tornare indietro,vado avanti con la vita. Quando si ritorna?Forse quando abbiamo lasciato qualcosa non finito con la speranza di risolvere bene,oppure quando si siamo accorti che la prima stavamo comunque bene.Dalia crede nella forza di amore,e mi sa che ultimo periodo tratta come ci forse stato un brutto sogno.Lei ama e vuole fare tutto per amore,fino alla fine. Combatti!

  20. “sei libera,Dalia”-qualcuno ha detto che la libertà non esiste,che anche amore è un modo di prigione.Può essere vero,però dipende dal punto di vista se questo prigione mi fa piacere.

  21. Ricordi ostinati di un amore che è stato, che ti riporta sempre al punto di partenza, che cerchi ancora, Dalia, fra le luci di quel ponte; ma oggi è un altro giorno e tu sei un’altra, e Fausto è un altro, e quelle luci illuminano un futuro da inventare; no, non si cancella il ricordo, ma non si vive solo nella nostalgia che vuoi a tutti i costi proiettare nel domani, perché domani avrà in serbo nuovi stimoli, nuove emozioni da cogliere e da coltivare, se solo vorrai aprirti ad una vita rinnovata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...