“E nel profondo del suo cuore rovente”. Giovanna d’Arco (Cohen/De André)

JOAN OF ARC – Leonard Cohen

Now the flames they followed Joan of Arc
As she came riding through the dark;
No moon to keep her armour bright,
No man to get her through this very smoky night.
She said, I’m tired of the war,
I want the kind of work I had before,
A wedding dress or something white
To wear upon my swollen appetite.

Well, I’m glad to hear you talk this way,
You know I’ve watched you riding every day
And something in me yearns to win
Such a cold and lonesome heroine.
And who are you? She sternly spoke
To the one beneath the smoke.
Why, I’m fire, he replied,
And I love your solitude, I love your pride.

Then fire, make your body cold,
I’m going to give you mine to hold,
Saying this she climbed inside
To be his one, to be his only bride.
And deep into his fiery heart
He took the dust of Joan of Arc,
And high above the wedding guests
He hung the ashes of her wedding dress.

It was deep into his fiery heart
He took the dust of Joan of Arc,
And then she clearly understood
If he was fire, oh then she must be wood.
I saw her wince, I saw her cry,
I saw the glory in her eye.
Myself I long for love and light,
But must it come so cruel, and oh so bright?

GIOVANNA D’ARCO – Fabrizio de André

Attraverso il buio Giovanna d’Arco
precedeva le fiamme cavalcando
nessuna luna per la corazza ed il manto
nessun uomo nella sua fumosa notte al suo fianco.

Sono stanca della guerra ormai
al lavoro di un tempo tornerei
a un vestito da sposa o a qualcosa di bianco
per nascondere questa mia vocazione al trionfo ed al pianto.

Son parole le tue che volevo ascoltare
ti ho spiato ogni giorno cavalcare
e a sentirti così ora so cosa voglio
vincere un’eroina così fredda, abbracciarne l’orgoglio.

E chi sei tu lei disse divertendosi al gioco,
chi sei tu che mi parli così senza riguardo,
veramente stai parlando col fuoco
e amo la tua solitudine, amo il tuo sguardo.

E se tu sei il fuoco raffreddati un poco,
le tue mani ora avranno da tenere qualcosa,
e tacendo gli si arrampicò dentro
ad offrirgli il suo modo migliore di essere sposa.

E nel profondo del suo cuore rovente
lui prese ad avvolgere Giovanna d’Arco
e là in alto e davanti alla gente
lui appese le ceneri inutili del suo abito bianco.

E fu dal profondo del suo cuore rovente
che lui prese Giovanna e la colpì nel segno
e lei capì chiaramente
che se lui era il fuoca lei doveva essere il legno.

Ho visto la smorfia del suo dolore,
ho visto la gloria nel suo sguardo raggiante
anche io vorrei luce ed amore
ma se arriva deve essere sempre così crudele e accecante.

15 pensieri su ““E nel profondo del suo cuore rovente”. Giovanna d’Arco (Cohen/De André)

  1. sì, Giovanna d’Arco è suggestiva, ma lo è pure il suo compagno d’armi dal destino assai più oscuro, Gilles de Rais, il vero e unico Barbablù. C’è un romanzo meraviglioso di Michel Tournier Gilles e Jeanne, dove lo scrittore francese ipotizza un amore platonico tra i due e la conseguente follia sanguinaria di Gilles alla morte della pulzella. E poi c’è La bas di Huysmans.

    Su Giovanna girano varie leggende (oltre a quella che la voleva viva e vegeta e scampata al rogo, con vari avvistamente tipo Elvis Preasley del ‘400 francese). In una si dice che la sua anima volò via dalle fiamme come una colomba bianca. In un’altra che spento il rogo fu ritrovato un minuscolo cuore bianco intatto tra le ceneri.

    La canzone l’ho sempre sentita come la storia di chi fa un rogo di se stessa/o (ed è così, Giovanna si condannò da sola) – di chi ha sentimenti e passioni così enormi da esserne contemporaneamente isolata, distrutta e illuminata.

    "Mi piace"

  2. Testo memorabile di Cohen, assieme a Suzanne (che tra i due, però, preferisco).

    Quanto a Giovanna D’Arco, ricordo ancora il film interpretato da Ingrid Bergmann (regia di Victor Fleming, 1948)

    Ciao, Francesca

    Giovanni

    "Mi piace"

  3. E, a proposito di film… IL PROCESSO A GIOVANNA D’ARCO di Bresson… che rende bene e in maniera anti-retorica la figura dela donna… e inoltre è un grandissimo esempio di cinema…

    Ma lo stesso si può dire per un film più “secco” e meno “ascetico” come GIOVANNA D’ARCO di Rivette, con S. Bonnaire, del 1994…

    Salute a tutti

    Gianluca

    "Mi piace"

  4. Sì, Gianluca e poi naturalmente c’è Dreyer.

    E’ facilissimo cadere nella retorica su Giovanna.

    Giovanni: Suzanne è la mia canzone preferita in assoluto al mondo.

    Ciao e grazie a tutti.

    "Mi piace"

  5. Amo entrambi i cantautori. di De André apprezzo, quale unica, anche la voce. Fabrizio mi manca immensamente, lo ripeto spesso e con le lacrime in gola. Suzanne è splendida, come altre, assolute. La mia gemella si chiama Susanna + Marinella e il gioco è fatto!…
    Ciao a Francesca, così cólta!
    marina [pizzi]

    "Mi piace"

  6. Lei e Lui – il fuoco ed il legno – l’immagine ed il nodo – c’è sempre del vento – come un guscio di spade a carezzare cuori – nel farci fuoco e nel saperci legno che dà alimento al fuoco –
    Perchè il fuoco non brucia se non ha qualcosa in cui e di cui bruciare; e quanto gli piace al fuoco bruciare! si può dire tranquillamente che non sa fare altro, che bruciare e sopratutto bruciare il legno che si offre al suo furore per fare fuoco insieme e dare calore e luce.
    Giovannna d’Arco ne è un ottimo esempio.
    Hanno vinto sempre lei ed il suo Sposo di Fuoco, il Suo sposo divino che sceglie sempre ciò con cui lui brucia meglio e fornendo maggior calore.

    ciao

    raffaele

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.