la poesia è pro(r)sa, la prosa è traversa

cazzeggio etimologico

La parola prosa viene dal latino prorsus (diritto, diretto). Ciò starebbe a significare che – almeno secondo i latini – un discorso in prosa (prorsus) infilza i concetti direttamente, per dritto, e non per traverso come farebbe la poesia. Ma le cose stanno davvero così?
Stamani un collega mi ha detto che gli sembravo un po’ “annuvolato”. Ora, non c’è alcuna relazione logica o funzionale tra il mio umore e le nuvole (meteoropatia a parte); eppure non c’era parola che esprimesse meglio il mio stato d’animo: io ero annuvolato, e non “di cattivo umore”, o “triste”, o “con le palle di traverso”… toh, un’altra metafora, ma stavolta meno diretta, meno prorsa.
Prorsus è ciò che colpisce dritto, che rende con immediatezza e direttamente il senso di ciò che si vuole dire. Ma che cos’è la metafora se non una sorta di cortocircuito, un collegamento diretto (prorsus) tra parola e pensiero, tra significante e significato? In definitiva, allora, solo la poesia è pro(r)sa. Il contrario di prorsus è traversus. Conclusione: la poesia è prosa, la prosa è traversa.

2 pensieri su “la poesia è pro(r)sa, la prosa è traversa

  1. Prima di chiederle gentilmente il numero del pusher ( 😉 ) le volevo far sapere che adoro questo genere di cazzeggio che alla fine cazzeggio non è. Cazzo si dice che derivi da ocazzo maschio dell’oca, ma non è accreditato, così come l’etimo gazza, la pica, o da varie contrazioni di caput, passando dal capezzolo>capezzo>cazzo.. o meglio cap(i)tium> captium>cazzum. Se il cazzeggio non è altro che capitium (piccolo capo) più il -ggio (atto del, fare qualcosa limitatamente a) allora il cazzeggio è l’arte di usare il piccolo capo. Lei mi pare che ci riesca bene. Nel senso della testa e senza fraintendimenti maliziosi, per carità.
    Ora, per piacere, mi dia il numero. Come vede ne ho bisogno.

    😉

    "Mi piace"

  2. Potrei darti l’indirizzo di un’enoteca, Mario, e tu mi dai quello del tuo vinaio.
    Ehmm… Io temo di non avere altro caput che quello. Me lo dicono sempre che ragiono col picozzo (maschile di pica, che farebbe rima con paprica, se paprica non fosse una parola sdrucciola… ) (come si fa a mettere la smailina avvinazzata?)

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.