Breve lettera al Biondo

di Paola Castagna

Torno
da diversi giorni
non da un viaggio radioso
bensì dalla tana

torno per respirarci dentro
e pulsare
faccio un gran baccano
in ‘sto silenzio mediocre

quanto i cani
che la scorsa notte
han lasciato
un latrato stridulo

anche ora
nell’alba che ringhia

ho mostrato i denti,

non a te,

ma ti ho perso comunque

da diversi giorni
la tana
mi ha ripreso in protezione
da questo dove
è cotone al vento
che ricopre le coscienze
e vorrei,
caro Biondo,
darti le parole nitide
che ancora mancano
nel rispetto dei tempi
in un’ora solare

mentre dentro che risuona
è: mi manchi
osceno e discreto al tempo stesso
nel biondo che porti
la luce non ha eguali.

2 pensieri su “Breve lettera al Biondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.