Adesso Tienimi di Flavia Piccinni

Adesso Tienimi

Me la sono vista davanti agli occhi, Martina. Me la sono immaginata con lo sguardo basso, una fastidiosa ciocca di capelli un po’ unti davanti al viso, il respiro spezzato e la sigaretta in mano. Martina ha 17 anni, è di Taranto, sta finendo il liceo ed ha appena perso il suo grande amore segreto. Si è suicidato. Martina è la protagonista di Adesso tienimi romanzo di Flavia Piccinni, già vincitrice del Campiello Giovani 2005. Questo è il suo esordio.

Il caso letterario, i giovani protagonisti, l’anno di nascita della scrittrice (1986), tutto mi porterebbe a non leggere il romanzo. Se non che ho già letto cose sue e che comunque mi sono decisa a tenere d’occhio gli esordi italiani. Ognuno ha i suoi problemi, insomma.

Ho fatto bene. Non solo Flavia Piccinni scrive bene, ha un buon ritmo, una struttura “adulta”, in fondo non sarebbe l’unica in questo. Flavia ha uno sguardo personale, o almeno cerca di andare a vedere altre cose, e di raccontarle. E’ un romanzo giovanile, ma quello che troverete non sono lucchetti sui ponti, pantaloni a vita bassa e sfilate di moda improvvisate per le strade dell’EUR. Troverete ragazzi sui motorini senza casco, che tanto nessuno se ne accorge, birre scadenti bevute di fronte ad un mare divenuto discarica, ragazzine di dieci anni che fumano impunite e diciottenni che non riescono a declinare nessun pensiero al futuro.

Taranto vive sullo sfondo, ma è così profondamente radicata nella mentalità e nelle abitudini dei ragazzi protagonisti del romanzo, che sembra essere una di loro, l’ILVA sempre presente, la rozzezza, la mancanza di prospettiva di un sud (solo del sud?) che non da risposte, ma che nemmeno permette di porsi delle domande. C’è un momento molto alto, verso la fine, in cui Martina, la protagonista, sembra intravedere una luce. Ce ne accorgiamo solo quando Martina spenge quella luce. E’ lei a farlo, perché tanto per lei non c’è più niente. Ed è una sensazione sottopelle, una frustrazione ed un’inedia che si percepisce in maniera potente nel corso di tutto il racconto.

Il titolo strizza troppo l’occhio al pubblico giovanile, così come è un po’ ripetitiva, in alcuni momenti, la descrizione del rapporto di Martina con il suo grande amore così da rendere più lenta la parte centrale. Ma è un bel romanzo. Uno di quei romanzi che ti lascia qualcosa quando lo chiudi. Il viso della protagonista e una strana sensazione sottopelle.

Adesso Tienimi
Flavia Piccinni
Fazi Editore

3 pensieri su “Adesso Tienimi di Flavia Piccinni

  1. elena f

    non leggerei mai una cosa che mi lascia solo una strana sensazione sottopelle, per quello mi basta vivere.

    comunque grazie della segnalazione

    elena f

    "Mi piace"

  2. Aldo

    “Adesso tienimi “. Un libro scritto da una giovanissima che racconta, in modo non convenzionale, una storia che ha come protagonisti una città (Taranto), un professore (che poi si è suicidato) e una studentessa che vive ancora nel ricordo ossessivo del suo amore per lui. Che, però, nella sua lettera d’addio alla vita lui non nominerà nemmeno e per il quale, quindi, lei (e la protagonista se ne rende conto) sarà stata solo una, seppur coinvolgente, avventura.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.