Strambotti di Niccolò Machiavelli

I

Io spero, e lo sperar cresce ‘l tormento:
io piango, e il pianger ciba il lasso core:
io rido, e el rider mio non passa drento:
io ardo, e l’arsion non par di fore:
io temo ciò che io veggo e ciò che io sento;
ogni cosa mi dà nuovo dolore;
così sperando, piango, rido e ardo,
e paura ho di ciò che io odo e guardo.

II

Nasconde quel con che nuoce ogni fera:
celasi, adunque, sotto l’erbe il drago:
porta la pecchia in bocca mèle e cera
e dentro al picciol sen nasconde l’ago:
cuopre l’orrido volto la pantera
e ‘l dosso mostra dilettoso e vago;
tu mostri il volto tuo di pietà pieno,
poi celi un cor crudel dentro al tuo seno.

[Non se ne conosce la data di composizione, che può essere solo ipotizzata al ’94-‘98]

10 pensieri su “Strambotti di Niccolò Machiavelli

  1. il primo è petrarchista (Pace non trovo et non ò da far guerra) il secondo sembra già avviato alla lirica barocca. in entrambi i casi emerge la propensione dell’autore ai forti contrasti, ad una visione aspra e sanguigna dell’esistenza. da notare anche le “variationes”, i chiasmi, oltre alle metafore.
    non li avevo mai presi in considerazione.
    interessanti.

    Mi piace

  2. tesi singolarmente opposta a quella con cui si apre La canzone di Mackie Messer (cognome che in tedesco vale ‘coltello’) nella brechtiana Opera da tre soldi:
    Quanti denti ha il pescecane
    e a ciascun li fa veder,
    e Macheath lui ci ha il coltello
    ma chi mai lo può saper?

    Ottimo testo, in ogni caso, grazie.

    Mi piace

  3. ho sempre sostenuto che è un grande, d’altra parte uno che dice che “il fine giustifica i mezzi, se il fine è giusto e i mezzi sono leciti” …

    bello scoprire che c’è chi la pensa come te, anche a distanza di secoli, e ringraziarlo per aver scritto ciò che tu non oseresti mai perchè non ne sei capace.

    grazie Francesco
    Stella

    Mi piace

  4. @stellamaria:
    M. non ha mai formulato il suo pensiero con quella frase. è una semplificazione di comodo di epoca controriformista per metterlo in cattiva luce e/o per supportare l’ideologia della “ragion di stato”.

    di veramente commovente credo che in tutta l’opera di machiavelli ci sia solo la lettera a francesco vettori del 10 dicembre 1513 in cui l’autore annuncia “il principe”. una lettera all’insegna dei forti contrasti anch’essa, che mette in luce la solitudine fisica e l’estraneità che niccolò stava sperimentando. i passi più belli sono quelli in cui narra del suo quotidiano colloquio con gli “antiqui huomini” nella solitudine del suo studio dove non si sente affatto solo e quello in cui dichiara di avere esperienza politica e onestà in quanto negli anni precedenti non ha né giocato nè dormito e la sua povertà è la prova più evidente di essere stato un politico corretto. questo mi commuove sempre e sento veramente attuale. la poesia per machiavelli era qualcosa di “minore”, specie quella d’amore.

    Mi piace

  5. anche machiavelli aveva un core.
    e stupido certo non era.
    e ha scritto cose meglio di tanti altri.
    baci
    la fu

    Mi piace

  6. grazie a voi, amici.

    la lettura di Lucy (commento 1) è perfetta. Aggiungo alcune note che rinviano al Petrarca:

    vv 1-2 (strambotti): Io piango… core: cft. Petrarca, “Rime”, CCCXLII, vv.1-2: “Del cibo onde ‘l signor mio sempre abonda, / lagrime et doglia, il cor lasso nutrisco”

    vv.7 (strambotti): così… ardo: cft. “Rime”, CXXXIV, 2: “e temo, et spero; et ardo, et son un ghiaccio.”

    ringrazio tutti

    a presto

    f.s.

    Mi piace

  7. Pingback: CRESTOMAZIA 5: “Strambotti” di Niccolò Machiavelli | La poesia e lo spirito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.