3 pensieri su “I nomi

  1. la ricostruzione della verità non è poi così difficile… a chi dunque compete fare questi nomi? evidentemente non solo a chi ha il necessario coraggio, ma insieme non è compromesso nella pratica col potere e inoltre non ha, per definizione, niente da perdere, cioé: un intellettuale. Un intellettuale dunque potrebbe benissimo fare pubblicamente quei nomi. Ma egli non ha né prove né indizi: il potere e il mondo, che pur non essendo del potere mantiene rapporti pratici col potere, hanno escluso gli intellettuali liberi dalla possibilità di avere prove e indizi.

    già, sparz, la forza, la forza
    r

    Mi piace

  2. Licio Gelli, Silvio Berlusconi, la presunzione di Massimo D’Alema, la confusione di Walter Veltroni, la spocchia radical chic sindacale di Fausto Bertinotti, i vertici militari e delle forze dell’ordine, le serate al ballo di Pecoraro Scanio, l’aria da professore so tutto io di Diliberto, la scaltrezza di Gianfranco Fini, le diagonali di Francesco Rutelli, i vertici della chiesa cattolica ad eccezzione di Carlo Maria Martini, il nazismo mascherato di verde ignoranza di Bossi e i suoi scagnozzi, la cultura spacciata da Maurizio Costanzo, la poca lungimiranza dei comunisti di provincia arricchiti dal sessantotto in poi, il sindacalismo italiano confederale tutto chiacchiera e distintivo, il sistema di valori italiano, questa porca nazione, molto meno degna di qualsiasi attricetta porno.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.