«Viole(n)t Red», di Laura Costantini e Loredana Falcone

violent-reddi Gaja Cenciarelli

Se fossi un ufficio stampa e dovessi lanciare questo libro metterei in evidenza che a dar vita a un noir dalle tinte così fosche e dalle immagini così crude sono due donne che scrivono insieme da più di trent’anni. E la loro è una scrittura che procede decisamente per immagini, una scrittura che potrebbe senza dubbio essere usata come sceneggiatura. Alcuni passaggi di Viole(n)t Red evocano sequenze de Il silenzio degli innocenti, Basic Instinct, e anche Vestito per uccidere – celeberrimo film di Brian de Palma. Lungi dall’essere un pout pourri confusionario, il noir di Laura Costantini e Loredana Falcone mostra la struttura solidissima di un impianto classico che esalta la chiarezza senza nulla togliere al mistero. La scelta della storia si rivela vincente: attorno all’intreccio ruota una serie di personaggi di cui, all’inizio, emerge solo la punta dell’iceberg di una vita di tragedie, speranze, desideri e paure. E che, man mano che si prosegue, acquistano uno spessore sempre maggiore, coinvolgendo il lettore fino all’ultima pagina.
Perché quando pensi di aver capito tutto, Costantini e Falcone – e vorrei sottolineare che questo è il loro primo noir – riescono a sorprenderti.
Naturalmente è complicato parlare di un romanzo come Viole(n)t Red senza svelare qualcosa della trama, e forse una recensione come la mia potrebbe essere considerata lacunosa. È per questo motivo che mi limiterò a citare i personaggi – gli agenti Lanee Marler e Sandy Delano (il ruolo delle donne, il femminile in generale, è uno dei punti cardine di questo romanzo), il tenente Valerio Greyford e il capitano Ian Vernon. Tutti investigatori della Squadra Vittime Speciali chiamati a risolvere il caso del serial killer soprannominato Violet Red, dal nome del rossetto che l’assassino mette sulle labbra delle vittime dopo averle massacrate.
Che le due autrici non risparmino proprio nulla ai lettori si intuisce sin dalle prime pagine.
«L’uomo teneva gli occhi socchiusi e le mani affondate nei lunghi capelli della ragazza china sulla patta aperta dei suoi pantaloni. Ogni tanto apriva gli occhi e si gustava la scena».
Così come risulta chiaro che riescono a condurre fino alla fine, con mano sicura e senza sbavature, una storia intricata e dolorosa, senza concedere niente ai falsi sentimentalismi, incastonando negli eventi una sorta di monologo interiore, di flusso di coscienza spaventoso che costituisce il leitmotiv del romanzo. E che contiene in sé la rivelazione finale.
Ciò che affascina di questo romanzo è il modo in cui riesce a calare il lettore nei luoghi e nelle vicende dei personaggi. Un grande, minuzioso lavoro di documentazione è alla base delle dettagliatissime descrizioni che fanno vivere di vita propria i posti in cui è ambientata la vicenda. Per non parlare della fluidità della scrittura, frutto di una collaborazione consolidata nella quale la creatività di Costantini e Falcone non mostra segni di cedimento.

Ricordo che chiunque volesse conoscere le autrici e saperne di più sul suo libro, può raggiungerci questa sera al Tuma’s Book Bar, via dei Sabelli 17, Roma, dove, alle ore 19, è in programma un “evento noir” presentato dalla sottoscritta e dove si parlerà, per l’appunto, sia di Viole(n)t Red che di Doppio Squeeze, di Enrico Gregori.

Laura Costantini e Loredana Falcone scrivono insieme da più anni di quanti piaccia loro ricordare. Un sodalizio nato sui banchi di scuola e mai interrotto, nonostante impegni familiari e professionali.
Laura Costantini ha intrapreso la carriera di giornalista.
Loredana Falcone quella non meno irta di difficoltà della mamma.
Laura Costantini ha spaziato dai quotidiani (Il Secolo XIX) ai settimanali (OGGI, CHI, GENTE) per approdare nel 2003 nella redazione del programma di RaiUno LA VITA IN DIRETTA. Oggi collabora anche con la rivista VIAGGI di REPUBBLICA ma trova comunque il tempo per continuare a seguire, insieme a Loredana, i sentieri della fantasia.

Viole(n)t Red
Laura Costantini, Loredana Falcone
pag. 242 Euro 16,00
Bietti Media

Disponibile alla vendita on line su www.ragioncritica.it

8 pensieri su “«Viole(n)t Red», di Laura Costantini e Loredana Falcone

  1. “La guerra dei sordi” è un gran bel libro… questo ancora mi manca, ma immagino che sarà altrettanto bello.
    un bacio ad entrambe… ma speciale alla mia cara Laura.
    in bocca al lupo!
    nat

    "Mi piace"

  2. Non mi resta che ringraziare Gaja e La poesia e lo spirito per questo spazio e per queste belle parole. Come sanno tutti coloro che scrivono, un libro e’ come un figlio. E non c’e’ niente di piu’ bello, per un genitore, che sentir parlare bene della propria creatura persone per cui nutre profonda stima. Grazie e… vi aspettiamo stasera 🙂

    "Mi piace"

  3. Ho visto un Sito Livescore di Risultati in Diretta di Calcio che si chiama DirettaGol e mi è piaciuto il modo in cui si possono vedere i risultati di calcioi in tempo reale,addirittura si possono vedere a Tutto Schermo oppure cliccando sul servizio Iphone si possono vedere con le scritte grandi.
    Per me è uno dei migliori siti che ho visitato di Risultati di Calcio in Diretta e per questo volevo consigliarlo agli altri utenti.
    Un saluto alla redazione e complimenti per il blog,Paolo

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.