7 pensieri su “25 aprile

  1. questa mattina mi sono svegliato…
    …e con calma ho fatto colazione. Canticchiando una canzone di venditti, “ma che bella giornata di sole”, con occhio distratto ho ispezionato il calendario e mi sono reso conto che oggi è il 25 aprile; nulla nella testa accade per caso.
    sono uscito e ho fatto una passeggiata per il mio quartiere, tutti i negozi erano chiusi fatta eccezione di qualche bar. poi mi trovo a passare quasi per sbaglio nei pressi di un grande centro commerciale a due passi da casa mia, guardo l’entrata e non ci posso credere, ad un certo punto mi strofino persino gli occhi li sbatto vertiginosamente, convinto che in qualche modo mi sbagliavo, i miei occhi avevano visto male, si fossero confusi; ma ché, il centro commerciale è aperto, non mi ero sbagliato.
    non ho avuto il coraggio di entrare. davanti all’ingresso principale c’era una commessa che conoscevo e incuriosito gli ho fatto delle domande.ho scoperto che i centri commerciali hanno avuto l’autorizzazione per restare aperti dal comune che nel mio caso è di destra.
    il 25 aprile il centro commerciale è aperto ciò che non avviene per tutte le altre feste.
    in questi giorni si è molto discusso su l’importanza di questa ricorrenza; la sinistra ne ha rivendicato la paternità, la destra ha affermato di rimando che è stato un giorno fondamentale anche per lei e per tutti gli italiani e non la si può catalogare come una festività soltanto di sinistra.
    una cosa però è certa: non so se il 25 aprile sia una festa di destra o di sinistra, di sicuro non è una festa per i commercianti che a mio avviso per rispetto dell’importanza dell’evento sarebbero dovuti rimanere chiusi………

    Mi piace

  2. Perché si continuino ad aprire gli archivi, gli armadi della vergogna, per conoscere e denunciare i crimini commessi dagli occupanti nazisti col sostegno di soldati e ufficiali della Repubblica Sociale Italiana.

    Perché si concluda, quest’anno, il processo per l’eccidio del Cavalcavia di Casalecchio di Reno, dove 13 persone furono appese legate col filo spinato dalle SS, feriti alle gambe e lasciati morire dissanguati, con l’apporto di SS italiani.

    Perché si blocchi la vergognosa legge 1360, proposta dalla destra italiana, ex Alleanza Nazionale col sostegno dei socialisti ex craxiani, dove si vogliono equiparare i combattenti della Resistenza con quelli della Repubblica Sociale, istituendo l’Ordine del Tricolore presieduto dal Capo dello Stato che vedrebbe al suo interno insieme l’Istituto della Resistenza e quello della Repubblica sociale italiana.

    Perché non si dimentichi chi ha combattuto, ha sofferto la fame e il freddo e ha dato la vita per la nostra libertà, e si respinga il continuo tentativo di oltraggiare la loro memoria, per cancellare le tracce di una resistenza a tutti i regimi.

    Perché si combatta, e si resista, l’insorgere di nuovi regimi.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.