Jack London: il “Martin Eden” a cura di Davide Sapienza

Articolo tratto da www.davidesapienza.net

Jack London: Martin Eden (a cura di Davide Sapienza) (ed. Mondadori) (Collana: Classici moderni – Pagg.  450 – prezzo € 9,40)

E’ uscito martedì 26 maggio. Un lavoro durato circa due anni di cura, annotazioni, ricerca. Il grande classico di Jack London esce negli Oscar Mondadori che in un’edizione la cui cura è stata affidata a Davide Sapienza. Difficile spendere parole ulteriori per questo capolavoro che viene, con queste note e una lettera inedita di London in Italia, rivisto sotto una luce decisamente diversa e con una ricerca accurata dei riferimenti – innumerevoli – che il grande autore californiano inserì nel capolavoro scritto tra il 1907 e il 1908 sul suo Snark, e pubblicato nel settembre 1909.

Segue il testo del comunicato stampa della Mondadori, cui rinvia sempre il sito di Davide Sapienza:

IL LIBRO Scritto tra l’estate del 1907 e il febbraio del 1908 mentre Jack London navigava per i mari tropicali a bordo dello Snark, Martin Eden venne pubblicato nel 1909, prima in rivista (a partire dal 1908) e quindi in volume. Grande classico della letteratura americana, è il romanzo di maggior respiro di London e, come gran parte della sua sterminata produzione, muove da uno spunto autobiografico: è a queste pagine, infatti, che lo scrittore, al tempo trentenne e all’apice della carriera, affida la confessione sincera e disillusa del senso di fallimento dell’idea di individualismo. Il protagonista è Martin Eden, in parte alter ego di London e in parte personaggio d’invenzione, un rozzo marinaio che salva la vita del giovane Arthur, rampollo di una ricca famiglia, e viene quindi accolto in casa sua, in un ambiente totalmente diverso da quello in cui è cresciuto. Educato alle nuove abitudini e alla nuova cultura, Martin seguirà un destino inaspettato che lo porterà a diventare scrittore nonostante il parere avverso della donna di cui si innamora, la sorella di Arthur. Travolto dal successo e dalla ricchezza, che rinnega, partirà alla volta dei Mari del Sud alla ricerca di una via. La nuova edizione, che per la prima volta prevede un imponente apparato critico di note del curatore e della traduttrice, oltre a una lettera di London che spiega cosa è il libro, fornisce una chiave di lettura moderna di questo classico americano che ha influenzato i maggiori scrittori del ventesimo secolo d’oltreoceano.

L’AUTORE Jack London nacque a San Francisco nel 1876. Figlio illegittimo, crebbe in un ambiente difficile, fece i lavori più diversi, compì letture di ogni genere. Scrittore famoso e ben remunerato dagli editori, poté contare su una vena prolifica (oltre 50 libri). Morì nel 1916 a causa di diversi problemi renali aggravatisi nel corso degli anni. Tra i suoi libri ricordiamo: Il richiamo della foresta, Il Lupo di Mare, Il Tallone di Ferro, Martin Eden, Il vagabondo delle stelle, Il popolo dell’abisso, L’ammutinamento della Elsinore, La valle della Luna e numerose raccolte di racconti, che lo resero famoso a partire dal 1900.

Un pensiero su “Jack London: il “Martin Eden” a cura di Davide Sapienza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.