Disordinati rigurgiti d’anima

di Nicoletta Solinas

Nota di Franz Krauspenhaar.

Questa composizione a “stazioni” della genovese Nicoletta Solinas è un tentativo di mettere insieme, in un linguaggio anarchico che sta tra la poesia “beat” e il linguaggio della canzone, specie quella rock, un’espressività diversa, diretta e allo stesso tempo camuffata. La Solinas, sorta di “strega cittadina” (è nata e vive a Genova, la città dei cantautori italiani più profondi e incisivi) grida le sue invocazioni meticciate: spesso si tratta di considerazioni fatte a voce alterata di una condizione di difficoltà, spesso si tratta di urli fatti contro la luna, simbolo di vitalità nel dolore e nella protesta. Questi “rigurgiti” sono solo apparentemente disordinati: in realtà la composizione ha una sua unità di intenti, una specie di testimonianza, originale e a tratti dirompente.

L’autostrada

Absolute beginner
è bastato un attimo.
Ho frenato in curva e mi sono schiantata contro il muro di un pensiero feroce.
Netti
i segni sull’autostrada dell’anima.

Maschera senza volto

Si è alzato il sipario
è ora di entrare in scena.
Silenzio e assenzio
connubio perfetto.
Fine primo atto.
Intervallo.
in(ter)ballo.
in(ter)canto.
Secondo atto
il letto
disf-atto.
Dream.
In-te-(rvallo)
Atto terzo
realtà terrena
l’imp-atto.
(in)fine
pena mai.

Result

Result
“Eri una donna del XIII sec. della Francia Meridionale accusata di Stregoneria e bruciata viva sul rogo, insieme agli altri eretici”
Result
Strega ignorante
(ecchettelodicoaffare)
Result
piccola strega ignorante
non dispera
forse spara,
volante zanzara spazia,
senza lupara e senza una lira.
Spera, ma non spira,
questo mai.

Inversa

Strega
pensa alle vie di fuga
uni(n)verso
la vita eterna
è per tutti
o quasi.
Acqua inquieta
senza meta,
ci sta dentro.

Cattive notizie

Freddo pungente.
Pensieri intirizziti.
Bang.
Forza d’urto, urto di forze
Condivisione
e tutto il resto
è sbrano.

Sogno

Stanotte ho sognato così.
Fette di piedi nudi,
flussi d’energia, lenti, violenti.
Musica
solo per pochi
note scalze di un bellissimo piede
nudo
maledettamente fantastico.

Voce

Come una sinistra kamikaze
sui barbari.
Ho divelto un pensiero,
solo la voce della luna
ha divelto me,
e la notte.
Missione spettacolare.

Ossessione 1

Come un fiume in piena che non riesce a straripare
aspetto l’aiuto del tuono
Vorrei arrivasse ora,
qui c’è troppo silenzio.
Paz-za-per-troppa-paz-ienza,
non riesco
a non pensare
al vestito di lana bianco.
Un paio d’ore.
Unfold me.
Para nunca
mais chorar

Ossessione 2

Onde lunghe
onde corte
in linea diretta col mare.
La mia vita scorre a piedi nudi
tra asfalto e mare
(tacchiaspillonograzie)

A.A.A. versus

Strega
oggi venderebbe l’anima al diavolo
c\o mercatino delle pulci.
La piccola ignorante
ha ancora fame
saltella qua e là in cerca di ristoro.
Sì,
sente buoni profumi
in giro.
Sporche fiammiferaie
VS
principesse sul pisello.
Il riscatto.
Ho fiammiferi in abbondanza,
stavolta

Il volo

Ignorante
narcisista per brevi passioni
butta la pasta,
guarda fuori,
apre la finestra
e vola via.
Lontano.

Soundtrack

Gli inizi.
l’ennesimo d-anno
irreversibile.
Copio e incollo
un punto interrogativo dietro l’altro,
colonna sonora
del mio (d)anno in più.
Guten nacht

Futura

Come un fiocchetto di burro salato che aspetta il pane,
caldo
ingoio scazzo e caffè,
dopo
e rigurgito il passato dando vita a nuove cose,
ora.

3 pensieri su “Disordinati rigurgiti d’anima

  1. mi piacciono tutte e voglio tentare di spiegarne la ragione.
    Oltre ad essere d’accordo sui “regurgiti” da stregonerie lunari, esposti da Franz, trovo in questi componimenti una capacità incisiva di descrivere una sistuazione, un’atmosfera…
    ad esempio “L’autostrada” (che insieme ad “Ossessione 2” trovo tra le meglio riuscite per la capacità di sintesi densa), leggendola ho avuto la sensazione dello schianto, dell’uscita fuori strada (dell’anima) nel buio.
    Una poesia che si svolge nel susseguirsi di tanti piccoli flash dalla buona messa a fuoco.

    (p.s.: ciao Francesco, ci si ritrova spesso io e te!)

    "Mi piace"

  2. Pingback: Nicoletta Solinas. Ascolta « La poesia e lo spirito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.