Disperata sintonia (l’anno nuovo)

da qui

Ultimo giorno dell’anno: è tempo di petardi e fuochi artificiali, di tappi di spumante o di champagne che volano portando con sé improbabili speranze. La svolta è segnata dal chiasso e dall’oblio, come se il rumore soffocasse l’onda lunga di un vuoto sul punto di esondare. La vocazione dei botti, oggi, è più complessa: coprire altre possibili esplosioni, fuochi altrettanto artificiali, ma ancora più distanti dalla vitalità genuina del creato. In mezzo a tanto strepito proporrei una serata di silenzio, per capire quale sia la lunghezza d’onda con la quale val la pena di cercare un’ormai disperata sintonia.

11 pensieri su “Disperata sintonia (l’anno nuovo)

  1. a te che, nonostante il mondo, nonostante tutto, con coraggio e tenacia, costruisci ogni giorno sentieri di pace e speranza, un abbraccio forte e che tutti i tuoi progetti possano vedere la luce.

    f&r

    "Mi piace"

  2. Accetto la proposta.
    Sarò strana ma i fuochi non mi piacciono, men che mai le esplosioni di chi vuole con il rumore e il dolore affermare la propria ragione.
    Ad ogni inizio anno spero che l’anno che arriva sia migliore e che ci sia serenità ma arrivo alla fine e vedo che certe cose non solo non cambiano ma peggiorano.
    Questa sera piove, chissà se un diluvio … può far ritrovare armonia e sintonia ma ha promesso ed è Uno che mantiene fede ai suoi impegni. A Lui, comunque si chiami, basta la parola, ciò che invece gli uomini hanno dimenticato per ascoltarsi.
    Ho deciso che quest’anno non mi aspetto nulla forse è la volta buona che … e si ritrova la sintonia.
    Auguro a tutti un buon anno prima di cercare e godermi il mio silenzio.
    SM

    "Mi piace"

  3. Ore 2.30 del 2010 .. lo so qual’è questa sintonia da cercare … è quella con le persone che abbiamo a c c a n t o, nel c u o r e, nell’ anima del presente e dei ricordi. C’è questa sintonia disperata ma non solo. A volte sparisce ma poi,… ricompare come le onde di un bel bagno al mare… e ci colma e allarga. Tutto diventa molto più largo di noi.
    Abbraccio grande, A.

    "Mi piace"

  4. Sono d’accordo con te su tutto. Specie sulla giornata del silenzio. Però non capisco il “poster”, stride. Che c’entra?
    De André era sicuramente un ottimo cantautore, perfino molto
    simpatico, ma ateo e anticlericale. Oggi esiste un agriturismo gestito dal figlio in cui si insegnano, per chi voglia farsi insegnare qualcosa, principi non proprio aderenti a quelli espressi.
    Scusa Fabrizio, ma si è amici anche nel dissenso.
    Francesco Iacucci

    "Mi piace"

  5. mi riferivo alle bombe, Francesco.
    e comunque De Andrè è riuscito a tradurre in canzoni istanze sacrosante di giustizia, fraternità e rispetto dei diritti altrui, soprattutto dei più deboli.

    "Mi piace"

  6. C’è gente che non riesce a tenersi compagnia. Ma il silenzio non è un orrore. In una notte come questa, possiamo asoltare mille voci dell’unoverso e scoprire che il silenzio è meraviglioso. by F.d.A.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.