L’amore dei lettori

L’altro giorno Andrea mi scrive che il fato si accanisce contro il Circolo Letture Corsare, si è rotto un tubo dell’acqua, Circolo allagato, la presentazione di febbraio forse salta.
Gli rispondo che i corsari non si faranno certo spaventare da qualche centimetro d’acqua, poi vado a dormire.
A un certo punto della notte mi accorgo di stare in mezzo all’acqua.
Anzi, di stare in un canotto sopra una distesa d’acqua. Stringo tra le gambe una copia del mio libro, metto giù le braccia e le uso come remi per spostarmi. L’acqua è fredda, e nera, ci saranno mica delle bestiacce lì sotto?
Poi inizio ad abituarmi all’oscurità. Davanti a me ci sono delle ombre che si muovono sull’acqua.
Mi avvicino.

E’ gente che galleggia aggrappata a salvagenti a forma di pnenumatico. Anzi, no, mentre mi sposto in mezzo a loro vedo che sono proprio dei vecchi pneumatici. Sono uomini e donne di tutte le età, con le labbra tremolanti, la pelle livida, i capelli spalmati sulla testa.
Penso di dargli conforto leggendo qualche pagina del mio libro. Così non pensano al freddo.
Non la prendono bene.
Dopo qualche minuto che leggo, inizio a sentire dei brontolii. Poi si levano i primi insulti. Sempre più rabbiosi. Bastardo! Maledetto! Crepa!
Finchè qualcuno prova ad assaltare il cannotto. Si aggrappa al bordo, con la bocca schiumante le peggio cose contro di me. Riesco a ributtarlo nell’acqua. Ma gli altri stanno già seguendo il suo esempio. Si lanciano sul mio cannotto. Sono troppi, non ce la faccio a respingerli. Lotto in piedi con un paio di energumeni. Il cannotto oscilla sempre più violentemente, e fatalmente si capovolge. Piombo anch’io nell’acqua. Ci sono delle braccia che mi tengono giù, per impedirmi di respirare. L’ultimo mio pensiero è per la copia del libro. Chissà che fine farà.

11 pensieri su “L’amore dei lettori

  1. galleggerà
    se lo mangeranno i pesci
    lo digeriranno, e te con lui, specie gli squali:
    – niente di personale, eh?! –
    è la dura legge del mare magnum dei non-lettori:
    molti e prosperi i muscoli, poco o nullo il cervello.

    questo è il sogno: i vecchi dicono che i sogni ci raccontano il contrario, e dunque:

    molti auguri per un bel volo, su, su, in alto!

    "Mi piace"

  2. In alto portato da chi?
    Un gancio d’acciaio nella cintura, solleva il corpo fradicio… il braccio della gru rotea in cerca di un rialzo lontano dall’acqua.
    Deposita il quasi annegato.
    …Dove sono, oddio che freddo, dove sono i miei fogli, non vedo che acqua qui sotto…

    "Mi piace"

  3. ahah, “non la prendono bene”, geniale! sembra la parodia di “The tent” di Margaret Atwood…

    faccio solo notare che qua e là compare il refuso (credo?) “cannotto” al posto di “canotto” (che andrebbe anche bene, ma visti i tempi di proibizionismo…)

    un saluto caro,

    r

    "Mi piace"

  4. *Le belle parole sono migliori dei brutti colpi* avvertiva lo Scrollalanza, Paolo…
    Sono convinta [ma non darmi peso, la mappatura delle cicatrici – mie e altrui – mi rende un poco più cinica e un poco più triste ogni battito di ciglia], sono *più che convinta* che se ti fossi buttato dal canotto, col tuo libro stretto al petto – e fossi morto [altrimenti non vale], allora sì ti avrebbero pianto e amato.
    Il coro piange solo l’eroe morto. E i greci lo sapevano bene…

    "Mi piace"

  5. La Volontà che si battezza. La volontà che incide tra il 1564 e il 1616, miei cari…

    Baciamo la tragedia

    P.s. Roberto, a differenza di molti, non ha manie di grandezze chi è Grande… e se non è Grande Shakespeare – allora fatemi un favore: fatemi fuori…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.