Almeno questo

da qui

Concerto di Naji Akim tra gente in canottiera, dame dell’Unitalsi a passeggio in mezzo alle navate, uomini sui sessanta che chiacchierano di chissacché, bambini urlanti in un andirivieni di carrozzine colorate. Una giovane donna si volta a lungo per osservare l’organo, a essere ottimisti; poi anziane che spettegolano, ragazzi disabili che agitano nacchere, religiosi con il saio blu che s’inginocchiano, mogli e mariti dai capelli bianchi che dopo il terzo brano abbandonano il campo biascicando imprecazioni. Le dissonanze della musica contemporanea sono tutte qui, nell’ignoranza della gente semplice capitata per caso nella chiesa aperta al pubblico. Grazie a Dio, al riparo della Santa Casa, la Mater dolorosa non può vedere nulla. Almeno questo le è stato risparmiato.

7 pensieri su “Almeno questo

  1. l’abbazia delle tre fontane a roma e quella di farfa sono gli unici due luoghi sacri nei quali sono riuscita a trovare il silenzio e la quiete che cercavo, per il resto i luoghi di culto, di solito, sono un misto irritante di rumori e fruscii, grida e scompostezze di vario genere, però, ricordo un uomo dallo sguardo limpido che con un sorriso mi rimproverava dicendomi: “Questo è il popolo di Dio”.Aimé, non sono capace di quello stesso sguardo, così, quando posso, me ne torno nel silenzio delle tre fontane,fuggendo al primo accenno di pellegrini festanti.

    f&r

    "Mi piace"

  2. Mi spiace davvero, caro don Fabrizio, che non abbia potuto gustare appieno il concerto “ufficiale” e si sia dovuto invece sorbire quello improvvisato da adulti e marmocchi (trattandosi di una esibizione ad ingresso libero).
    Penso pero’ che sia “vaccinato” alle assemblee rumorose o alle messe officiate da Lei non vola una mosca?
    La Mater dolorosa sopporta ben altri dolori di questi che la fanno semplicemente sorridere del popolo di Dio.
    Buon proseguimento di ritiro e Le auguro che sia piu’ armonioso. Altrimenti, la prossima volta scelga un eremo: ci sono tanti frati che ospitano in cambio di piccoli servizi alla loro comunita’.

    "Mi piace"

  3. Chissà quante volte anche a noi sarà capitato di passare vicino a delle persone speciali, con doti speciali, oppure addirittura eroiche e protagoniste di storie uniche, ma di non capirlo poichè troppo presi dai nostri pensieri e dal turbinio della nostra vita quotidiana!

    "Mi piace"

  4. grazie amici.
    nonostante tutto, è stato un successo:
    probabilmente Akim non si è accorto di niente, tanto era preso dall’esecuzione.
    sul rispetto per l’arte e l’attenzione ci sarebbero molte cose da dire, ma bisogna avere sempre il massimo della comprensione.

    "Mi piace"

  5. Le dissonanze della musica contemporanea sono tutte qui, nell’ignoranza della gente semplice capitata per caso nella chiesa aperta al pubblico.
    Fabrizio Centofanti

    Ma gli incontri sono sempre “fortuiti”. Per fortuna. Dissonanza e ignoranza sono una Mater Dolorosa? Anche. E poi le scimmiette sono sempre tre: una non vede, una non sente e una non parla. Purtroppo.

    It’s alright ma (i’m only bleeding)
    Bob Dylan

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.