Scatto e pedalo

bicicletta e telefonino,
oggi scatto foto al paese nuovo,
scatto e pedalo
ascolto se mi arriva
pure qualche voce.
ho in gola la lieve amarezza
dell’estate che volge alla fine
ma scatto e pedalo
qui dove il disastro del mio cuore
si sposa col cuore del disastro
e andiamo avanti
mentre la luce scema
e il telefonino ormai pesca solo ombra,
ecco, l’ultimo scatto è nero,
fuori dal disastro c’è solo la prima stella
che appare in cielo.

4 pensieri su “Scatto e pedalo

  1. “qui dove il disastro del mio cuore
    si sposa col cuore del disastro”

    Mi pare sensazione abbastanza condivisa, e dunque non più solo di sensazione deve trattarsi.
    Ciao,
    Roberto

    "Mi piace"

  2. “…fuori dal disastro c’è solo la prima stella
    che appare in cielo”
    una chiusa bellissima,piena di malinconia e di speranza…ma con voce dimessa, dolcemente. Tipico della cifra espressiva di Arminio, uno dei poeti più puri, semplici ( e dunque popolari,mi auguro) che abbiamo. Necessario a innervare e rinsanguare la nostra poesia “chierica e letterata”.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.