La palletta

di Emanuele Kraushaar

Il primo ricordo che ho della mia vita è mia madre che fissa mio padre, mentre rotola sul pavimento della cucina con la faccia attaccata al sedere.
Un giorno che il cielo sulla mia testa era un’enorme macchia scura, mia madre disse: “Devi fare come tuo padre”. E mio padre stava rotolando in giardino con la faccia scomparsa nel movimento.
Quando mio padre faceva la palla, mia madre sorrideva e il suo seno sembrava più grosso.
Ogni tanto si andava al mare e allora mio padre rotolava sulla spiaggia e a volte sembrava non fermarsi più.
Il giorno che ho deciso di appallottolarmi per la prima volta, pure eravamo sulla spiaggia.
In quel momento, mentre rotolavo dietro a mio padre e mia madre stava in piedi a guardarci, davanti a me ho visto una distesa infinita di sabbia e di niente.

[La palla è comparso qui].

5 pensieri su “La palletta

  1. Rispetto ai toni de “La palla”, dal finale spiazzante e triste in chiave disincanta, qui l’atmosfera mi sembra più tenera e buffa. Il figlio generato dall’unione dei due personaggi, riconosce il legame erotico dei genitori in questa bellissima espressione sul seno, simbolo per eccellenza della maternità e dunque a sua volta del legame tra la donna e il figlio. Così come la madre è sedotta dalla capacità del marito, è pure lei stessa ad indicarla al piccolo, come esortazione alla stessa “rivoluzione” creativa. Il rotolare di “palla” si percepiva dall’esterno, sulla spiaggia fino all’idea dell’orizzonte, dell’infinito. Qui è visto con l’occhio interno: si sente quasi l’attrito del volto di palletta sulla spiaggia, dove quella distesa di sabbia e di niente sono la tabula rasa di una ricerca e di un percorso ancora tutto da scoprire.
    Uno più bello dell’altro.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.