Analfabeti di civiltà

di Tiziano Scarpa

Nel 2004, all’epoca dell’appello contro la richiesta di estradizione di Cesare Battisti dalla Francia, mi sono informato su questo caso che prima conoscevo poco. Ne ho ricavato la convinzione che su un singolo uomo siano state rovesciate addosso le responsabilità dell’intero gruppo terroristico di cui faceva parte. Come tutti sanno, i benefici concessi ai cosiddetti “pentiti” rendevano conveniente accusare gli ex compagni per ottenere sconti di pena. È ciò che ritengo sia accaduto nei processi a carico di Cesare Battisti.

(continua a leggere su Il primo amore)

2 pensieri su “Analfabeti di civiltà

  1. Speranzon non è tutto. Sulla lista di autori colpevoli di avere dubbi sul caso Battisti, altri non hanno voluta far mancare il loro intervento.
    «Nei prossimi giorni invierò a tutti gli istituti superiori del Veneto una lettera in cui esorterò insegnanti e bibliotecari a non diffondere tra i ragazzi i libri di questi autori. Sono diseducativi». Queste le parole di Elena Donazzan, assessore all’Istruzione della regione Veneto (Fronte della Gioventù, Alleanza Nazionale, oggi PdL, di mai rinnegata convinzione fascista).
    «Invito chi non l’ha ancora fatto a togliere la firma dall’appello e nel contempo lancio in appello ai dirigenti scolastici a non adottare i libri di chi continua a mantenere il suo nome a sostegno di chi e’ stato riconosciuto
    come assassino
    ».
    La “lettera” dovrebbe partire domani. Al di là degli effetti pratici, che saranno nulli, si tratta in realtà di un altro colpo nello stillicidio di precisazioni, avvisi, ammonimenti e comunicazioni a chiunque abbia un ruolo nella formazione e nella trasmissione della cultura.
    Davvero poco in linea con la storia della cultura veneta, ha ragione Scarpa.

    Mi piace

  2. riporto un aneddoto a proposito di conoscenza del Vangelo e della libertà di pensiero (2010, la Lega Nord accusa di blasfemia il disco della band veneta Il Teatro degli Orrori):

    http://nuke.lunatik.it/Portals/0/testi/Gazzettino_Treviso_18_novembre.pdf

    2011, il settimanale Famiglia Cristiana dichiara album dell’anno il disco della band veneta Il Teatro degli Orrori:

    http://www.soundsblog.it/post/12939/a-sangue-freddo-de-il-teatro-degli-orrori-e-il-miglior-disco-italiano-del-2010-per-famiglia-cristiana

    il brano “Padre Nostro”:

    abbracci cosmici

    Folla Elefante

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.