Irene Sánchez Carrón (Spagna, 1967)

 

Mensaje de Robinson a todos los náufragos

No hay certezas detrás de tanta espera.

Náufragos que pobláis cualquiera de las islas
de este mar de silencio, transcurridos los años,
admitid de una vez que habéis sido olvidados.

Quizá pasaron barcos o pudieron ser sueños.
Escuchasteis canciones hechas de blanca espuma
que venían de lejos a embriagar los sentidos.

No miréis más el agua. El mar no es salvación,
sino vuestra locura. Las olas nada ofrecen.
Perdida ya la fe, no miréis más al mar.

Dirigid vuestros pasos sin dudar tierra adentro,
sin añorar más suerte. Dominad vuestras islas,
preparad la cosecha y recibid los frutos.

Levantad vuestra casa sobre firmes cimientos,
como si en ella hubierais de estar hasta la muerte,
esperada visita que arribará a la costa.

Cercioraos de estar completamente solos
y ordenad la soledad sin rabia o desaliento,
como si nadie hubiera de encontraros jamás.

 

 

 

Messaggio di Robinson a tutti i naufraghi

 

Non c’è certezze dietro tanta attesa.

 

Naufraghi che abitate su una di queste isole

di questo mare di silenzio, dopo tutti questi anni,

ammettetelo che siete stati dimenticati.

 

Forse sono passati delle navi o forse erano sogni.

Sentivate delle canzoni, fatte di bianca schiuma

che venivano da lontano per incantare i  sensi.

 

Non guardate più verso l’acqua. Il mare non è salvezza,

ma follia. Le onde non hanno nulla da offrirvi.

La fede è perduta, non guardate più il mare.

 

Dirigete i vostri passi senza esitare all’entroterra,

senza desiderare la felicità. Dominate le vostre isole,

preparate  il raccolto e ricevete i frutti.

 

Alzate le vostre case su fondamenta solide,

come se vi preparaste a rimanerci fino alla morte,

certi di visite che arrivano dalla costa.

 

Rendetevi conto che rimarrete completamente soli

e rassegnatevi alla vostra solitudine senza rabbia né scoraggiamento,

come se mai nessuno vi trovasse.

 

 

 

 

Puzzle

Vienes detrás de mí.

 

Puedo

sentir tu aliento

en mi espalda.

 

Estás

detrás de mí.

 

Vas

recogiendo todo

lo que dejé caer

porque ya no importaba,

porque cambié de idea,

porque pasó el momento.

 

Vienes,

estás

detrás de mí

y todo lo recoges.

Después

entre tus manos,

tras unir los fragmentos,

aparezco

 

Puzzle

Tu vieni dietro di me.

 

Posso

sentire il tuo respiro

nella mia schiena.

 

Tu sei

dietro di me.

 

Tu vieni

per raccogliere tutto ciò

che io ho fatto cadere

perché non importava più,

perché ho cambiato opinione,

perché è passato il momento giusto.

 

Tu vieni,

sei dietro di me

e raccoglie tutto.

Poi,

nelle tue mani,

quando hai messo insieme i pezzi,

io appaio

 

 

Traduzione di Susanne Detering e Stefanie Golisch

 

 

3 pensieri su “Irene Sánchez Carrón (Spagna, 1967)

  1. Il messaggio di Robinson è molto bello, grazie a Stephanie e Susanne.

    In “Puzzle” mi pare ci sia un refuso

    Tu vieni,
    sei dietro di me
    e raccoglie tutto.

    probabilmente è “raccogli”

    "Mi piace"

  2. mi scuso per i refusi …

    penso però che il messaggio di queste belle poesie passi lo stesso…

    buona giornata, buoni pensieri di poesia a tutti

    stefanie

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.