Per un libro di Veronica Tomassini e una poesia di Lisa Sammarco

I lampi di dolore attraversano un cielo ingioiellato .
Ci sono volti devastati.
E sogni sul letto del mare più profondo, li , dove non si respira più
E parole, parole terrene, gridate ,stupite di essere ancora vive ,come se ogni goccia di sangue ,di vino potesse colorare appena ,come in un baleno il buio.
Questo buio rischiarato dalla penna di una scrittrice che ha il dono delle più lontane costellazioni.
Quelle che ti attraggono per amore, per distruzione, per onnipotenza delle passioni. Perché in fondo conosciamo già il posto dove cadere quando il profumo di ciò che porterà la morte ,è superato dalle marce innestate di un amore che va più forte di ogni velocità che non dà giudizi, che non ha bisogno di martiri, di niente.

Perché Qui niente dubbi solo certezze . Come in quei libri che ti vengono a cercare e che ti porterai dietro per una vita intera e un’altra pure e un’altra ancora.
Perché è cosi L’Amore in questo dono letterario: Incanto e Disperazione.
Prodigioso ostinato urgente poetico
Come una poesia che amo

Perché è così, l’amore: Idea
una la scrissi
ancora prima di conoscerti
affiorò
in versi carsici,
mentre lavavo il pavimento
me l’appuntai
senza neanche togliere i guanti
venne di getto,
come acqua strizzata da uno straccio,
una parola dopo un’altra,
con quell’idea di amore
così vaga e inquieta
così come a volte guardando uno sconosciuto
affiora incontrollata
e astratta l’idea di un figlio

veronica tomassini sangue di cane laurana editore 2010
lisa sammarco perché è cosi autoprodotto (per fortuna) 2010

7 pensieri su “Per un libro di Veronica Tomassini e una poesia di Lisa Sammarco

  1. Solo adesso leggo ed è veramente una bella sorpresa, carmine. Da questo tuo appunto traspare la necessità dovuta ad un’emozione ancora viva, la stessa urgenza che corre in Sangue di cane, un libro e una scrittura con cui anch’io sto facendo i conti dopo averlo letto combattuta fra la ricchezza della sua lingua in cui le culture si mescolano per crearne una nuova e l’amore che in questa lingua è colto nella sua negazione e nella sua bruttura spinte a tal punto da farne riemergere il vero senso e la bellezza. È un libro questo che mi ha posto di fronte a molti interrogativi, ma è anche un libro al quale non si possono voltare le spalle, un libro di cui mi è piaciuto parlare con chi l’aveva letto, e che ho consigliato a chi non ne aveva sentito parlare.
    In quanto al mio appunto non posso che dirti grazie per averlo così legato.

    lisa

    Mi piace

  2. trovo davvero che legare la bellezza e l’amore con le parole di due scritture cosi profonde fa sorgere due nuovi soli splendenti
    lisa è davvero una poetessa unica capace ostinata raffinatissima
    veronica ha scritto una pagina letteraria che credo resterà e resiterà nel tempo perchè è vera passione.
    mi sembrano affini e distanti allo stesso tempo
    come tutte le cose che si attraggono e si allontanano con la stessa potenza
    grazie a franz anche per il passaggio, apresto
    c.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.