58. La mano sul mare

da qui

Il fuori strada è coperto di polvere, sabbia, residui della storia che si accumulano come i piani di una casa, o gli anelli di un albero. Cercano l’ombra sotto un sicomoro, l’unico vegetale visibile nel raggio di chilometri. Il deserto si allunga all’infinito: almeno fino ai monti bianchi che si affacciano al di là delle dune, da un pianeta fratello.
E’ la terra promessa.
Forse non questa.
Bisogna prenderla nella sua interezza.
Preferisco quella dove scorre latte e miele.
 C’è, secondo te?
Pensa ai campi di ulivi e viti, alle colline di pini e cipressi su cui si arrampica la ferrovia, ai prati carichi di alberi da frutta.
Riesco a vedere solo ostacoli, rocce bollenti in un deserto senza vita.
Gli Egiziani li inseguirono e li raggiunsero, mentre essi stavano accampati presso il mare.
Hai perso il senso del rischio, la gioia di credere in una svolta positiva.
Tutti i cavalli e i carri del faraone, i suoi cavalieri e il suo esercito erano presso Pi-Achirot, davanti a Baal-Sefòn.
Sei un eterno adolescente, Tsion, quando accetterai le cose come sono?
Io renderò ostinato il cuore del faraone ed egli li inseguirà.
Sei tu che hai ceduto al cinismo, Hadas: oggi va di moda.
Il faraone inseguì gli Israeliti, mentre gli Israeliti uscivano a mano alzata.
Sono i Palestinesi, ora, a rivendicare il territorio.
Gli Egiziani li inseguirono e li raggiunsero, mentre essi stavano accampati presso il mare.
Ecco perché il deserto ti ossessiona.
Tutti i cavalli e i carri del faraone, i suoi cavalieri e il suo esercito erano presso Pi-Achirot, davanti a Baal-Sefòn.
Smettetela di frignare. Hadas ha ragione: che significa, oggi, Terra promessa? A quale dei due popoli? Quello eletto o quello degli ultimi, dei poveri?
Siate forti e vedrete la salvezza del Signore, il quale oggi agirà per voi.
E’ questo il punto, Rabi: la Terra dev’essere di tutti.
Allora Mosè stese la mano sul mare.

18 pensieri su “58. La mano sul mare

  1. Spero che poi tutti questi post verranno riuniti in un volume…..questi storia parallela alla Bibbia è molto bella e vorrei poterla rileggere tutta di seguito…
    Intanto la seguo con gioia post dopo post…
    Grazie!

    "Mi piace"

  2. Il deserto è un luogo immenso, arido e spaventoso, dove non c’è vita perchè non ci sono risorse.
    Nel deserto si sperimentano solitudine e difficoltà, terrore e orrore, ci si trova di fronte alla morte e si misurano le capacità di sopravvivere.
    Il deserto più terribile è quello dell’anima, l’aridità che più terrorizza è quella del cuore, l’orrore e la solitudine più grande sono l’assenza di amore.
    Per passare oltre tutte le oppressioni e liberarsi delle asperità, per trasformare il deserto in terra promessa, occorre recuperare “la gioia di credere in una svolta positiva” e ritrovare la capacità di far sbocciare l’amore.

    “Chi è colei che sale dal deserto,
    appoggiata al suo diletto?
    Sotto il melo ti ho svegliata;
    là, dove ti concepì tua madre,
    là, dove la tua genitrice ti partorì.

    Mettimi come sigillo sul tuo cuore,
    come sigillo sul tuo braccio;
    perché forte come la morte è l’amore,
    tenace come gli inferi è la passione:
    le sue vampe son vampe di fuoco,
    una fiamma del Signore!

    Le grandi acque non possono spegnere l’amore
    né i fiumi travolgerlo.
    Se uno desse tutte le ricchezze della sua casa
    in cambio dell’amore, non ne avrebbe che dispregio.”
    (Cantico dei Cantici)

    "Mi piace"

  3. Se una mano si stendesse sulle nostre incomprensioni, lotte fratricide, disuguaglianze e ingiustizie e potesse come d’incanto, separare solo la diversità apparente da un’uguaglianza reale, il bene dal male, l’odio dall’amore per l’altro, il mare, male che e’ in ognuno e in ogni dove, fuggirebbe via per non rimanere sepolto al ricongiungerei delle acque calme e fresche di una nuova fratellanza, l’alleanza fra uomo e uomo. Allora tante mani si stenderebbero insieme sulla spalla dell’altro preludio a un abbraccio cosmico.
    SM

    "Mi piace"

  4. – E’ questo il punto, Rabi: la Terra dev’essere di tutti.

    Questo sarebbe un bel “passare oltre” per la guerra infinita tra palestina e israele.

    "Mi piace"

  5. c’è sempre un regno in cui entrare.
    c’è sempre un serpente attorcigliato
    all’albero sul confine di quel regno.
    c’è sempre una patria a cui tornare

    quella della propria identità

    "Mi piace"

  6. Cantiamo al Signore, stupenda è la sua vittoria……………………
    Ci perdiamo nei vicoli ciechi, come topolini impauriti che si dimenano nella trappola dove sono caduti, escludendo ogni speranza di uscirne fuori, ma il Signore arriva e apre le acque così possiamo passare, ci libera dai lacci che ci imprigionano. Nessuno di noi dovrebbe mai cadere completamente nello sconforto, perchè il Signore ci è più vicino di quanto crediamo, come la mamma che è accanto al bambino che stà imparando a camminare, attenta ad ogni suo movimento e pronta a prenderlo se inciampa 😉

    "Mi piace"

  7. Scambiatevi un segno di pace.

    Mi volto, la mia mano si tende e cerca la tua. Ti guardo, non ti conosco, sono contenta ho un altro fratello!

    "Mi piace"

  8. INNO ALLA GIOIA

    O amici, non questi suoni!
    ma intoniamone altri
    più piacevoli, e più gioiosi.
    Gioia, bella scintilla divina,
    figlia degli Elisei,
    noi entriamo ebbri e frementi,
    celeste, nel tuo tempio.
    La tua magia ricongiunge
    ciò che la moda ha rigidamente diviso,
    tutti gli uomini diventano fratelli,
    dove la tua ala soave freme.
    L’uomo a cui la sorte benevola,
    concesse di essere amico di un amico,
    chi ha ottenuto una donna leggiadra,
    unisca il suo giubilo al nostro!
    Sì, – chi anche una sola anima
    possa dir sua nel mondo!
    Chi invece non c’è riuscito,
    lasci piangente e furtivo questa compagnia!
    Gioia bevono tutti i viventi
    dai seni della natura;
    tutti i buoni, tutti i malvagi
    seguono la sua traccia di rose!
    Baci ci ha dato e uva, un amico,
    provato fino alla morte!
    La voluttà fu concessa al verme,
    e il cherubino sta davanti a Dio!
    Lieti, come i suoi astri volano
    attraverso la volta splendida del cielo,
    percorrete, fratelli, la vostra strada,
    gioiosi, come un eroe verso la vittoria.
    Abbracciatevi, moltitudini!
    Questo bacio vada al mondo intero Fratelli,
    sopra il cielo stellato
    deve abitare un padre affettuoso.
    Vi inginocchiate, moltitudini?
    Intuisci il tuo creatore, mondo?
    Cercalo sopra il cielo stellato!
    Sopra le stelle deve abitare!

    "Mi piace"

  9. Spesso ascoltiamo la tv distrattamente mentre facciamo altre cose ma oggi c’è una notizia di sport che colpisce: a Ramallah si è giocato l’incontro di calcio palestina-afghanistan valido per la qualificazione ai prossimi mondiali. Per la prima volta non si sente parlare di profughi, di diritti calpestati, di donne e bambini violati, di kamikaze ma di calciatori, di schemi di gioco, di tifosi che nonostante le difficoltà sono arrivati allo stadio. Il popolo senza terra che sfida in un campo di calcio il popolo la cui terra è martoriata dalla guerra!!! Magari un giorno la terra sarà di tutti.

    "Mi piace"

  10. Quante volte la giornata sembra avanzare solo in salita! un problema dietro l’altro, pensieri che si accavallano, corse contro il tempo e il traffico che non ti aiuta. Allora fermati un attimo, rimetti in ordine le idee, ora puoi vederla… una mano tesa pronta a fare da gancio per trainare il tuo fardello, così da sentirlo più leggero… Non è, forse, anche questo il Regno?

    Strada facendo troverai, un gancio in mezzo al cielo…
    C.Baglioni

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.