Vivalascuola. Free festival delle bambine e dei bambini

da qui

TERZA EDIZIONE DEL FREE FESTIVAL DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI
SCUOLA BENE COMUNE

Dal 3 al 6 novembre, per il terzo anno, nella zona 5 a Milano si svolgerà il “Free Festival delle bambine e dei bambini, scuola bene comune“. Nato nel 2009, sull’onda delle proteste che attraversavano la scuola pubblica a seguito del piano di tagli previsto dalla finanziaria del 2008, il Free Festival ha concentrato la sua attenzione sui modelli educativi e gli approcci pedagogici che sono alla base di una “buona educazione“.

Nell’invito della prima edizione si leggeva: quest’anno “segna una tappa di un percorso che non può che essere lungo. Vogliamo, allora, provare ad attrezzarci per questo cammino, a riflettere sul senso complessivo del fare scuola, a ragionare sui modelli educativi, affinare una meta che possa guidarci nei prossimi anni“. Così, a tre anni di distanza, con una scuola pubblica depauperata di risorse umane ed economiche in nome di un’efficienza che non sa riconoscere e dare spazio al bisogno, i comitati delle scuole della zona 5 riuniti in coordinamento, l’Archivio Primo Moroni, che conserva un ricco patrimonio documentale sulle esperienze scolastiche degli anni ’70 che hanno dato vita al modello scuola per lungo tempo preso ad esempio da tutto il mondo, la Calusca City Lights e il Centro Sociale Conchetta, due presenze vive e attive nella città, proseguono il cammino “in rotta verso il futuro…“.

Come tutti gli anni il Festival prevede delle iniziative per i bambini e per grandi che si svolgono in diversi luoghi “bene-comune” della zona. Giovedì e venerdì la scuola primaria, Brunacci, ospiterà un laboratorio per bambini, una mostra di incisione e una serata di discussione sulla multiculturalità a scuola; venerdì sera la scuola Palmieri ospiterà la presentazione di due riviste di pratica e teoria pedagogica e l’esperienza della rete legata al progetto Mammut, che nasce nei quartiere napoletano di Scampia; sabato lo “Spazio Barrili 21″/Banca del tempo 4 Corti, che l’anno scorso aveva ospitato uno spettacolo di burattini, quest’anno sarà sede di un dibattito sugli effetti diretti e indiretti del marketing sull’infanzia, mentre domenica l’Archivio Moroni ospiterà nel pomeriggio la lettura della fiaba “Il topo che incantava…” e la sera la proiezione del film del 1972 “Il Diario di un maestro” tratto dal libro autobiografico Un anno a Pietralata di Albino Bernardini. Per i ragazzi più grandi sabato sera al C.A.M. di via Tibaldi 41 si terrà un concerto di bande giovanili, dalla secondaria di via Tabacchi all’istituto Agnesi.

Poiché gli argomenti che il Festival desiderava affrontare si sono rivelati troppi per poter stare nelle quattro giornate, quest’anno il festival continuerà a proporre iniziative anche dopo il mese di novembre, si pensa ad un incontro sull’inclusione dei ragazzi diversamente abili nella scuola, ad uno sulle esperienze di buona educazione in Europa, e a molto altro ancora.

Il gruppo organizzatore è un gruppo aperto. Chi fosse interessato può contattare l’email comitato.icthg@gmail.com.

Il programma completo e aggiornato del Free Festival è reperibile sul sito del coordinamento delle scuole della zona 5 (http://www.forumscuole.it/zona-5) o sul sito dell’Archivio Primo Moroni (http://www.inventati.org/apm).

Programma

giovedì 3 novembre, h 21.00

c/o Scuola elementare di via Brunacci

Integrazione, inclusione, multiculturalità: la trasformazione multietnica della scuola

con Luigi Ambrosi, Arcangela Mastromarco, Irene Zerbini

verrà proiettato:
Scuole Senza Confini, un film di Carlo Basilone e Irene Zerbini, una produzione di Q5 films.

“Scuole Senza Confini” è un film documentario di 30′ sull’integrazione linguistica degli studenti immigrati nelle scuole di Toronto, mostra i metodi utilizzati per accogliere i nuovi arrivati e i benefici che ne derivano per i bambini del posto.

venerdì 4 novembre, h 17.00

c/o Scuola elementare di via Brunacci

Burattini per tutti (intervento animato rivolto a bambini ed adulti insieme), Teatro Laboratorio Mangiafuoco

Il laboratorio propone ai bambini, bambine e genitori/nonni di fare insieme un gioco speciale, ricco di implicazioni relazionali ed emotive. Il laboratorio si occuperà di suggerire alcune tecniche d’assemblaggio per inventare e costruire con materiali differenti figure da animare.

Bambini e adulti potranno sperimentare le proprie capacità manipolative e creative creando personaggi per raccontare/raccontarsi giocando.

Giornata aperta in stamperia: a cura di Sara Montani e Togo (associazione Boccafogli)

La stamperia Boccafogli che ha sede nei locali della scuola primaria Brunacci espone i lavori fatti con i ragazzi e illustra tecniche e materiali per l’incisione.

(con merenda)

venerdì 4 novembre, h 20.30

c/o Scuola elementare di via Palmieri (ingresso via Barrili 25)

Asini, Mammut e altri strani animali: pratiche e teorie dell’intervento pedagogico

Dall’esperienza de “Il Barrito del Mammut” di Scampia alla rivista “Gli Asini“, pratiche e riflessioni su scuola e pedagogia.

con Luigi Monti

Il Centro territoriale Mammut è un progetto nazionale di ricerca-azione nato nel 2007.
Partito da Scampia, ha coinvolto città del Lazio, Toscana, Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto e Liguria. Obiettivo del progetto è produrre innovazione metodologica e portare alla nascita di un centro territoriale permanente a Scampia, con percorsi educativi rivolti a bambini, ragazzi ed adulti caratterizzati dalla eterogeneità di provenienza sociale.

Il Barrito del Mammut” è il foglio trimestrale di inchiesta pedagogica del centro territoriale il Mammut ne racconta le pratiche potenziandole con analisi, riflessioni critiche, modelli di intervento raccolti in contesti (istituzionali e non) pedagogici, sociali e culturali, italiani ed internazionali.

Gli Asini” è una rivista bimestrale di inchiesta e ricerca pedagogica e sociale. Luogo d’incrocio, spazio di riflessione tra esperienze ed analisi, pratiche e teorie di chi in Italia, in Europa e nel resto del mondo si occupa di educazione ed intervento sociale.

Particolare attenzione è dedicata ai problemi ed alle esperienze dei giovani contro le mistificazioni che ne vengono fatte.

sabato 5 novembre, h 16.30

c/o “Spazio Barrili 21″/Banca del tempo 4 Corti

Il Marketing sui bambini

Quanto pesa il marketing su bambini, ragazzi e adolescenti, in termini di condizionamenti e richieste, e come una comunità di adulti consapevoli può proteggere e attrezzare delle persone che, nella logica del mercato, diventano consumatori prima ancora di essere produttori?

con
Stefano Laffi e Marco Grollo

* dal lato del mercato (il punto di vista del marketing sui bambini, ossia come te li faccio miei)
* dal punto di vista dell’approccio ai media (ossia ciò che bambini e adulti vedono e vivono di tutto questo)
* dal punto di vista di ciò che accade nelle aule scolastiche e di ciò vi si può fare per proteggere i ragazzi

sabato 5 novembre, h 20.30

c/o C.A.M. Tibaldi

concerto bande giovanili

the Sonic
The Sonic è una band milanese di ragazzi della secondaria di primo grado dell’IC-Thouar Gonzaga che da quasi tre anni suona Rock alternativo. è composta da Alen (voce), Elia (basso), Giorgia (tastiere), Lorenzo (chitarra), Micalis (batteria) e Pietro (chitarra).

Lemon Rock
Il gruppo dei Lemon Rock nasce a Milano al Jungle Sound nel marzo 2008 dal incontro di tre giovanissimi musicisti: Milo al basso, Luca alla batteria, Jari alla chitarra, voce e compositore del gruppo. Suonano canzoni proprie e cover. Genere ROCK.

Soul Juice

domenica 6 novembre, h 16.00

c/o Archivio Primo Moroni

spettacolo per bambini

Livia Rosato
Il topo che incantava…

(con merenda)

domenica 6 novembre, h 21.00

c/o Archivio Primo Moroni

Diario di un maestro, proiezione del film
Sceneggiato televisivo del 1972 diretto da Vittorio De Seta e trasmesso dalla RAI, un anno dopo, in quattro puntate. Il soggetto è tratto dal libro autobiografico Un anno a Pietralata di Albino Bernardini.

Viene proposto nella versione restaurata dalla Cineteca del Comune di Bologna

nel corso del tempo

Questa volta il Free Festival non finisce la domenica. Seguiranno altre iniziative!

Gennaio 2012

Inclusione di ragazzi con disabilità nelle scuole

Il progetto sull’inclusione dei ragazzi con disabilità nelle scuole prende il via con la legge numero 517 del 4/8/1977 e segna ancora oggi una tappa molto avanzata nelle pratiche di inclusione a livello internazionale.
Difendere questo valore significa comprenderne a fondo l’importanza e il significato.

per tutte le giornate

per tutte le giornate del Free Festival grande banco libri
Selezionato dalla Calusca, in collaborazione con la Libreria Largo Mahler e la Libreria Linea D’Ombra. Testi per giovani lettori, dal nido alle scuole superiori all’università della terza età, e materiali sulla “buona educazione”.
mostra digitale editoria per l’infanzia.

dove:
“Spazio Barrili 21″/Banca del tempo 4 Corti, via Barrili 21 – mezzi 3, 15, 95, MM2 (Abbiategrasso)
Scuola elementare di via Palmieri – ingresso via Barrili 25 (mezzi 3, 15, 95, MM2 Abbiategrasso)
Scuola elementare di via Brunacci, via Brunacci 2/4 (mezzi 59, 3, 90/91)
C.A.M. Tibaldi, Viale Tibaldi, 41 (mezzi 3, 15, 90/91)
Archivio Primo Moroni – Calusca City Lights – CSOA Cox18, via Conchetta 18 (mezzi 59, 3, 90/91)

contatti:

comitato.icthg@gmail.com
archiviomoroni@inventati.org

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.