23. Per stanotte

da qui

Come sa che ho un marito?
Non ho l’abitudine di mettermi seduto e chiedermi perché.
Cos’ha quest’uomo che ti attira tanto? Non hai ancora smaltito la birra: è un buon motivo? Perché hai perso i freni inibitori? Basta per essere felici?
Mi fa soffrire, sa anche questo?
Non importa, ogni persona soffre: il problema è quando si soffre nello stesso istante. E’ così che finiscono i migliori matrimoni.
Come fa a dire la cosa giusta, in ogni caso? Possibile che un uomo – un maschio! – sia così saggio? Guardalo bene, avrà un punto debole anche lui.
Sa anche perché mi fa soffrire?
Quando il gallo canta, c’è sempre qualcuno che ha tradito. L’importante è ciò che viene dopo.
Dunque: potrebbe avere un manuale con tutte le risposte, un prontuario del perfetto gentiluomo o del filosofo buono per tutte le domande.
Vorrei tradire anch’io, per fargliela vedere.
Basta affacciarsi alla finestra: c’è sempre una ragione per partire.
Ecco, tira l’acqua al suo mulino, Dalia, sta cercando di portarti via.
Vuol dire che dovrei lasciarlo?
Voglio dire che è inutile spegnere la luce, per sbagliare. 
Massì, lo presenti a Fausto: gli dici che hai trovato un uomo vero, uno capace di ascoltarti.
Sono tentata. Certo, di birra, ne ho bevuta tanta.
Non si può stare sempre dalla parte scura della strada: diventa un’abitudine. A quel punto ti senti prigioniera.
Provoca: approfitta della nebbia nel cervello per plagiarti a dovere. Manca solo che ti offra un biglietto di sola andata per il posto a cui ha pensato.
Come si fa a sapere se è finita?
Quando nessuna parola è capace di toccarti. Quando l’altro è diventato un estraneo, che ti fa paura.
E’ riuscito a convincerti. Conta le dita, Dalia, quante sono?
Ho bisogno di svagarmi, di provare l’ebbrezza della libertà.
E’ finita se si pensa di risolvere tutto chiamandosi per nome, ma il nome dell’amore è misterioso.
Ti sta fregando, parla difficile sapendo che sei ubriaca!
Potrei pentirmi? Volere nuovamente qualcosa che non può tornare?
Ci sono confini oltre i quali non si torna.
E’ fatta, ti ha sedotto.
Andiamo, mi porti con lei!
Il tempo è scaduto, per stanotte.

33 pensieri su “23. Per stanotte

  1. Vero. Nudo e crudo.
    Se si soffre nello stesso istante è un problema grosso: è come un canotto che sta perdendo aria e si sta allontanando e nessuno dei due è in grado di fare alcunché. Può sembrare una liberazione ma è un dolore infinito, un qualcosa che finisce male. Può sedurre come ipotesi, ma certamente porterà una distruzione interiore, se non è già accaduto. È nel durante, è nel cammino in due (non vorrei apparire banale, ma tutta la nostra vita cosa è se non un cammino?) che urge essere bravi a capire per non dover dire: ah se potessi tornare indietro!
    Chi abbraccia l’amore vero, abbraccia l’infinita pazienza e l’infinita condizione, soprattutto delle cose meno belle. Personalmente non ho problemi a dire che non l’ho capito subito. Poiché si, è vero: un uomo può essere saggio, ma una donna in genere lo ad un livello più profondo. Credo però che sia sempre necessario guardare con la lente d’ingrandimento colui o colei che mostrano di avere sempre il manuale cin le risposte giuste

    "Mi piace"

  2. … (post partito incompleto, dita troppo grosse :-)) )
    … un manuale con tutte le risposte. Si, fare attenzione ad un’evenienza simile. Cerco sempre di astrarmi dalla storia e percorrere un filo generale, Eppure questo uomo riccio mi piace, poiché lo sento sincero nelle sue esternazioni, mi sembra sobrio mentalmente ed onesto.
    Tradire si può fare, ma dev’essere ben chiaro che con quel gesto che può apparire semplice, si oltrepassa in realtà uno steccato profondo, dal quale si potrebbe ricavare principalmente dolore, l’esatto contrario di ciò che si desiderava. Io dico che se si sceglie una persona, si deve essere fedeli a quel concetti ( a meno di una patologia distorsiva nei sentimenti), anche se si viene corteggiato, anche si avrebbe desiderio di varcare quello steccato

    "Mi piace"

  3. (concludo il post)
    Ecco amore è anche questo, a dispetto della vita e degli scherzi che ci può fare. Scusate i 3 post, ma via cell non è semplice : -))
    Marco

    "Mi piace"

  4. – Cos’ha quest’uomo che ti attira tanto?

    E’ un uomo che ha grande sensibilità e sincero rispetto per i sentimenti altrui, che sa ascoltare ed amare, che conosce l’animo umano, ne ha esperienza e carità, e che vive per un grande amore, l’amore vero, quello che va oltre se stesso e che sa anche perdonare.

    Se nel matrimonio l’amore fosse sempre questo, la sofferenza diventerebbe motivo di maggior unione e la luce non si spegnerebbe mai, nessuno si sentirebbe prigioniero, nè vedrebbe l’altro come un estraneo che fa paura: ci sarebbe solo “l’ebbrezza della libertà” che si prova quando si ama veramente, senza limiti nè confini, in pienezza di anima e corpo.

    "Mi piace"

  5. “Dio non ci ordina un sentimento che non possiamo suscitare in noi stessi. Egli ci ama, ci fa vedere e sperimentare il suo amore e, da questo «prima» di Dio, può come risposta spuntare l’amore anche in noi”.

    (Benedetto XVI – Enciclica Deus caritas est)

    "Mi piace"

  6. ‘Come si fa a sapere se è finita?
    – Quando nessuna parola è capace di toccarti. Quando l’altro è diventato un estraneo, che ti fa paura.’

    Non è solamente un matrimonio, è la vita che finisce quando paura, rassegnazione e diffidenza pietrificano il cuore
    chiudendolo all’altro.

    E’ molto bello questo post – almeno per me che ero abituata a mettermi a sedere e chiedermi perché-:
    Dalia parla, con un’apertura spontanea, all’affascinante cantautore (di cui per ora non sappiamo il nome, come per l’uomo con il soprabito, ma il nome dell’amore è misterioso..) di Fausto, del proprio matrimonio, di tradimento; lui mi sembra le stia parlando della comprensione della vita e dell’amore..

    Concordo con Marco, comincia a piacere anche a me quest’uomo riccio, mi voglio fidare..

    "Mi piace"

  7. – Quando il gallo canta, c’è sempre qualcuno che ha tradito. L’importante è ciò che viene dopo.

    Mi è stato insegnato di non giudicare, di comprendere e perdonare, forse il dopo è questo.

    ” Andiamo, mi porti con lei!
    – Il tempo è scaduto, per stanotte.”

    Ma sempre, comunque, bisogna cogliere l’attimo, non far scadere l’opportunità di salvezza che viene regalata.

    "Mi piace"

  8. … dietro non si torna
    non si può tornare giù
    quando ormai si vola
    non si può cadere più….

    … qui è logico cambiare mille volte idea
    ed è facile sentirsi da buttare via!!

    … a insegnarti la strada buona…
    qui non arrivano gli angeli!!

    "Mi piace"

  9. “Il tempo è scaduto, per stanotte”

    Posso scrivere i versi più tristi stanotte

    Posso scrivere i versi più tristi stanotte.

    Scrivere, per esempio: «La notte è stellata,
    e tremano, azzurri, gli astri, in lontananza.»

    Il vento della notte gira nel cielo e canta.

    Posso scrivere i versi più tristi stanotte.
    Io l’amai e a volte anche lei mi amò.

    Nelle notti come questa l’ho tenuta tra le braccia.
    La baciai tante volte sotto il cielo infinito.

    Lei mi ha amò e a volte anch’io l’amavo.
    Come non amare i suoi grandi occhi fissi.

    Posso scrivere i versi più tristi questa notte.
    Pensare che non l’ho più. Sentire che l’ho perduta.

    Udire la notte immensa, ancor più immensa senza lei.
    E il verso cade sull’anima come sll’erba la rugiada

    Che importa che il mio amore non potesse conservarla
    La notte è stellata e lei non è con me.

    E’ tutto. In lontananza, qualcuno canta. In lontananza
    La mia anima non si accontenta d’averla perduta.

    Come per avvicinarla, il mio sguardo la cerca.
    Il mio cuore la cerca, e lei non è con me.

    La stessa notte che fa biancheggiare gli stessi alberi.
    Noi, quelli di allora, già non siamo gli stessi.

    Io non l’amo , è certo, ma quanto l’amai.
    La mia voce cercava il vento per toccare il suo udito.

    D’altro. Sarà d’altro. Come prima dei miei baci.
    La sua voce, il suo corpo chiaro. I suoi occhi infiniti.

    Più non l’amo, è certo, ma forse l’amo.
    È così breve l’amore, ed è sì lungo l’oblio.

    Perchè in notti come questa la tenni tra le mie braccia,
    la mia anima non si rassegna d’averla perduta

    .Benché questo sia l’ultimo dolore che lei mi causa,
    e questi siano gli ultimi versi che io le scrivo.

    Pablo Neruda

    "Mi piace"

  10. “Ho bisogno di svagarmi, di provare l’ebbrezza della libertà.”

    “Giorni liberi non ne ho
    davvero
    giorni che io posso stare anche un’ora senza te
    il mio amore è una storia a tempo pieno
    24 ore 7 giorni 12 mensilità
    posso stare in apnea due minuti
    dopo tre secondi muoio se io non respiro te
    posso digiunare un giorno o anche tre
    ma non posso stare un’ora senza che io mangi te

    che è successo non lo so
    cha mi hai fatto non lo so
    so soltanto che se te ne vai io morirò
    che è successo non lo so
    cha mi hai fatto non lo so
    so soltanto che se non ci sei
    io morirò d’amore”

    "Mi piace"

  11. “c’è sempre qualcuno che ha tradito. L’importante è ciò che viene dopo.”

    Credere nel futuro è credere nella speranza.

    "Mi piace"

  12. The last of the Mohicans?
    Ognuno di noi potrebbe essere l’ultimo di una gente speciale. Se è così, cerchiamo il valore in noi, ma non per metterlo in mostra, che sarebbe forse peccato di vanità, ma per meglio darci in pasto all’altro senza remore. Amiamo a piene mani come ci ha insegnato Gesù e troveremo per certo infinita gioia. Ciao Don, ciao tutti.
    Marco

    "Mi piace"

  13. “Vorrei tradire anch`io,per fargliera vedere”-dirrei,piu per far capire come si puo soffrire,pero`pensando “l`importante e` cio che viene dopo”- e questo che ti ferma.”Violenza fa nascere violenza” ma qalcuno lo deve fermare regalando amore e perdono. Perdono ti fa sentire libero,lo so perche ho fato tante volte e mi sono sentita meglio.

    "Mi piace"

  14. “Cos’ha quest’uomo che ti attira tanto? Non hai ancora smaltito la birra: è un buon motivo?
    – Andiamo, mi porti con lei!
    – Il tempo è scaduto, per stanotte.”

    Secondo me, complice la birra, Dalia sta parlando a se stessa, visualizzando la sua coscienza in un ipotetico interlocutore maschile con cui e’ tentata di tradire a sua volta Fausto per vendetta (ma sarebbe una magra consolazione, rendergli del male per il male ricevuto.)
    Poi, come nelle favole, scocca l’ora ‘x’ e tutto svanisce…anche la sbornia, ma Dalia ha avuto le illuminazioni che cercava dentro di se’…come succedeva a Leopoldo, l’eroe di un altro romanzo, che si recava al pub e vi incontrava ora Calvino, ora Joyce, ecc. prodighi di consigli.

    P.S.
    Che bello! Sembra di partecipare ad uno pseudo esercizio di “scrittura collettiva” in cui ognuno dice che piega puo’ prendere la storia. E’ come se stessimo rielaborando il metodo della scuola di Barbiana di don Lorenzo Milani degli anni ’60.

    "Mi piace"

  15. Basta affacciarsi alla finestra: c’è sempre una ragione per partire.
    Non si può stare sempre dalla parte scura della strada: diventa un’abitudine. A quel punto ti senti prigioniera.

    Uscire, rischiare di perdersi, andare incontro questo è vivere, stare fermi, non fare nulla è morire.
    Se l’altro costituisce una minaccia, se resta sempre un estraneo, se non si sente il bisogno di incontrarlo e di condividere allora si che è finita.

    "Mi piace"

  16. “Non si può stare sempre dalla parte scura della strada: diventa un’abitudine. A quel punto ti senti prigioniera”

    La nostra vita é come una pietra preziosa; stà a noi far si che si distingua e diventi unica per la sua brillantezza, oppure lasciarla nell’ombra per sempre.

    "Mi piace"

  17. “Il tempo è scaduto, per stanotte.”

    Portare la nostra parte di notte,
    la nostra parte di mattino.
    Di immensa gioia riempire il nostro spazio,
    il nostro spazio riempire di disprezzo.
    Qui una stella, là un’altra stella.
    Qualcuno smarrisce la via!
    Qui una nebbia, là un’altra nebbia.
    Poi, il giorno!

    Emily Dickinson

    "Mi piace"

  18. Non importa, ogni persona soffre: il problema è quando si soffre nello stesso istante. E’ così che finiscono i migliori matrimoni.

    Tanti possono essere i motivi,perchè “finiscono i migliori matrimoni”,ma uno solo è il motivo per cui i migliori matrimoni possono durare :

    MATRIMONIO
    Voi siete sbocciati insieme e insieme starete per sempre.
    Insieme, quando le bianche ali della morte disperderanno i vostri giorni.
    Insieme nella silenziosa memoria di Dio.

    Vi sia spazio nella vostra unità e tra voi danzino i venti dei cieli.
    Amatevi l’un con l’altra ma non fatene una prigione d’amore.
    Riempitevi a vicenda le coppe ma non bevete da una coppa sola.

    Cantate e danzate insiemee siate gioiosi ma ognuno di voi sia solo
    come son sole le corde di un liutto sebbene vibrino di una musica uguale.
    Datevi il cuore ma l’uno non sia rifugio all’altro perchè soltanto la mano della Vita
    può contenere i vostri cuori.

    Estate insieme ,ma non troppo vicini poichè le colonne del tempio sono distanziate
    e la quercia e il cipresso non crescano l’una nell’ombra dell’altra.

    (Dalle Riflessioni per la famiglia di Gibran Kahlil Gibran)

    "Mi piace"

  19. “Non si può stare sempre dalla parte scura della strada: diventa un’abitudine. A quel punto ti senti prigioniera.”

    Agonia

    Morire come le allodole assetate
    sul miraggio
    O come la quaglia
    passato il mare
    nei primi cespugli
    perché di volare
    non ha più voglia
    Ma non vivere di lamento
    come un cardellino accecato

    G.Ungaretti

    "Mi piace"

  20. Vorrei tradire anch’io, per fargliela vedere.

    “Tradire” per poterti vendicare di tuo marito è come ubriacarsi : è un modo per cercare di fuggire dal problema che ti fa soffrire,e al mattino seguente ,quando tutto è finito ,ti senti più male di prima, perchè ti accorgi che oltre te non c’è nessuno che ti fa compagnia, pronto ad ascoltarti e ad aiutarti ,ma sei di nuovo solo con il tuo problema!

    "Mi piace"

  21. – Ci sono confini oltre i quali non si torna.
    I confini restano tali ,se non si è in grado di perdonare e di ammettere i propri errori,in caso contrario i confini tra due persone possono svanire per poter ricominciare una nuova vita insieme.

    "Mi piace"

  22. – Ho bisogno di svagarmi, di provare l’ebbrezza della libertà.

    Dalia è combattuta…vorrebbe osare,lanciarsi…libera,leggera…ma ci sono confini oltre i quali non si torna…

    "Mi piace"

  23. – Vorrei tradire anch’io, per fargliela vedere.
    – Basta affacciarsi alla finestra: c’è sempre una ragione per partire.
    – Vuol dire che dovrei lasciarlo?
    – Voglio dire che è inutile spegnere la luce, per sbagliare.

    Lei è lì, sempre lì, pronta a distruggere, a dividiere; solo così è felice, si sente realizzata!
    Ma davvero ripagare l’altro con la stessa moneta fa stare poi così bene? o è soltanto una inutile rivincita per poi, alla fine di tutto, sentirsi sempre più soli?

    "Mi piace"

  24. Il tempo è scaduto, per stanotte.

    L’uomo moderno pensa di perdere qualcosa del tempo quando non fa le cose in fretta. Però non sa che farsene del tempo che guadagna, tranne ammazzarlo
    Erich Fromm

    "Mi piace"

  25. Dammi il supremo coraggio dell’Amore,
    questa è la mia preghiera,
    coraggio di parlare,
    di agire, di soffrire,
    di lasciare tutte le cose,
    o di essere lasciato solo.
    Temperami con incarichi rischiosi,
    onorami con il dolore,
    e aiutami ad alzarmi ogni volta che cadrò.
    Dammi la suprema certezza nell’amore,
    e dell’amore,
    questa è la mia preghiera,
    la certezza che appartiene alla vita nella morte,
    alla vittoria nella sconfitta,
    alla potenza nascosta nella più fragile bellezza,
    a quella dignità nel dolore,
    che accetta l’offesa,
    ma disdegna di ripagarla con l’offesa.
    Dammi la forza di amare
    sempre
    e ad ogni costo.

    (R. Tagore)

    "Mi piace"

  26. Ma come! Dalia ama così tanto il marito da permettergli di frequentare un’altra donna, da dirgli che quando la sua storia sarà finita lei sarà lì ad aspettarlo, e poi basta un’ubriacatura, uno strano incontro con un uomo sconosciuto per farle cambiare idea ed essere pronta a tradire Fausto.
    Se la conversazione al pub ti porta a tali conclusioni, vuol dire che lo sconosciuto non é un messaggero di pace, al contrario.

    "Mi piace"

  27. E’ che in fondo siamo tutti così vulnerabili, pieni di incertezze, tentazioni e vendette pronte a difenderci e a farci male quando le accogliamo accecati dalla rabbia e dalla sofferenza; spesso abbiamo tanto, magari tutto, e invece non sappiamo apprezzarlo e così rincorriamo ostinatamente una felicità apparente che invece si dimostrerà soltanto un altro fattore di insoddisfazione e disordine dell’anima

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.