Ghe pensi mi 2.0

Interessante, sintomatica, emblematica l’intervista al ministro per la Cooperazione internazionale e l’integrazione Andrea Riccardi a Che tempo che fa. Abbiamo ascoltato questa esposizione di buoni sentimenti, buona volontà, l’integrazione, i dubbi etici sugli interventi del suo governo, il colloquio con Fidel Castro, la comunità di Sant’Egidio, il soccorso ai senzatetto della Stazione Termini ecc. Impossibile non essere d’accordo, disumano non sottoscrivere, poi con quei modi affabili e quella faccia da buono…
Però, come si fa non considerare il lato B? Il buon, caritatevole Riccardi è parte attiva di un governo che, oltre ad avere causato enormi disagi alle masse meno garantite della nazione con una pletora di nuove tasse, aumento dell’età pensionabile, e pochissimi disagi ai ricchi, alle banche, ai padroni, lavora alacremente, con pazienza ma con fermezza, per liberalizzare i licenziamenti. Questo porterà per esempio molte persone di una certa età, qualora venissero licenziate per effetto della nuova normativa (e accadrà, e non saranno affatto casi isolati), non appena saranno esauriti “gli ammortizzatori sociali” (ovvero una somma di buonauscita) a ridursi in povertà, addirittura in miseria, e a vivere come barboni alla stazione Termini. E magari a morire come la povera Modesta Valenti. Ma niente paura. Arriverà il buon Riccardi a soccorrerli, a portare loro solidarietà, conforto, “panini, coperte” e ovviamente tanta, tanta carità cristiana.

3 pensieri su “Ghe pensi mi 2.0

  1. Caro Mauro,
    è una vita che alcuni di noi, incapaci di non considerare il lato B dell’esistenza, si trovano a cantare fuori dal coro, e magari alla fine, sdegnando le mere urla, si rassegnano al silenzio.
    Grazie per farci sentire meno soli.
    E un abbraccio.
    Roberto

    "Mi piace"

  2. Sentirsi meno soli, lo stesso vale per me, Roberto, specialmente in quest’era kali di Pensiero Unico che ogni giorno lavora nelle coscienze, e scava, scava…

    "Mi piace"

  3. Anch’io ho avuto una bella delusione per questa decisione di Riccardi ci entrare nel governo di emergenza dei banchieri. Ho dei buoni amci in Sant’Egidio che non vedo da anno ma ho sempre apprezzato l’impegno, l’onestá e il calore dei loro gruppi.
    Che tristezza.
    Dreiser Cazzaniga

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.