10. Luce azzurra

da qui

Ha tutti i soldi della gita: non c’è problema, quindi. Questo gli sembra troppo, in ogni caso. Non ha mai visto un hotel così lussuoso: letti sospesi in aria, luci soffuse che gli pare di stare in discoteca: quanto costerà una notte? Chiama la portineria: mi serve un computer con urgenza. Due minuti e arriva l’inserviente con un Mac, ultimo modello. Accende, entra nella posta, clicca su scrivi. Futura@gmail.com.
Cara,
non posso più stare senza te. Qui succede di tutto. L’ultima è lo schiaffo a una signora che mi dava il tormento coi gatti di pietra e le tabaccherie. Sono fuggito. Mi trovo in un albergo per ricconi, con i letti sospesi e le luci stile disco. Torna, ti prego, dove sei? Questa volta non farò più errori.
tuo
Amerigo

Si arrampica sul letto, si stende e dopo un minuto si addormenta. Ha mal di testa, la signora è lontana, il gatto starà pietrificando altri turisti col suo sguardo fisso. Entra nella tabaccheria, chiede le Winston blu, quante? una stecca. C’è un internet point da queste parti? guardi, proprio qui dietro. Non manca niente, c’è perfino il bar, un caffè, si può fumare? no, fa niente, si dirige al tavolino, gli schermi sono quelli di una volta, l’importante è che funzionino, accende, posta in arrivo, da Futura.
Ne è passato di tempo, ma vedo che per te non conta. Io vado avanti, ci credo fino in fondo. Conosci i problemi del lavoro, assunzioni precarie, licenziamenti in massa, l’ipocrisia senza fine dei borghesi. Ho deciso di agire. Non posso scriverlo qui, magari la posta è controllata, anche se nessuno sa chi sono. Voglio agire. Se i politici fanno orecchie da mercante e la società si arrocca in favore dei potenti, non resta che una soluzione: la violenza. Non sono l’Albachiara di una volta; anzi, sono quella, ma più determinata, non voglio dire cinica, ma decisa a tutto. Se vuoi stare con me, preparati all’azione più rischiosa. Chiudo qui, non mi piace chiacchierare.
Alla prossima.
Futura.

Amerigo ha lo sguardo incollato sullo schermo azzurrino appeso al muro. Il gestore dell’internet café si avvicina per capire qualcosa del cliente immobile da mezz’ora circa. Appena se ne accorge, ad Amerigo scappa una bestemmia: come si permette di leggere la posta? Non ho letto nulla, ma il tavolino si deve liberare. Se pago, ci devo poter stare. Le bestemmie non sono bene accette. Va bene, quant’è? Mi lasci in pace. A proposito, che ci fa il gatto di pietra in cima alla colonna?
Si sveglia all’improvviso: ha ancora nella bocca il sapore del caffè, la luce azzurra del computer d’altri tempi.

28 pensieri su “10. Luce azzurra

  1. Il passato o il futuro?
    Servono entrambi per costruire il presente, il primo come pozzo da cui attingere esperienza, il secondo come sguardo creativo, e di speranza, sempre che il gatto non stia a significare la pietrificazione dei sogni e del desiderio di fare nuove le cose vecchie, di ricominciare a partire da dove si è arrivati, avendo come meta l’orizzonte che sta sul filo invisibile che corre fra gli sguardi di due che si amano.

    "Mi piace"

  2. “Ha tutti i soldi della gita: non c’è problema, quindi.”

    A quanto pare invece di problemi ce ne sono diversi: primo fra tutti il bisogno d’amore e quello non è un fatto di soldi.

    "Mi piace"

  3. Se vuoi stare con me, preparati all’azione più rischiosa.

    L’azione più rischiosa, più audace è sostenere i propri diritti attraverso il dialogo e non la violenza. Siamo pronti a lottare l’uno contro l’altro, la logica di questo mondo è un sistema violento fatto di minacce. Volere un mondo senza violenza, significa dialogare, ascoltare, venirsi incontro per rispettare i diritti di tutti.

    "Mi piace"

  4. Tu sei per la mia mente

    Tu sei per la mia mente, come cibo per la vita.
    Come le piogge di primavera, sono per la terra.
    E per goderti in pace, combatto la stessa guerra
    che conduce un avaro, per accumular ricchezza.
    Prima, orgoglioso di possedere e, subito dopo,
    roso dal dubbio, che il tempo gli scippi il tesoro.
    Prima, voglioso di restare solo con te,
    poi, orgoglioso che il mondo veda il mio piacere.
    Talvolta, sazio di banchettare del tuo sguardo,
    subito dopo, affamato di una tua occhiata.
    Non possiedo, né perseguo alcun piacere,
    se non ciò che ho da te, o da te io posso avere.
    Così ogni giorno, soffro di fame e sazietà,
    di tutto ghiotto,
    e d’ogni cosa privo.

    WILLIAM SHAKESPEARE

    "Mi piace"

  5. Futura ed Amerigo nei loro atteggiamenti sembrano figli della stessa rabbia ma in fondo la vita non ci deve nulla…tranne che se stessa.

    "Mi piace"

  6. “che ci fa quel gatto di pietra in cima alla colonna?”-scusa,ma mi sa che questo gatto è diventata la tua ossessione.Comincio pensare che avrà qualche senso poi scoperto. Non ti piacciono gatti?!

    "Mi piace"

  7. Amerigo,hai scritto:”non posso piu stare senza te”-carino,ma che vuoi da lei se tu pensi male di lei(almeno cosi ho capito nelle paggine precedente).”Questa volta non farò piu errori”-ma almeno lo sai dove hai sbagliato o dici cosi soltanto per far tornare Futura.Però sei fortunato,Futura è pronta di perdonarti “ci credo fino in fondo”. Carino,sentimentale.(non voglio fare cinica)

    "Mi piace"

  8. ”che ci fa quel gatto di pietra in cima alla colonna?”

    Essere un ‘gatto di marmo’ è un’espressione idiomatica (molto popolare, in dialetto, nel milanese e dalle mie parti) indicante una persona che non è agile, che non è dinamica, che sta immobile. E’, in parte, la sensazione che trasmettono i personaggi in questa pagina. Futura sembra legata ad una visione di cambiamento della società che era quella degli ‘anni di piombo’, con tutti i fallimenti e le vittime prodotti in quel periodo. Amerigo sembra legato ad un’immagine un po’ cristallizzata della loro storia.
    Eppure lei ha il nome di una bellissima canzone che invita a superare le catene di ferro senza amore, a guardare al domani senza aver paura, e a nuotare su una stella.

    "Mi piace"

  9. La rete ha cambiato la nostra vita, la rete può fare miracoli. Ci toglie la sofferenza attenua l’ansia, calma il desiderio Ovunque ti trovi se vuoi dire all’amata ciò che senti per lei lo saprà entro pochi secondi e tu avrai risposta immediata. Ma il cuore così con che cosa si nutre? Se non prova più ambasce, nostalgie ne dolori? C’è il rischio che quando andrai a interrogarlo ti scriva un messaggio come quelli cui manca il coraggio di parlare diretti. Lo devi sfamare lo devi allenare per farlo durare, altrimenti può arrivare all’arresto e puo anche morire trasformandosi in inutile gelido sasso.

    "Mi piace"

  10. “Si sveglia all’improvviso: ha ancora nella bocca il sapore del caffè, la luce azzurra del computer d’altri tempi.”

    Solo nell’amore passato, presente e futuro possono perfettamente coincidere.

    "Mi piace"

  11. @ M&C

    Hai perfettamente ragione !
    Usare l’Amore come arma per combattere e vincere è sicuramente da persone molto sagge.
    Mentre in alcune circostanze è necessario liberare la Towanda che c’è in ognuno di noi .

    Insomma per dirla in parole povere :Quando ce vò, ce vò.

    "Mi piace"

  12. Cocci e rumore di frantumi che arriva dal passato. Non faro’ piu’ errori. Facile a dirsi, non semplice da mantenere. Gli errori ti rincorrono e ti marchiano: sembra quasi che si divertano a non mollarti. L’altro può dirti più o meno: io sono qui, se ti va riproviamo, ma a queste condizioni. Futura sta dicendo questo ad Amerigo. C’e’ un attimo in cui, rapidamente, molto rapidamente, due possono ritrovarsi, ma soprattutto ritrovare la voglia di ricominciare, anche se in una sorta di tempesta quieta. E’ un attimo fuggente, minuscolo, in cui o nasce subito una piccola ma solida intesa, oppure tutto frana. In quel frangente, se entrambi hanno l’illuminazione, devono essere rapidi. Molto più rapidi di quanto non possa essere un gatto di marmo.

    "Mi piace"

  13. Non sono l’Albachiara di una volta; anzi, sono quella, ma più determinata

    Quando si diventa più determinati nelle decisioni da prendere , le persone più vicine a te non ti riconoscono più, dicendoti:- Ma tu non sei mai stata così!
    In realtà non è la persona ad essere diversa , lei è sempre la stessa di sempre solo che questa volta è riuscita ad essere finalmente se stessa e non come gli altri avrebbero voluto che fosse.
    Il punto non stà nel non essere riconosciuti per il proprio comportamento,ma nell’essere accettati per come si è veramente.

    "Mi piace"

  14. Oggi le persone sono sempre più sole e non le aiuta certo il numero di amicizie che fanno attraverso la rete. Ma ci credono davvero di avere tanti amici? La rete fa sentire meno soli o è un modo per non affrontare il mondo, per chiudersi nei sogni, per isolarsi e non uscire fuori a affrontare persone vere che ti parlino guardandoti negli occhi, per guadagnarseli, questi amici con la condivisione dei problemi, con una verità che non può uscire fuori da un computer.

    C’è il rischio che, quando ci si accorge che questi rapporti sono finti, che quelle sono solo parole scritte da chi ha deciso di giocare con te, magari poi sparendo dalla circolazione improvvisamente, c’é il rischio che alla solitudine si aggiunga un’insoddisfazione, una depressione che può portare ad odiare il mondo e provocare violenza.

    L’abbandono é un dolore molto forte, anche quello di un’amico immaginario, forte come quando scopri che chi hai sempre considerato un vero amico, tradisca la tua fiducia.

    "Mi piace"

  15. Restare se stessi? non credo si possa veramente.
    Ogni giorno che vivo non mi lascia mai veramente me stessa sia nelle cose buone che in quelle che mi sembrano intollerabili.
    Sono in continua evoluzione da sempre, solo così riesco ad essere quella donna lì.
    Del resto il mio nome la dice lunga sul mio modo di dare battaglia e di resistere anche nella sconfitta: mi rimbocco le maniche e riprendo da dove sono caduta col mio” fucile” carico di lacrime o di gioia.
    I miei punti fermi li ritocco e li modello sempre, mi piace plasmarmi con la vita, questo mi fa sentirmi bene e credo sia quello per cui sono” nata e nasco di nuovo”

    (2 Corinti 4,16)

    <>

    Ernestina.

    "Mi piace"

  16. Come esempio al mio commento prendo una lacrima d’amore che ci ha donato quello che io chiamo”Il nostro poeta”.
    Oggi mi sento già plasmata da questa bella cosa che è la poesia che ci fa spalancare gli occhi sull’altro!
    Nuovi occhi nuovo giorno.

    Grazie a Fabrizio Centofanti, il nostro poeta.

    Ernestina.

    "Mi piace"

  17. @ Marco
    Come hai ragione! fare errori ci mantiene vigili e pronti per fare il nostro esame di coscienza.
    Per questo sono contenta di sbagliare sempre, si cresce e si diventa urgenti, anche se la pazienza come alternativa da comunque buoni frutti.
    Il problema vero e saper attendere!

    Ernestina.

    "Mi piace"

  18. Per “rimango me stessa” intendo dire che non scendo a compromessi e mantengo i miei principi saldi.
    E’ vero che la vita ti plasma e non si può rimanere sempre uguali: necessariamente si cresce e si evolve, si cade e ci si rialza, non potrebbe essere altrimenti.
    Ma, alla scelta che ho fatto di credere in un Amore più alto, in una Giustizia più vera di quella che ti propina il mondo, in una logica che non è quella della convenienza, del quieto vivere e del “farsi gli affari propri”, a quella non voglio proprio rinunciare e la considero punto fermo, anzi irremovibile… !

    "Mi piace"

  19. @ Mec detto

    E…fai bene!
    Questo ,per me, era sott’inteso!
    Pensavo si leggesse tra le righe del mio commento, plasmare è quello che ha fatto Dio quando ci ha creati : questo grande mistero provo a vivere, perché plasmarsi come Lui ci vuole è il mio fine.

    Ti abbraccio e ti seguo .
    Ernestina.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.