Dopo il miracolo: il nuovo romanzo di Alessandro Zaccuri

di Guido Michelone

A metà degli anni Ottanta in una località collinare del Piacentino, un giovane seminarista s’impicca al cancello dell’istituto dove studia: è uno degli undici figli di una ricca famiglia di imprenditori locali, persone devote e religiosissime, ma dietro le quali si nascondono forse questioni di adulterio o libertinaggio. Ma, sul luogo della tragedia, pochi giorni dopo, arriva una sorta di profetessa (ex fricchettona) per chiedere conferma del miracolo sulla giovane figlia al prete (il teologo Don Alberto) che l’avrebbe resuscitata dopo un brutto incidente. Proprio nel pianoro accanto al Seminario si raduna una folla metà pia metà hippy che recita rosari senza soste, in attesa di un gesto illuminante da parte del sacerdote. ll finale, come sempre tipico dei libri con una tensione quasi da giallo (anche perché c’è persino un detective che indaga per conto della famiglia), è a sorpresa; ma il punto non è sapere chi o se c’è un colpevole, quanto piuttosto riflettere sulle importanti questioni etiche che il testo pone più o meno direttamente. Il libro di Zaccuri, infatti, pur con l’andamento da saga familiare e con una scrittura vicina alla cosiddetta linea lombarda (talvolta con tratti stilistici persino manzoniani) non si limita ad avvincere i lettori con una trama fitta e assai ben congegnata in un romanzo per così dire corale (dai tantissimi personaggi tutti ben delineati a livello psicologico). Vuole invece ragionare attorno al problema dei miracoli, soffermandosi in particolare sulla figura centrale di Don Alberto, lo studioso e scrittore figlio del Concilio, del Sessantotto, forse della Teologia della Liberazione (molto forte nel Terzo Mondo), che insegna la fede in Dio, in Cristo, nelle Scritture, nelle parole dei Santi (come Agostino ad esempio), ma non nelle ricadute devozionali, superstiziose, medievistiche, che una distorta, popolaresca esegesi del Verbo induce spesso nei credenti, sovente in buonafede, ad atteggiamenti in cui la religione diviene un fenomeno ad usum personae. In tal senso Dopo il miracolo, pur senza prendere posizioni nette verso questo o quello, è un libro importante in grado di far pensare, mettendo in risalto un argomento su cui la Chiesa resta comunque assai cauta.

Alessandro Zaccuri, Dopo il miracolo, Mondadori, Milano 2012, pagine 259, euro 19,00.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...