Prima stazione

Non riesci a stare dietro a tutti quanti:
la lista dei messaggi non ha fine,
un fiume in piena supera le sponde,
tracìma nelle notti, dentro i sogni,
mentre i tuoi occhi fissano il soffitto
bianco come un foglio che non sei in grado
di riempire, tu, che hai fatto del mondo
un’unica pagina da scrivere,
mentre adesso qualcuno ti ha chiamato
al silenzio, per riuscire a condurti
nel deserto e parlare finalmente
lui: come un ruscello silenzioso
che s’inalvea negli angoli del cuore
senza far male, senza pretendere di dare
o di ricevere, soltanto – vedi? –
restituendoti a te stesso, amore.

36 pensieri su “Prima stazione

  1. Ci sono alcuni che danno solo con lo scopo di ricevere e altri che danno solo per la gioia di donare senza pretendere nulla in cambio,questi ultimi hanno imparato qual’è il vero amore perché probabilmente lo hanno ricevuto da chi sa amare con il cuore.

    "Mi piace"

  2. Il titolo rimanda alla via crucis. Eppure la sensazione è di una via pacis, verso la sorgente di quel ruscello silenzioso, dove tutto è puro amore che ci fa sentire in comunione con noi stessi e con tutti.
    Grazie anche oggi, Don!

    "Mi piace"

  3. Ci sono silenzi che condannano e silenzi che salvano; pagine vuote e pagine piene che si possono riempire o leggere solo senza la pretesa nel cuore “di dare o di ricevere amore”, ma solo con il desiderio di ritrovare se stessi.

    "Mi piace"

  4. Quando un amico si ammala ci si sente subito tutti inadeguati: chi è ammalato perchè non riesce a dare come vorrebbe, chi non lo è si rammarica invece di non riuscire a far nulla per alleviare il disagio dell’amico. Questi sentimenti sono però manifestazione di un forte amore reciproco che nell’ascolto di sè e nella preghiera può raggiungere la sua massima espressione finchè, come in questo caso, dare coincide con essere.

    "Mi piace"

  5. @Ema
    Hai detto una cosa molto bella e giusta!
    Dal mio assolutamente discutibile punto di vista, cambierei solo il finale in:

    “…finchè dare “e ricevere” coincidono con essere.”

    Ma è solo una mia opinione, forse diversa e non per questo più o meno giusta della tua, solo diversa!

    "Mi piace"

  6. Siediti ai bordi dell’aurora,
    per te si leverà il sole.
    Siediti ai bordi della notte,
    per te scintilleranno le stelle.
    Siediti ai bordi del torrente,
    per te canterà l’usignolo.
    Siediti ai bordi del silenzio,
    Dio ti parlerà.
    Swami Vivekananda

    "Mi piace"

  7. E’ un messaggio?-scusate che non riesco rispondere a voi tutti,vi voglio bene ma sto male.
    Perchè tutti ti scrivono don?Perchè tutti ti vogliono bene e farai contenti noi quando ritorni tra di noi vivo e sano.
    E GUARISCI!!!

    "Mi piace"

  8. sei una creatura meravigliosa fabrizio
    tu non sei di questo mondo 🙂
    hai la forza della fragilità e la potenza dell’umiltà
    e la tua parola è testimonianza e la tua testimonianza è parola
    tu lo sai che fai miracoli vero?
    tu lo sai che la croce che porti è la croce del mondo
    tu lo sai che io la ri conosco la tua croce, è così simile alla mia, così simile a quella di noi piccoli esseri in balia di uno starnuto
    tu lo sai che che quella croce è pesante come l’amore e leggera come una piuma
    tu lo sai che una creatura spaventata come me accoglie la mano che porgi e ha meno paura?
    tu lo sai che devi riguardarti la salute? 🙂
    ti abbraccio e ti avvolgo di carezze divine 🙂
    un bacio
    la funambola

    "Mi piace"

  9. Anche io sono commossa e preoccupata, caro angelo custode, non fare scherzi devi rimetterti subito per, te, per noi.

    Un abbraccio grande da chi tante volte hai aiutato con tanto cuore, il tuo grande cuore che ti darà subito la forza di riempire tutti i fogli bianchi che vorrai.

    A presto.

    Ernestina.

    "Mi piace"

  10. Perdona, Te malato, tutti noi avidi di risposte che gettiamo altra legna sulle braci della Tua febbre. Resta quieto: quel calore che arriva sin qui fa già tanto sentire presente il tuo amore.

    "Mi piace"

  11. Rileggendo il mio commento nr. 8, mi sono accorta di un errore di copia/incolla a causa del quale ho omesso una parte importante.
    La frase corretta è:

    “…finchè dare “e ricevere” , COME IN QUESTO CASO, coincidono con essere.”

    Forse non c’era bisogno di specificarlo, ma preferisco farlo perchè ultimamente il fraintendimento è sempre dietro l’angolo, in agguato, pronto a gettare il seme delle incomprensioni.

    Scusaci don, delle nostre attenzioni, e grazie perchè in te essere è sinonimo di donarsi totalmente e gratuitamente, per amore, senza pretendere nulla in cambio.
    È un dato di fatto, inopinabile, e questa poesia, con la quale ci tendi la mano nonostante la sofferenza, ne è ulteriore prova.

    "Mi piace"

  12. ……..qualcuno ti ha chiamato al silenzio, per riuscire a condurti nel deserto. Dobbiamo fare deserto intorno a noi per poter sentire la voce di Colui che ci parla e ci ama.

    "Mi piace"

  13. ..”.non sprecate parole….perché il Padre vostro sa…”, momenti speciali, l’incontro nel quale si viene condotti dallo scorrere silenzioso che conosce desideri, speranze, pensieri.

    "Mi piace"

  14. ALLEGORIA

    Come l’albero
    La mia anima
    Taglia i rami bassi

    Come l’albero
    Allunga altri rami
    Verso un orizzonte più lontano

    Come l’albero
    Affina la sua cima
    per andare un pò più incontro al Cielo

    "Mi piace"

  15. MONDO DI GUERRA

    Ho tanta nostalgia
    di una mente libera e piena di ali

    Ho tanta nostalgia
    Di occhi che si chiudono
    Distanti ormai da una mente colma di tumulti e di paure

    Che ostruiscono i voli

    Ho tanta nostalgia
    Del niente pieno di sogni
    Ancora nemmeno immaginati

    Ho nostalgia
    di finestre appena annunciate
    Dai raggi di un Sole d’Oro
    Su spazi rilassati
    Ancora da inventare

    Ho nostalgia del Nuovo
    Dove le parole non ricordano più i loro dove
    Nè i loro perchè

    Ho nostalgia
    Di un altro Cielo
    Ancora da apparire

    Ho nostalgia di Pace
    Che non sia solo Gioia di chi
    muore

    "Mi piace"

  16. FERMARSI

    Fermarsi
    E’ cogliere al volo il messaggio di una Stella

    E’ l’attimo celeste
    E senza nubi
    Di una mente di venuta chiara

    E’ il momento magico
    In cui diventi Cielo

    E limpide idee scintillano

    Dal tuo fermarti, dal tuo silenzio ci sono arrivati tanti doni, ha riunito le nostre menti in un unico pensiero!
    Un affettuoso abbraccio

    "Mi piace"

  17. Le tue poesie, nutrono ogni volta la mia anima.

    Ti abbraccio forte caro amico; un abbraccio pieno di energia.

    Fai bei sogni che ti nutrano come le tue poesie nutrono noi.
    Buon giorno per domani.

    Ernestina.

    "Mi piace"

  18. Credo che il silenzio al quale siamo chiamati, non sia semplicemente quello “ambientale” delle parole e dei rumori: per questo, basterebbe davvero salire sopra un monte in perfetta solitudine.
    Il silenzio vero, che è anche il più difficile, è quello interiore, quello di un’anima che riesce a far tacere i propri desideri, paure, sentimenti e rabbie, per ascoltare l’unica voce che può suggerirti chi sei e cosa veramente può e deve renderti felice.
    Una voce che nasce dal cuore, solo se il cuore non si ostina a gridare le sue ragioni; una voce che è un incontro, con Qualcuno che ha il potere di toccarci il cuore e cambiarci la vita profondamente.

    "Mi piace"

  19. Il silenzio è come il digiuno di cui parlavo qualche giorno fa, con alcuni bambini a proposito delle intenzioni in quaresima.
    Anche il digiuno non è solo quello del cibo, ma è soprattutto quello dal pettegolezzo, dalle piccole vendette, dall’egoismo, dall’opportunismo, dalla pigrizia e da tutte quelle azioni sbagliate delle quali ci rendiamo conto.
    Digiunare in questo modo “spirituale”, mi sembra la stessa cosa del fare silenzio interiore: due strade simili, destinate ad incontrarsi nella meta dell’incontro vero con l’altro e con se stessi.

    "Mi piace"

  20. Bello e vero Cri…. come nella ridondanza di parole, nel riempirsi di sè, di cose belle o brutte, quando rimane un senso di qualcosa che manca, un di più che si potrebbe raggiungere. “mangeranno, ma non si sazieranno” Os 4. E allora ci si ferma, si arriva al silenzio, al fare vuoto, al concedere spazio. Altrimenti il tocco, la parola lieve che ci sfiora il cuore per cambiarci, come dici, non potrebbe arrivare su una strada troppo ingombra di mille altro….

    "Mi piace"

  21. Quali abissi/ di spazio e tempo, / e quanta vita e quanta morte/
    stanno in un solo palpito d’amore! (M. Guidacci)

    Tu hai , al centro esatto del cuore, per virtù di fede e d’arte ,
    la “gioia”, anzi “l’inno alla gioia”, che si dilata fino agli orli
    del proprio essere, nella purificazione del dolore ,
    in una nuova armonia di luce, in vibrazioni di spazi illimiti ,
    nel crocevia di arcane animazioni dello Spirito.
    La Poesia , – che è in te e nasce dal gemito della storia
    e si fa evento, inverandosi nel futuro, – può dire, come Dio:

    “Io sono” è il mio nome//
    Sono la bellezza che vi salverà
    l’inascoltata e profana
    e “inutile” bellezza.

    Torna presto tra noi , e a ripetere dall’ambone
    “che importa, tutto è grazia, tutto è grazia”

    Un abbraccio fortissimo

    augusto

    "Mi piace"

  22. La stazione di partenza è l’amore, da cui parte la valanga inarrestabile di messaggi , senz’altro rumorosa, invadente, magari anche un po’ sfacciata, come fosse sospinta dalla forza d’esplosione di un magma incandescente che vuole, ad ogni costo, far sentire la presenza, il suo calore. Un’energia che impara a moderarsi, a diminuire la potenza, nel tentativo di non distruggere le distese immense coltivate, fino a raggiungere la stazione di destino. E’ lì che incontra il silenzio, uno spazio immenso, un maestro generoso e disposto all’accoglienza, anche quando il dolore lo pervade incontrollato, lo copre di perle di sudore , mentre abbraccia la sua croce e rafforza il suo sorriso. Un regalo sottovoce, che grida Amore.

    "Mi piace"

  23. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ! ! ! !

    (anche la più bella parola, se usata per tentare di descrivere il silenzio, risulta contraddittoria)

    (almeno, come dice Roberta, che sia sottovoce)

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.