Co’ ‘sta concordia

da qui

Raddrizzare la barca: un simbolo
potente di questi anni dedicati
ad affondarla, a replicare inchini
al parolaio di turno. Non sappiamo
se il fianco martoriato sia di nuovo
disposto a navigare, se il popolo
gabbato sia convinto a farsi ancora
gabbare e rigabbare. Ma sappiamo
che l’unica speranza, questa volta,
è che i piloti inetti,
finalmente, abbandonino la nave.

13 pensieri su “Co’ ‘sta concordia

  1. Viene chiesto ancora sudore, sforzo, ci vorrà del tempo, prima di essere rimossa, per attraversare un altro inverno ce ne vuole, la gente è stanca, indignata davanti a tanti inchini. Ora la rotazione è compiuta, fra gli applausi ancora più scroscianti e pieni di energia quando la zattera italiana sarà pronta per il trasporto verso nuovi orizzonti, privi di nuvole servili, messe lì a soffocare la luce di un popolo che cerca e si affanna nella ricostruzione di un’alba che non sa e non può più prolungare la sua notte. E ancora applausi, se la grande bocca dello squalo-mare vorrà essere così generosa da restituire ciò che resta di due angeli che ancora mancano all’appello.

    "Mi piace"

  2. Delle tante cose che ho ascoltato in questi giorni sulla vicenda mi è piaciuta quella in cui si è sottolineato come lo sforzo collettivo, il lavoro di gruppo, il mettere a disposizione ognuno la propria competenza porti al giusto risultato. La speranza è che si torni a navigare insieme per il bene di tutti.

    "Mi piace"

  3.  

    Passa la nave mia colma d’oblio
    per aspro mare, a mezza notte, il verno,
    enfra Scilla e Cariddi; ed al governo
    siede’l signore, anzi’l nimico mio;

    a ciascun remo un penser pronto e rio
    che la tempesta e’l fin par ch’abbi a scherno;
    la vela rompe un vento umido, eterno
    di sospir’, di speranze e di desio;

    pioggia di lagrimar, nebbia di sdegni
    bagna e rallenta le già stanche sarte,
    che son d’error con ignoranza attorto.

    Celansi i duo mei dolci usati segni;
    morta fra l’onde è la ragion e l’arte:
    tal ch’incomincio a desperar del porto.

    Petrarca

    "Mi piace"

  4. Un simolo potente, soprattutto quando raddrizzare la barca scopre verita’ che sarebbero rimaste sommerse. Nel mare come nella storia, nel tempo. Non c’e’ come la verita’ per imparare finalmente ad aprire gli occhi e il cuore.

    "Mi piace"

  5. Sarebbe stato impossibile senza il lavoro e l’opera dei molti, senza la pazienza di lasciare i tempi giusti, indipendentemente dalle necessità di immagine, senza strumenti e un lavoro che doveva soprattutto coordinarsi, dialogare….
    Sap.7
    [15]Mi conceda Dio di parlare secondo conoscenza
    e di pensare in modo degno dei doni ricevuti,
    perché egli è guida della sapienza
    e i saggi ricevono da lui orientamento.
    [16]In suo potere siamo noi e le nostre parole,
    ogni intelligenza e ogni nostra abilità.

    "Mi piace"

  6. Basta un soffio per provocare un uragano, basta un errore per generare una catastrofe,e la vita volta pagina all’improvviso per chi c’era e non c’è più e per chi resta con il sapore amaro in bocca di qualcosa che non si rimedia più.

    "Mi piace"

  7. Una speranza vana, ahimè. Se questi abbandonano ne verranno altri con tante belle parole e promesse, ma poi cambia il nome ma non altro.
    La barca però va e ringraziamo il popolo, i mozzi e tutti gli altri. Il capitano è uno in gamba ma di fatto è un prigioniero di chi non ha ancora deciso cosa fare da grande ma sa bene come dividersi la torta e si siede al tavolo “concorde” con l’avversario, avversario, si fa per dire!
    Il resto l’ho scritto qui: https://opinioniinmovimento.wordpress.com/2013/09/20/come-volevasi-dimostrare/

    "Mi piace"

  8. Dimenticavo la cosa più importate: Grazie Fabrizio e hai ragione tu… basta co’ ‘sta concordia! che inganna e depreda le persone oneste.
    A volte penso che si vorrebbe una rivoluzione ma servirebbe solo a cambiare i nomi, però chissà, i prossimi ci penserebbero bene prima di fare le cose se fossimo un popolo attivo invece che felice di farsi co….are

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.