Provocazione in forma d’apologo 253

Di tre fratelli, il primo era un puro teorico; il secondo, un pratico puro; e il terzo di volta in volta si barcamenava sagacemente fra le posizioni nette degli altri due.

Quando, ciascuno a suo tempo, vennero a morte, il primo si trovò in un mondo in cui non esistevano altro che fatti assolutamente non riconducibili al pur minimo fattore comune; il secondo in una terra dalla quale i fatti parevano essere irrevocabilmente fuggiti per venir rimpiazzati da interpretazioni in base a sistemi; e il terzo, abituato a modulare i mezzi in vista dei fini, si ritrovò in un luogo in cui mezzi e fini erano del tutto indistinguibili.
Siccome i tre fratelli, per quanto diversi, fraternamente si erano amati in terra e continuavano ad amarsi anche nell’oltremondo, riconosciuto il proprio errore tentarono di darne notizia agli altri, in terra e altrove, ma senza ottenere risultati. Uno di loro chiese addirittura un colloquio con Dio, e si mise ad attendere con fiducia; ed è ancora lì che attende, forse per sempre. Poiché Dio non aveva mai visto e non vede i tre fratelli che come i due teologi dell’omonimo racconto di Jorge Luis Borges: una sola e indivisibile parvenza, ovverosia realtà.

8 pensieri su “Provocazione in forma d’apologo 253

  1. Cara Elisabetta,
    dal momento che è difficile smettere i nostri panni e guardarci senza di essi, sempre che in tale condizione di noi resti qualcosa, direi quasi che si ride per non piangere.
    Buona giornata a te,
    Roberto

    "Mi piace"

  2. Cara Giorgina,
    a ognuno la sua storia, non è detto che a te non andrà meglio.
    Un caro saluto a te,
    Roberto

    "Mi piace"

  3. Cara Ilaria,
    potrei risponderti che a parte alcuni casi specifici con “uomo” intendo “essere umano”, ma so bene che tale risposta lascerebbe troppe questioni aperte, quindi accetto il tuo malizioso pizzicotto con un sorriso… pensoso.
    Un saluti a te,
    Roberto

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.