Primo Marzo Poetry Slam a Genova

1902876_10203010958774339_2051934926_n


1 MARZO POETRY SLAM GENOVA
Stanza della Poesia di Palazzo Ducale – ore 17.15

Poetry slam nella giornata nazionale per i diritti dei migranti, un evento dedicato ai nuovi poeti italiani d’altrove. Conducono Max Ponte, Roberto Marzano e Bruno Rullo. Evento col patrocinio del Centre de Recherches Italiennes dell’Università Paris Ouest Nanterre La Défense. Nell’ambito del campionato LIPS – Lega Italiana Poetry Slam.

Poeti presenti:

WILIAM FARNESI
IVAN FIGUEROA
NADER GHAZVINIZADEH
SARAH ZUHRA LUKANIC
WILFRIED MBOUENDA MBOGNE
JONIDA PRIFTI
CANDELARIA ROMERO

Il Primo Marzo Poetry Slam si svolge nella giornata dedicata ai diritti dei migranti e si svolge a Genova, in una città che ben rappresenta il melting-pot del nostro paese.
Il poetry slam è una gara poetica in cui è il pubblico a votare, si tratta di un gioco in cui la competizione è l’occasione per fare poesia e per renderla patrimonio di una comunità.
Questo poetry slam ha una dimensione letteraria più accentuata di altri e vuole essere un piccolo contributo a quella che comunemente viene chiamata “poesia migrante”. Una definizione, quest’ultima, senza dubbio riduttiva e quindi ho preferito parlare di “nuovi poeti italiani d’altrove”. Infatti si tratta di poesia contemporanea, in lingua italiana, di cittadini provenienti da altri paesi, “d’altrove” quindi. E questo “d’altrove” lascia curiosamente intendere che il “da” possa trasformarsi in un “di”, facendo rientrare le scritture degli italiani all’estero, in un doppio filone migratorio che unisce la nostra storia.
In questo Primo Marzo Poetry Slam saranno presenti 7 poeti, alcuni già affermati e altri esordienti. La varietà delle esperienze e delle scritture rende i “nuovi poeti italiani d’altrove” espressione della vitalità della letteratura italiana. (Max Ponte)

Biografie e testi dei poeti presenti sono disponibili a questo indirizzo

Un pensiero su “Primo Marzo Poetry Slam a Genova

  1. Ottima iniziativa. In un periodo come questo dove la crisi culturale si unisce a quella dei valori, a quella economica e le migrazioni sono nuovamente esplose, dare voce alla poesia -e insieme a dei giovani stranieri- è sensazionale, sono contenta quando leggo queste cose…Bellissimo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.