Alithòs anesti

da qui

Sapessimo a che ora quella pietra
si potrà ribaltare un’altra volta.
Ma proprio come allora correranno
le donne, ad avvertire chi non crede:
non è che un’abitudine, l’inganno
di potercela fare senza aiuti,
la paura ancestrale delle vele
spiegate, che chissà in quale mare
ti potrebbero spingere, chissà
quale patria sconosciuta potrebbe
apparire all’orizzonte. Per quanto
mi riguarda, so solo che la pietra
non c’è più: i suoi bendaggi di fronte,
il sudario piegato da una parte
vedo. E credo: solo questo so,
del biglietto strappato al calendario.

15 pensieri su “Alithòs anesti

  1. La pietra rotola quando permettiamo a Gesù di entrare nel cuore, l’amore vince sulla morte quando è autentico, perdona e dimentica, si tende verso l’altro uscendo dalla notte dell’io, dal buio dell’incapacità di un esame di coscienza che ci liberi, l’umiltà rotoli la pietra.
    Una bellissima poesia ma quel “biglietto strappato al calendario” non mostra la luce dell’alba, sembra solo un giorno passato del countdown finale, un giorno grazie al cielo finito, uno in meno da vivere, forse manca qualcosa a questa alba, qualche minuto vero, uno sguardo incrociato nel giardino fra Pietro e Gesù.
    Nel cuore, Cristo è veramente risorto? O è la speranza che risorga a cui tenacemente ci aggrappiamo?
    Non è ancora l’alba, una donna si incammina verso il sepolcro, chi le rotolerà la pietra nel silenzio di Dio? Strapperà fogli al calendario camminando fino al giardino, fin quando i piedi non le faranno male poi… resterà solo “una voce di sottile silenzio,” il respiro di Dio, l’abbraccio di Cristo e il sapore amaro di un’aurora negata.

    Mi piace

  2. La pietra ribaltata che dice che Dio vince sempre, che Dio è più grande di tutti ostacoli, maligni, che Dio è la luce, nostra strada aperta quale dobbiamo seguire senza paura, perché vicino noi ci sta sempre Lo Spirito Santo che indica la nostra strada, dobbiamo solo imparare di credere e ascoltare. Dobbiamo ribaltare la pietra del nostro cuore come Gesù ha fatto ribaltare la pietra del sepolcro per noi.
    Buona Pasqua !

    Mi piace

  3. Ogni cuore trafitto, come un sepolcro spalancato, vede ed accoglie la salvezza.
    Bellissima

    “Viaggiai per giorni e notti per paesi lontani.
    Molto spesi per vedere alti monti, grandi mari.
    E non avevo occhi per vedere a due passi da casa la goccia di rugiada sulla spiga di grano.”

    Rabindranath Tagore

    Mi piace

  4. Caro Fabrizio. passo dopo passo, con la delicatezza che Ti contraddistingue…In realtà , mi accorgo, ci hai introdotti a un Viaggio..ll Tuo Viaggio..Stiamo percorrendo una “strada”…Insieme…Come ringraziarTi? Questo , forse, è già aprire la porta del sepolcro…Esporsi alla Luce.. Camminiamo con Te.., di parola in parola…. Qual’ è il tempo della Fede ? Quando verrà il momento di “poter credere”? Il momento e’ ora: è sempre il Tempo della Fede! Non c’è la lista degli appuntamenti..Non c’è un numero da prendere…L’ acquisizione di una coscienza nuova ci vuole attivi: la Pasqua arriva dopo avere lavorato, dissodato, arato il nostro campo… Ognuno è chiamato a sollevare il suo macigno, nessuno deve farlo per noi..Altrimenti non funziona….Dobbiamo realizzare ciò in cui crediamo ! “Attendere” non è soltanto stare con le mani in mano…Esiste una modalità di “attesa” attiva Un modo di vivere che è uno stato di coscienza : vigile, acceso, aperto. Recettivo…Ad ogni pagina strappata dei nostri calendari…Giorni, e mesi, e anni, e vite intere consumate! Mentre avere Fede : non è “consumare” il tempo…Ma vivere consapevolmente, gioiosamente il nostro tempo, nella coscienza di quanto sia prezioso.! Un dono..E, attimo su attimo, irripetibile occasione.. Possiamo “essere “nel tempo che ci è stato dato, e non “farci consumare” dal tempo, soltanto se ne abbiamo consapevolezza : se sappiamo ed abbiamo coscienza di appartenere anche ad altro tempo…Al Tempo Eterno dell’ eterna Trasformazione. Dell’ Eterna Rigenerazione…. La Vita è una incessante Pasqua di Risurrezione: non esiste la morte …. Staccando un altra pagina dal calendario del Tuo tempo.del qui e ora…Dici : ” Io vedo/ Io credo..”….Chi ha Fede vede il senso delle cose, non soltanto le cose…Chi ha Fede respira l’ infinito … E per un uomo di Fede, ogni minuto della propria attesa è Gioia …Da raccontare….Da condividere..Da fare sbocciare in ogni forma: oggi, fiore bellissimo di Poesia, creatura forte e delicata …Valore nel valore di cui Ti ringraziamo veramente …

    Mi piace

  5. NON E’ QUI E’ RISORTO”
    “La nostra speranza non giace nel fondo di una tomba, il Padre della vita l’ha risuscitata e immessa nel circolo dell’eternità”.
    (d.Fabrizio- da “Il pane spezzato”

    Mi piace

  6. Da qui in avanti arriveranno momenti intensi, si ritroveranno tutti insieme ,fino al momento dove lo vedranno ascendere…ed in questi momenti nessuno pensera’ piu’ al sepolcro vuoto..e’ li’ con loro..non era mai andato via..

    Mi piace

  7. questa poesia traspone la realtà di una vita cristiana che diventa forza di novità e di crescita . ; come prendere la vita ,il suo rilievo la sua bellezza ,la sua verità dal mistero pasquale. che è di ogni giorno , come accettare di essere potato come l’albero che porterà “molto frutto” .perchè Dio rifiuta la moneta nascosta per paura di perderla. Ho contato molte macerie che appesantiscono il mio cuore a forza di sovapporre pietra su pietra ma vedo la speranza ed il coraggio della vita di Gesù e della mia vita in Lui per unirmi ,anch’io, al canto dei risorti “Alithos anesti” sia pure dal basso di tutte le mie sconfitte. .

    Mi piace

  8. L’attesa, paziente, affidante, di poter dire, “sì, è veramente risorto” in ogni angolo di cuore, in ogni angolo di vita è fatta di tanti momenti piccoli, grandi, sta nei traguardi, nelle sconfitte, in tanti fogli di calendario che si fanno il nostro tempo. E che riempiono l’attesa, che sostengono il nostro “credo, Signore”, mentre osserviamo quella pietra che rotolerà via, inondando di luce un cuore liberato.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.