81. Nemmeno un istante

da qui

Glielo dissi per l’ennesima volta: si trattava d’essere più lungimiranti. Fin dall’inizio, del resto, il biglietto aveva espresso la sostanza del Progetto: il cuore del cuore di don Mario era posto, per sempre, nel suo cuore.
Mi capita, a volte, di guardare la vita da un punto da cui si chiariscono i nessi tra persone e situazioni, come quando mi affacciavo dalla torre pendente col mio amico sacerdote e contemplavo la chiesa dell’Assunta, il battistero a forma di fiasco e il cimitero, le mura, i tetti rossi delle case e le auto tali e quali ai modellini di plastica con cui giocavamo da bambini. Chissà cosa pensavo mentre, sotto il tavolo, sistemavo in bell’ordine i plotoni a cavallo dei nordisti e dei sudisti, scoprendo, nella loro, la mia guerra quotidiana con la solitudine interiore, iniziata dal giorno della nascita e dilatata in mille sguardi, in mille amori, sempre pronta a raccogliere un segnale, una voce che chiamasse proprio me, sì, proprio me, fra tanti altri. Con gli anni, la fortezza difensiva s’era fatta inaccessibile, perfino per me stesso. Ma non perdevo la speranza: a tratti m’apparivano una luce, un sorriso, un gesto gratuito d’attenzione, la mano di don Mario che accendeva la sua marlboro rossa, ed io sentivo il ponte levatoio che scricchiolava ed ero certo di riuscire, prima o poi, a mettere il naso fuori dal castello. Non potrò dimenticare le corse a perdifiato di quando fui sicuro che non avevo più bisogno di difese, l’euforia che vedeva tutto buono, al punto che lui si sorprendeva, accendendo un’altra marlboro al riparo del tendone bianco e rosso della Nuova Capricciosa. Ora, da quassù, dalla torre ancora in bilico sul tempo, scorgevo nel biglietto rosa la sua firma inconfondibile, lo sguardo allegro con cui mi ricordava, da chissà che lontananza: guarda che ti sbagli, non t’ho lasciato nemmeno un istante, nella vita.

9 pensieri su “81. Nemmeno un istante

  1. “L’unica cosa certa del futuro è che sorprenderà anche coloro che hanno visto più lontano dentro di esso.”

    Eric John Ernest Hobsbawm

    "Mi piace"

  2. Quando certe volte sonopresa dal vuoto della solitudine cerco di dire un’ Ave Maria esubito mi accorgo che non sono più sola ci sono Roberto Domma e soprattutto Lui vicino a me

    "Mi piace"

  3. La memoria è:
    ” un cielo senza stelle, triste come un bambino
    che la mamma dimentica di amare”,
    il cuore vive di nostalgia ma la fede di certezza.

    “La vite è potata, il canto degli uccelli
    è semplice” :

    “non t’ ho lasciato nemmeno un istante, nella vita”.

    SE SEI FELICE

    Quando c’eri, Mario, mi domandavo
    come sarebbe stato
    il giorno che sarei rimasto solo:
    un pugno nello stomaco, credevo
    che sarei morto anch’io,
    ancora non sapevo
    che amare è morire, che in fondo al cuore
    c’è una luce nascosta in una tomba
    e che solo scendendo fino in fondo,
    esalando quell’ultimo respiro
    nascosto in ogni battito del dare,
    ancora non sapevo
    che il lampo che ora vedo in questa foto,
    l’illusione di averti qui per sempre
    era la profezia di chi sa già
    che all’alba arriva uno che ti dice
    chi cerchi, perché piangi, non è qui,
    non vedi che ti sta aspettando ancora
    non senti che ti chiama dalla porta
    del cuore? Dimmelo, se sei felice.
    ( Fabrizio Centofanti)

    "Mi piace"

  4. Il cuore dell’uomo è per sempre nel cuore di Cristo.

    Custodire nel cuore: come nell’amicizia, nell’amore coniugale o nell’amore divino dove l’arca accogliente è il costato trafitto di Cristo custode dell’ universo dell’uomo, perchè nessuno si perda di quelli che il Padre gli ha dato.
    E, poichè è “beato chi costruisce nel suo cuore una tenda per il Dio di Giacobbe”, divenire custode del lucente Amore, Figlio incarnato, perchè se lo amerò, verrà a me con il Padre, e farà dimora presso di me.
    Poichè “Tu mi riempi e mi circondi”, sei in me ed io in Te, Amore, nella fessura scavata nel fianco dove l’anima sparisce nel suo volo, e abbraccia Colui che l’abbraccia.

    "Mi piace"

  5. “…guardi che ti sbagli,non t’ho lasciato nemmeno un istante, nella vita.”
    scusate che io rimango sul mio tema, però io sempre scrivo questo che sento.
    Altro giorno stavo raccontando a mia amica, che ancora tutti giorni prendo telefono per telefonare a mia mamma; e lei mi ha risposto: adesso hai tua mamma vicino te, puoi parlare con lei in ogni momento.
    Hai ragione-ho detto- è vero, e adesso anche risparmio sulle telefonate.
    Le persone che hanno lasciato questa terra, non hanno lasciato noi, rimangono sempre nel nostro cuore. (ma è difficile abituarsi alla loro mancanza terresta)

    "Mi piace"

  6. “Chissà cosa pensavo…” da bambino
    ogni età ha le sue gioie e tristezze, ogni età per sua misura.
    In ogni età difficoltà si sembrano enorme, da non superare. Ma in ogni età impariamo sempre qualcosa di nuovo, conosciamo se stessi.

    "Mi piace"

  7. Quanto è incastonato nel profondo è sempre difficile da individuare, anche da se la panoramica dall’alto si impegna ad offrire ampi orizzonti. Ma la veduta non si spinge, di certo, fino ai soldatini allineati sotto il tavolo; lì, ci si può ancora incontrare solo nei momenti più intimi, non tutti possono entrare, l’accesso è riservato eccezionalmente alla complicità dell’amico speciale, che non si stanca mai di aspettare, di dare consigli, di sorridere, di suggerire piccoli spiragli attraverso cui lasciare passare la poesia.

    La poesia è il salvagente
    cui mi aggrappo
    quando tutto sembra svanire.
    Quando il mio cuore gronda
    per lo strazio delle parole che feriscono,
    dei silenzi che trascinano verso il precipizio.

    Quando sono diventato così impenetrabile
    che neanche l’aria
    riesce a passare.

    Il salvagente, K. Gibran.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.