Ballate di Lagosta, di Christian Sinicco

copertina (1)
Poesia ad un tempo periferica ed europea, se ne è possibile una, questa delle sue ultime ballate si estende da Trieste alle terre slave, per consolidarsi attorno al topos prediletto del mare. La riempie, la motiva e soprattutto la muove un istinto forte delle sovrapposizioni e delle metamorfosi, grazie a un principio irresistibilmente dinamico, musicale, in non pochi passaggi narrativo, che affonda radici nella propensione per così dire naturale della Mitteleuropa al concerto babelico delle voci e dei suoni, delle lingue e delle storie, tra i microcosmi del suo inesausto destino migratorio.
(Dalla nota di Alberto Bertoni)

Christian Sinicco è nato a Trieste nel 1975. Nel 1999 organizza una serie di letture nella sua città assieme a molti poeti della sua generazione conosciuti con il nome di “ammutinati”.
Nel 2000 inizia a collaborare con “Fucine Mute” e intervista i più importanti poeti italiani, da Franco Loi a Mario Luzi.
Nel 2005 pubblica passando per New York (LietoColle), realizza le prime performance con il gruppo rock “Baby Gelido” e diventa uno dei blogger più attivi di “Absolute Poetry”.
Nel 2008 vince il “Trieste International Poetry Slam” e nel 2013 partecipa alla fondazione della LIPS – Lega Italiana Poetry Slam, di cui diviene il primo presidente.
Con la rivista “Argo”, ha curato L’Italia a pezzi. Antologia dei poeti italiani in dialetto e in altre lingue minoritarie (Ed. Gwynplaine, 2014).
Nel 2014 pubblica Ballate di Lagosta (CFR edizioni, 2014, prefazione di Alberto Bertoni, postfazione di Cristina Benussi).
http://christiansinicco.wordpress.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.