Chagall, di A. P. de Mandiargues

Mandiargues_Copertina13
Léger e Delaunay, racconta Chagall, gli rimproveravano (prima del 1914) di essere un pittore «letterario».

Se tengo a questo banale aneddoto al punto di farne la frase iniziale di questo libro su Chagall e la sua opera, è perché testimonia l’irritazione o il dispetto, il fraintendimento o la gelosia mostrati da quegli artisti che sono soprattutto esecutori manuali verso quelli che pongono le loro dita al servizio della propria intelligenza o di un grande sogno appassionato. Mi hanno detto, e me lo diranno ancora, che proprio perché sono uno scrittore e (ancor peggio) un «letterato» e un «intellettuale» preferisco la seconda specie alla prima. Non è affatto così. Credo di non falsare la verità scrivendo che raramente mi sono trovato in disaccordo con i semplici, gli innocenti e i primitivi (che d’altra parte non sono, questi ultimi, né semplici né innocenti), e che le reazioni di questi o di quelli non sono che di rado molto diverse dalle mie quando osserviamo insieme delle cose dipinte, disegnate, scolpite, modellate, tessute, così da rientrare in una delle innumerevoli categorie di ciò che viene chiamato arte, con la «a» minuscola o maiuscola. La letteratura ordinaria, ahimè, è tanto priva di fantasia quanto lo è la pittura ordinaria, e in Francia un po’ più tristemente che altrove. Gli innocenti, che sarebbero incapaci di valutare la differenza fra ciò che è « letterario » e ciò che non lo è, accettano l’ordinario con rassegnazione, mentre sono incantati dallo straordinario. Per loro come per me, di primo acchito, Chagall è un creatore unico e meraviglioso perché ha il dono e il mestiere di prendersi degli spazi sollevandosi per aria meglio e più in alto di quanto ogni altro sappia o abbia saputo fare. Tanto meglio per gli innocenti! Tanto meglio per me, con qualche fatuità sono tentato di dire! Tanto meglio, soprattutto, per Chagall!

André Pieyre de Mandiargues

Chagall, di A. P. de Mandiargues, trad. di Roberto Rossi Testa, Milano: Abscondita, 2014

Un pensiero su “Chagall, di A. P. de Mandiargues

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.