25. Attrazione fatale

da qui

Spesso la fede è collegata con l’idea del dovere. Nel Vangelo non mancano brani che sembrano appoggiare una tale prospettiva, come Lc 17,10: Così anche voi, quando avrete fatto tutto quello che vi è stato ordinato, dite: “Siamo servi inutili. Abbiamo fatto quanto dovevamo fare”. Ma l’intenzione di Gesù è spiegare che il rapporto uomo-Dio può essere compreso unicamente nell’ambito della gratuità. Del resto, quelli che ancora immaginiamo essere comandamenti, in realtà sono parole: questo significa il termine decalogo (le dieci parole), e questo è scritto nella Bibbia (debarim, il titolo ebraico del Deuteronomio). La triade antropologica piacere/volere/dovere ricorda che incrinando questa necessaria convergenza si aprono scenari di squilibrio e malattia. Il nucleo incandescente della fede ebraico-cristiana è l’attrazione: dall’episodio del roveto ardente (Mosè pensò: voglio avvicinarmi a osservare questo grande spettacolo, Es 3,3), al fascino emanato da Gesù, fino all’esplicita promessa: E io, quando sarò innalzato da terra, attirerò tutti a me (Gv 12,32). E’ la bellezza, quindi, ad educarci, secondo l’etimologia della parola: tirare fuori ciò che siamo veramente, scoprire i talenti, permettere all’uomo di esprimere se stesso. E’ il ruolo dell’arte, che non si esprime soltanto nelle opere immortali dei maestri, ma nelle meraviglie a cui l’uomo e la donna danno vita nella loro esperienza quotidiana: il miracolo dell’attenzione, le sfumature della sensibilità e la fantasia sorprendente dell’amore. E’ così che si arriva a decifrare l’idea dostoevskiana di una bellezza che rovescia il mondo, rivelandone l’essenza originaria. Solo in questo modo il cuore si apre e rende possibili la pace e la giustizia.

8 pensieri su “25. Attrazione fatale

  1. La pipa e il pettine

    Era un matrimonio povero.
    Lei filava alla porta della sua baracca, pensando a suo marito. Tutti quelli che passavano rimanevano attratti dalla bellezza dei suoi capelli, neri, lunghi, luccicanti.
    Lui andava ogni giorno al mercato a vendere un po’ di frutta e si sedeva sotto l’ombra di un albero per aspettare i clienti. Stringeva tra i denti una pipa vuota, non aveva soldi per comperare un pizzico di tabacco.
    Si avvicinava il giorno del loro anniversario di matrimonio e lei non smetteva di chiedersi che cosa avrebbe potuto regalare al marito. E con quali soldi? Le venne un’idea. Mentre la pensava, ebbe un brivido, però dopo aver deciso, si riempì di gioia: avrebbe venduto i suoi capelli per comperare il tabacco a suo marito.
    Già immaginava il suo uomo nella piazza, seduto davanti alla frutta, dando lunghe boccate alla sua pipa: aromi di incenso avrebbero dato, al padrone della piccola bancarella, la solennità e il prestigio di un vero commerciante.
    Vendendo i suoi capelli ottenne solo alcune monete, però scelse con attenzione il tabacco più pregiato.
    Alla sera, ritornò il marito, arrivò cantando. Portava nelle sue mani un piccolo pacchetto, c’erano alcuni pettini per la sposa, li aveva acquistati dopo aver venduto la sua pipa.

    R. Tagore

    "Mi piace"

  2. anche io pensavo di essere inutile ma ho capito poi chenessuno è inutile perché Dio ama tutti e noi dobbiamo tendere a Lui

    "Mi piace"

  3. Mi baci con i baci della sua bocca!
    Sì, migliore del vino è il tuo amore.
    Inebrianti sono i tuoi profumi per la fragranza,
    aroma che si spande è il tuo nome:
    per questo le ragazze di te si innamorano.
    Trascinami con te, corriamo!
    M’introduca il re nelle sue stanze:
    gioiremo e ci rallegreremo di te,
    ricorderemo il tuo amore più del vino.
    A ragione di te ci si innamora!

    Cantico dei Cantici – Prologo

    "Mi piace"

  4. E’ la bellezza, quindi, ad educarci, secondo l’etimologia della parola: tirare fuori ciò che siamo veramente!
    Ieri sera uscita da messa, ho incontrato una persona che tutti noi conosciamo bene, è un uomo che ha bisogno sempre del nostro” aiuto” o almeno così credevo ma Dio che ama gli “ultimi” me lo ha fatto incontrare affinché mi aprisse ancora di più il cuore.
    Ieri sera mi ha aiutata lui , anche se aveva bevuto mi ha toccata nel cuore nel profondo, quello che io nascondo per pudore.
    Lascio qui le sue parole: ” Don Fabrizio non c’è più qui.. se ci fosse stato lui mi avrebbe accolto come faceva sempre anche quando ero troppo molesto, mi manca tanto!” e ha pianto lacrime d’Amore.
    Siamo stati insieme un po’ abbiamo mangiato qualcosa, e finalmente abbiamo sorriso tutti e due.

    grazie Don Fabrizio per questo tuo scritto e per avermi aiutata a” vedere”.

    ernestina.

    "Mi piace"

  5. Abbiamo tutta la vita per imparare, per conoscere. Non si può fermare sul un livello dicendo- io già lo so tutto. E’ sbagliato. Si dice, che quando uno è convinto che già lo sa tutto, significa che in realtà ancora non lo sa niente. Bisogna approfondire sempre, essere aperti e conoscere. Sempre si scopre qualcosa di più per conoscere meglio la vita, per conoscere meglio se stessi.

    "Mi piace"

  6. Si dice- con chi stai così diventerai. Cercando il bene, amore e bellezza della vita, miglioriamo nostro sguardo per il mondo, miglioriamo noi stessi e altri che stanno vicino noi.

    "Mi piace"

  7. “Un cristiano porta pace agli altri. E non solo pace, ma anche amore, bontà, fedeltà e gioia.”
    Papa Francesco

    "Mi piace"

  8. Attirami , noi correremo

    “…ecco la mia preghiera,io chiedo a Gesù di attirarmi nelle fiamme del suo amore, di unirmi cosi strettamente a Lui, che Egli viva e agisca in me. io sento che più il fuoco dell’amore infiammerà il mio cuore , più dirò: attirami , più anche le anime che si avvicineranno a me (povero piccolo pezzetto di ferro ,inutile, se mi allontanassi dalla fornace divina ) più queste anime ” correranno velocemente all’odore dei profumi del loro Amato ” perchè un’anima infiammata di amore non può restare inattiva…”

    S Teresa del Bambin Gesù e del Santo Volto. religiosa,carmelitana , indegna.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.