I magnifici sette Beatles

nati per i beatles
Guido Michelone commenta i nuovi libri sul gruppo inglese

Il 2014 appena trascorso ha visto in Italia la pubblicazione di parecchi libri sui Beatles; dato l’interesse di cui gode ancora il Quartetto di Liverpool, che di fatto inventa la musica giovanile lungo gli anni Sessanta, con canzoni ancor oggi amatissime da parecchie generazioni, tra bambini, adulti, anziani; di libri sui Beatles ce ne sono per tutti i gusti, i colori formati, da leggere o da sfogliare, da studiare o da giocare; ne segnalo sette, tra i più recenti, per il taglio originale che viene fornito sull’argomento medesimo.

Tony Barrow, Meet The Beatles, Arcana, Roma 2014.
Questo è in assoluto il primo libro sui Beatles nella storia, edito in Gran Bretagna alla fine del 1963 e mai pubblicato in Italia, visto che la bella traduzione di Vincenzo Martorella e Natascia Pennacchietti giunge solo oggi grazie a un editore da sempre attento ai ‘classici’ del rock. I Beatles all’epoca non avevano che un anno di vita ufficiale, ma erano già un successo popolarissimo nella madre patria inglese (e di lì a poco lo bisseranno in tutto il mondo). Il testo semplice e le immagini numerosissime andavano a un lettore giovanissimo (un po’ come oggi quelli di Violeta o dei One Direction): tuttavia non si tratta di una scontata agiografia, bensì di un’opera illuminante, il cui autore sembra aver già capito l’immenso potenziale dei futuri Fab Four.

Alex Schiavi, I Beatles. Il loro autista racconta, edizione Barata, Sao Paulo (Brasile) 2014.
Che l’Italia sia a volte un Paese ingrato verso chi lavora seriamente lo dimostra il fatto che questo bel libro viene edito all’estero, pur essendo scritto in italiano da un beatlesologo (e musicista) che sull’argomento ha già dato alle stampe due titoli. Ad altri sedicenti esperti, gli onori di grandi (e grosse) editrici, i cui uffici stampa non sempre risultano collaborativi, ragion per cui almeno tre titoli recenti sono esclusi da questa personale hit parade beatlesiana. Tornando a Schiavi, ci presenta le ‘memorie di Bill Corbett’, un vecchio ex pugile tuttofare che nel 1964 portò a spasso, su fiammanti Rolls Royce, John, Paul, George, Ringo all’epoca del massimo splendore popolare. Le memoria risalgono al 1966 e sono un duplice ritratto di un’epoca irripetibile.

Autori Vari, La segretaria dei Beatles, Feltrinelli Real Cinema, Milano 2014.
Ecco cinquant’anni dopo, la segreteria dei Beatles – al secolo Freda Kelly poco più che settantenne – con una confessione che parte dalle passioni di una fan sfegatata e che arriva subito a realizzare un sogno: divenuta in pochi mesi la tuttofare dei Fab Four, la ‘fortunata’ vive con John, Paul, George e Ringo i trionfi memorabili, sino a un epilogo purtroppo inglorioso: il cofanetto presenta la protagonista davanti alla macchina da presa nel dvd diretto da Ryan White, mentre nel volume La ragazza nei sogni di tutti (curato da marco Denti) c’è un intervista al fan Rolando Giambelli, oltre fotografie e memorabilia.

Mick Manning e Brita Gramstörm, The Beatles, Gallucci, Roma 2014.
Tra i nuovi Beatles in libreria c’è pure un volume per l’infanzia grazie a un editore romano specializzato in opere per bambini: in questo caso le belle tavole colorate – dal classico stile anglosassone – si rapportano a un discorso quasi fiabesco fra didascalie e fumetti con un discorso propositivo dell’arte beatlesiana, ripartito in cinque grossi capitoli edificanti.

Federico Rampini, Love. All You Need Is Love, Mondadori, Milano 2014.
Il successo delle melodie lente o veloci, dolci o aggressive di Lennon-McCartney (o di Harrison) sta nell’evitare la routine o la prevedibilità di forme e contenuti, a favore della massima libertà espressiva. Da questo pensiero più o meno direttamente parte questo saggio brillante, che ha come sottotiolo ‘l’economia spiegata dalle canzoni dei Beatles’: è quindi un’analisi dotta, ma dal piglio vivace, sulla storia, la società e la finanza nell’età contemporanea, che affettivamente (per motivi generazionali) coinvolge le canzoni dei Fab Four per tentare di ‘spiegare’ il mondo.

Jean-Michel Guesdon e Philippe Margotin, Beatles. Tutte le canzoni da Love Me Do a Let It Be, Rizzoli, Milano 2014
Due autori francesi – editore e beatlesologo il primo, romanziere, critico e già direttore artistico di case discografiche il secondo – commentano l’intero corpus, ovvero una a una le 111 canzoni ufficiali dei quattro Scarafaggi, in ordine cronologico, dal 6 giugno 1962 (data del primo provino negli studi di Abbey Road) all’8 maggio 1970, quando arriva nei negozi l’ultimo album a firma Beatles (e John Paul George Ringo tutti insieme non si incontrano dal precedente agosto, senza mai più rivedersi uniti). Il tomo di grosse dimensioni risulta molto ben strutturato dal punto di vista pratico con una razionale e al contempo seducente grafica: ogni canzone, spiegata a doppia pagina, è ripartita fra nozioni tecniche, genesi e realizzazione; abbondano le fotografie spesso rare e preziose, mentre una tantum un boxino giallo intitolato ‘Per i Beatlesmaniaci’ rivela aneddoti e curiosità. Spulciando tra le mille notizie riportate, il libro non aggiunge però nulla di eclatante a quanto già si conosce sui Beatles: e d’altronde sarebbe impossibile il contrario.

Guido Michelone, Nati per i Beatles. La storia dietro ogni canzone, Barbera, Siena 2014.
Il mio testo, uscito contemporaneamente all’edizione italiana di Jean-Michel Guesdon e Philippe Margotin, ruota invece attorno alle canzoni prese individualmente e citate dalla A alla Z a mo’ di vocabolario: ho voluto concentrare la massima attenzione sui dati tecnico-informativi anche da un punto di vista estetico, e comunicativo; e nonostante la lista quasi interminabile di titoli, le canzoni – anche riascoltate – risultano tutte di alto livello, alcune assurte al rango di capolavoro.

Un pensiero su “I magnifici sette Beatles

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...