Liberazione

da qui

Non sappiamo quasi mai da che cosa
sia bene liberarci. Quella volta
era evidente: la dominazione
d’uno dei tanti poteri arbitrari
del mondo. Benvenuta la rivolta
dei princìpi, la guerra dei valori.
Ma oggi? Quale peso sopra il cuore
ci condanna al silenzio, al meschino
compromesso con altri predatori
più invisibili e astuti, quale sonno
ci tiene prigionieri di un ipocrita
assenso? Basta. È l’ora, signori.

10 pensieri su “Liberazione

  1. Anni fa ho letto in un libro la frase di una persona che vissuto la II guerra mondiale- nella guerra era chiaro chi è nemico e sapevi che devi combattere contro nemico. Ma adesso? Non sai più chi è nemico, con chi devi combattere, perché si sembra che nemici ci stanno dappertutto.

    Mi piace

  2. Signora aquilone – Francesco de Gregori – YouTube

    http://www.youtube.com/watch?v=VgJU9WUE9dE

    Io le dissi ridendo
    “Ma Signora Aquilone
    non le sembra un po’ idiota
    questa sua occupazione?”
    Lei mi prese la mano e mi disse “Chissà
    forse in fondo a quel filo
    c’è la mia libertà
    forse in fondo a quel filo
    c’è la mia libertà”.

    E così me ne andai
    che ero un poco più saggio…

    Attacchiamoci all’aquilone della Sua parola, perche’ ci porti la liberazione dal nostro Io che con la sua pesantezza ci tiene ancorati a terra!! ecco la mia vera liberazione!!

    Mi piace

  3. “Tu, Signore, che agisci sempre nella storia dell’umanità insieme al Padre, rinnova gli uomini e le cose con la forza del tuo Spirito” per essere pronti a dire: “E’ ora. Basta” e “collaborare ad un mondo più giusto e fraterno”.

    Mi piace

  4. È proibito
    piangere senza imparare,
    svegliarti la mattina senza sapere che fare
    avere paura dei tuoi ricordi.
    È proibito non sorridere ai problemi,
    non lottare per quello in cui credi
    e desistere, per paura.
    Non cercare di trasformare i tuoi sogni in realta’.
    È proibito non dimostrare il tuo amore,
    fare pagare agli altri i tuoi malumori.
    È proibito abbandonare i tuoi amici,
    non cercare di comprendere coloro che ti stanno accanto
    e chiamarli solo quando ne hai bisogno.
    È proibito non essere te stesso davanti alla gente,
    fingere davanti alle persone che non ti interessano,
    essere gentile solo con chi si ricorda di te,
    dimenticare tutti coloro che ti amano.
    È proibito non fare le cose per te stesso,
    avere paura della vita e dei suoi compromessi,
    non vivere ogni giorno come se fosse il tuo ultimo respiro.
    È proibito sentire la mancanza di qualcuno senza gioire,
    dimenticare i suoi occhi e le sue risate
    solo perche’ le vostre strade hanno smesso di abbracciarsi.
    Dimenticare il passato e farlo scontare al presente.
    È proibito non cercare di comprendere le persone,
    pensare che le loro vite valgono meno della tua,
    non credere che ciascuno tiene il proprio cammino
    nelle proprie mani.
    È proibito non creare la tua storia,
    non avere neanche un momento per la gente che ha bisogno di te,
    non comprendere che cio’ che la vita ti dona,
    allo stesso modo te lo puo’ togliere.
    È proibito non cercare la tua felicita’,
    non vivere la tua vita pensando positivo,
    non pensare che possiamo solo migliorare,
    non sentire che, senza di te,
    questo mondo non sarebbe lo stesso.
    non sentire che, senza di te, questo mondo non sarebbe lo stesso.

    P. Neruda

    Liberaci dal male
    Da soli non si va da nessuna parte

    Mi piace

  5. “BASTA. E’ L’ORA.”
    “Bisogna inalberare i valori della solidarietà e della cultura, appropriarsi delle leve della finanza e dell’industria, perchè non siamo più prede di sciacalli senza scrupoli.
    Scrivere la parola “fine” in calce ai compromessi coi governi corrotti, liberare le energie fresche di generazioni che credono nelle potenzialità della storia”
    e
    “d’ informarsi dal cielo sul prezzo della libertà”.
    (da Yehoshua-Fabrizio Centofanti)

    Mi piace

  6. Nel Vg di Matteo (24,4-14) le parole di Gesu’ sono quelle di perseverare , resistere all’iniquità’. Come ? primo rinvigorire il bene e non scoraggiarsi.di fronte al male..bisogna farlo con le forze a disposizione ,la mente il cuore , il poco che ci riesce ogni giorno(anche una goccia ,diceva S Teresa di Calcutta che possa formare un oceano … e dove non ci si arriva confidare nella provvidenza—- pregare .

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...