Perché di questo si tratta. 8.

labirinto
B) Sono tanti i livelli di lettura che È la scrittura, bellezza!, Yehoshua e Stelle offrono, colpisce la stratificazione di senso. Sembrano dei labirinti, all’interno dei quali ogni lettore – e questo si nota soprattutto nel blog perché la reazione è più immediata – segue un suo filo personale per trovare l’uscita, diverso da tutti gli altri e al tempo stesso complementare e indispensabile a tutti gli altri. In Stelle, nella seconda parte dal titolo Fofner, scrivi che il lettore deve fare la sua parte, è lui che mette insieme i pezzi, le tessere sparse del mosaico che si va definendo a poco a poco.

F) Penso che la vita stessa sia un labirinto di cui occorre trovare l’uscita. Chi non ha fatto in qualche modo un’esperienza simile? Il problema è quando si semplifica prematuramente e si scelgono vie facili che poi, immancabilmente, si rivelano illusorie. Ci vuole il coraggio di scendere negli inferi, come ha fatto Gesù, per vedere la luce nel posto e nel momento giusto.

B) Ogni personaggio di questi tre romanzi, oltre a raccontare e rappresentare se stesso all’interno dei confini di una storia, racconta e rappresenta anche altro, come dici tu diviene un simbolo.

F) C’è un libro di Calvino intitolato Il castello dei destini incrociati: in esso, l’autore, utilizza le carte dei tarocchi per costruire storie che cambiano ogni volta, pur basandosi su segni sempre uguali. Ho seguito un orientamento analogo, in questi tre romanzi: maneggiare simboli che aiutino a capire situazioni, vicende, stati d’animo che siamo chiamati, prima o poi, a gestire.

B) In Yehoshua riproponi le vicende evangeliche trasportandole ai giorni nostri. Come sottofondo un dialogo padre/figlio, ma anche la Storia e il progresso con la loro corsa cieca e indifferente. La vicenda di Gesù sembra destinata a concludersi sempre nello stesso tragico modo. Questo perché Cristo è stato sconfitto dalla Storia oppure perché la sua storia deve ancora compiersi? Forse non c’entra niente però, se non sbaglio, fu papa Giovanni XXIII a dire che siamo appena agli inizi dell’evangelizzazione e della civiltà che da Cristo prende nome e linfa vitale.

F) Il mondo ha un’idea di successo che non corrisponde a quella del Vangelo, e non potrebbe essere altrimenti. C’è una pagina, in Luca e Matteo, più scandalosa delle altre, quella delle cosiddette Beatitudini: lì risulta chiaro che il messaggio di Cristo è agli antipodi dei valori mondani, e risulta, per essi, del tutto incomprensibile. Basti pensare che il massimo trionfo di Cristo è sulla croce: il demonio è certo della sua vittoria, non sa di aver perso non solo una battaglia, ma la guerra. L’amore è così: vince quando perde, si rivela pienamente solo in un drammatico, apparente fallimento.

6 pensieri su “Perché di questo si tratta. 8.

  1. “IL MONDO SI LEGGE ALL’INCONTRARIO”

    Anche le cose divine si leggono al contrario: voce che grida sul colle “Beati” a scoprire misteriosi torrenti di grazia, e oscura Luce sul Golgota, “imporporata a sangue”, in nozze con l’umanità.
    L’uomo anche se rifiuta la stretta dell’ Amore, miracolosa forma divina e mistero del mondo, non è messo a morte per la sua infedeltà, ma si fa crocefissa l’ineffabile Gelosia e l’Amore insensato che non conosce abbandoni. Del resto a nessuno è dato di pagare il proprio riscatto, a me, poi, non è bastata neanche la vertigine del tuo amore, il più segreto dei miei segreti, e neppure mangiarti, per spaccarsi come una melagrana il mio cuore.

    Mi piace

  2. Vivere o esistere, è una differenza.
    Per vivere e prendere tutto che ci offre la vita è un cammino, a volte faticoso, a volte scivoloso, è una battaglia, la gioia e dolore.
    La vita non è un stagno fermo ma una fiume che scorre, una cascata, bella e pericolosa.
    O meglio… la vita è come una bellissima montagna al quale dobbiamo arrivare alla cima, e per arrivare dobbiamo trovare la strada giusta per arrampicarsi e godere dalla panorama.
    Libri di don Fabrizio sono questo viaggio che aiutano e danno indicazioni.

    Mi piace

  3. Libri di don Fabrizio aiutano a tirare fuori valori migliori che stanno dentro di noi, di quale, spesso, non sapevamo neanche della loro esistenza.

    Mi piace

  4. Incontri nelle trame, spunti, riflessioni, il lettore che a suo modo socializza con i personaggi dei romanzi, quasi a volerne far parte, alla ricerca dell’essenza profonda della vita, di un suo dettaglio illuminante che l’autore sa bene celare in quella che può sembrare la frase più banale.
    Letture per lettori “irriducibili” come si diceva qualche post fa, immersioni in fondali inesplorati, in viaggio verso nuove destinazioni, dove la Bellezza sorprende sempre, talvolta lasciando senza fiato.

    Liked by 1 persona

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...