6 pensieri su “Il punto esatto

  1. Passare all’altra riva: “una perla incorruttibile della tua parola”, Signore, per “raggiungere una fraternità, una comunione, un’amicizia”: un confine senza confine dove “l’Amore comanda l’amore nell’adesso privilegiato del suo amare”.(Rosenzweig)

    Mi piace

  2. è vero! è vero!
    è bellissimo approdare finalmente all’altra sponda
    ed era facile, era talmente facile arrivarci, che non ci credevi
    e allora hai perso tempo e tempo
    a chiederti dove fosse il trucco
    di una cosa così facilmente meravigliosa
    ed era li, tu me lo avevi detto!
    c’è un punto esatto!
    esatto!🙂
    caro fabrizio
    caro guaritore
    sto guarendo cesare
    diagnosticato schizofrenico cronico
    incapace di socializzare
    è mio cugino
    l’ho visto solo quando sono tornata al mio paesino
    dopo la stesura di quel fantastico romanzo infinito
    l’HO VISTO e L’HO RICONOSCIUTO
    oggi mi ha detto che stiamo diventando la sua seconda famiglia
    e ride, e scherza, e mi viene a trovare, e mangia con noi
    e fraternizza con giulia e bruno e i loro amici
    e lo sto sottraendo alle lunghe spaventose mani della psichiatria del “depot”
    alla psichiatria che lo definisce inguaribile e morto vivente
    e ci affideremo ad una pscichiatra junghiana, umana, passata attraverso un grande dolore e tradimento, e Madre
    sono radiosa e CesaRE è UNA GIOIA
    siamo piccoli cerchi concentrici, e il punto esatto contagia, e contagia, e i piccoli cerchi concentrici si allargano e si allargano e si lambiscono e si fondono e si allargano e si allargano…
    quanti , in cammino, quanti!

    TI VOGLIO BENE, CARO AMICO MIO SALVATORE🙂

    la funambola

    Mi piace

  3. …eppur c’è sempre quella cosa lì, che ti prende lo stomaco,così, all’improvviso, per una canzone, per un tramonto, per l’odore prepotente del basilico e ti manca il respiro e ti batte forte il cuore e quella cosa lì non vuol morire mai.
    poverina!
    e ti prende una commozione e una nostalgia che ti pizzicano gli occhi e allora ti metti su voglio vederti danzare e balli balli e giri e giri e giri…così…🙂

    Mi piace

  4. Fai caso- stai guidando la macchina, e vedi da lontano sulla curva un albero, pensi: devo fare attenzione di non sbattere contro questo albero; continuamente hai nella mente questo albero- puoi stare sicuro- sbatti contro questo albero, era la cosa di quale hai pensato.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...