Festa

da qui

Impazzano le musiche, qui fuori:
cantanti strapagati, voci rauche
e colpi sincopati. Nella stanza
t’immagino seduta, accanto a me,
contemplando lo stesso crocifisso,
con l’identica fitta che ci spezza
il cuore. Dalla folla di laggiù
sale l’urlo sguaiato della bestia.
Solo un sogno di luce ci accarezza.

6 pensieri su “Festa

  1. CONTEMPLANDO IL CROCEFISSO

    “E un dì, pregando in disparte con grande fervore, essendo dato tutto a Dio, Cristo gli apparve, siccom ‘Egli fu crocefisso; il quale vedendo, Francesco, sì gli entrò la passione di Cristo nel cuore e fuglivi sì fitta che quante volte ella gli venia nella mente, tante volte a gran voce si potea tenere di piangere e lacrimare”.

    S.Bonaventura – Vita di S. Francesco d’Assisi

    Mi piace

  2. “ed alla tarda notte
    Un canto che s’udia per li sentieri
    Lontanando morire a poco a poco,
    Già similmente mi stringeva il core. ”

    (Giacomo Leopardi “La sera del di’ di festa).

    Maria, origine di vera festa, non ci lascia soli.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...