13. Fuoco

fuoco
Arrivò il giorno della scadenza dell’incarico dell’amministratore del santuario. Sapevo che, da quel momento, avrei dovuto aspettarmi di tutto. La prima conseguenza fu il confino immediato in celebrazioni a orari improponibili. La messa delle otto, la domenica mattina, è ideale per coloro che praticano i riti stancamente, per non incorrere in dubbi o conflitti di coscienza. Vedere il santuario semivuoto e abitato da volti diffidenti, mi provocava un misto di rabbia e depressione. Compresi, tuttavia, che il Signore mi voleva povero di spirito, pronto a qualunque sacrificio pur di aderire al suo Progetto. Predicai come se niente fosse, come parlassi a un’assemblea innamorata di Dio e del suo messaggio. Mi accorsi, allora, che non c’erano soltanto vecchiette col rosario, ma anche gente attratta dall’annuncio, disposta a spendersi in un passaparola veloce ed efficace. La chiesa cominciò a riempirsi, con effetti inquietanti su chi pensava di mettermi a tacere. Lo stesso successo registravano le nostre catechesi e la lectio divina, seguite da una piccola folla che gremiva la cappella dello Spirito Santo. Il Signore riattizzava la brace che pareva destinata a spegnersi: era venuto per portare il fuoco, e come era angosciato, finché non fosse acceso.

10 pensieri su “13. Fuoco

  1. lo Spirito del Signore e’ su di me;
    Lo Spirito del Signore mi ha mandato
    Ad annunciare agli uomini
    Il lieto messaggio di Salvezza…..

    Quando soffia lo Spirito e’ impossibile sapere che cosa verra’ fuori!!!
    Sai solo che saranno stupefatti,perche’ Dio non ha mai smesso di raccontare in prima persona LA SUA STORIA…..OGGI QUESTA SCRITTURA…continua ad adempiersi.
    …..Nadir, sono io,gli sussurri sorridendo.Continua cosi’,non avere mai paura….

    Liked by 1 persona

  2. Riprendo;notate bene che il precedente commento di mio non c’e nulla;
    le prime quattro righe come tutti conoscete sono ”SACRA SCRITTURA”
    il resto di mio contiene solo piccola variazione ad un testo GIA’ riveduto e….
    raccontato in un libro di (suppongo) vostra conoscenza!!! ho solo aggiunto puntini puntini per dare un po’ di enfasi alla mia personale lettura.

    Mi piace

  3. Ricordo che una volta sono andata alla messa alle sette i mattina, perché dopo dovevo partire; non è per me; non mi ricordo niente dalla messa, solo che cercavo con tanta difficolta di trattenermi per non sbadigliare troppo. Invece a mia amica piace andare a questa ora, dice che c’è “atmosfera”, silenzio, che ci stanno vecchiette che sono venute per Dio, per pregare, che dopo viene la gente solo dal abitudine o per farsi vedere. Comunque sià, la mattina non è fatta per me.

    Mi piace

  4. Forse chi va a messa alle otto del mattino in una chiesa semi deserta, pertanto silenziosa, ed evita il palcoscenico delle funzioni o lezioni più partecipate e glamour, dove tutti vedono tutti, lo fa perché nella tranquillità dell’ora gli riesce più facile ascoltare quella “voce di sottile silenzio”.

    Mi piace

  5. Una guerra fu vinta con l’aiuto di DIO stando con le braccia alzate verso il cielo,e oggi l’orante,non solo le braccia,ma il cuore,il proprio spirito e tutta la propria volonta’ rivolge al CIELO,certo che il SIGNORE N:G:C,come sempre non fallira’ nemmeno oggi nel Suo PROGETTO! La perseveranza,direi quasi la caparbieta’,l’ostinazione, nella preghiera, nella predicazione della PAROLA,nella Fede trasmessa, nella Speranza della SUA VITTORIA,nella CARITA’ del suo offrirsi,l’orante del nostro tempo ci condurra’ noi tutti ad essere testimoni della realizzazione del GRANDE PROGETTO DIVINO sulla sua CASA.
    La nostra preghiera lo accompagna.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...