Lucetta Frisa. Poesie su dipinti

Tintoretto
Tintoretto, Santa Maria Egiziaca

Calmo e chiaro è il mio libro sono sola con lui
mentre fremiti d’alberi e ombre si insinuano
tra abito e pagine e sento
la seta del foglio e dei miei riccioli sciolti sulla tempia.
Dove sono?
Nella casa sicura del libro o in questa ardente
inquietudine se tutto brucia bisbiglia
d’oro e di rosso se questa luce strana
è entrata nella mia carne e non posso più leggere.
Se ora tutti i confini si disfano senza interrogarsi.

6 pensieri su “Lucetta Frisa. Poesie su dipinti

  1. ringrazio molto Fabrizio Centofanti per avermi invitata qui sulla scia del suo testo precedentemente pubblicato nella speranza che la mia poesia possa emozionare qualche lettore…
    Il dipinto di “Santa Maria egiziaca” che ha suggerito la mia poesia si trova a Venezia,scuola di san Rocco e nella realtà è più chiaro della presente -scurita-riproduzione.

    Mi piace

  2. Mi ha emozionato eccome, Lucetta! Questa tua è una lettura ispiratissima, che penetra le fibre del dipinto, segue ombre luci e colori e insieme il pensiero inquieto di Maria risultandone uno splendido amalgama tra fisico e metafisico. Grazie per questo dono,
    annamaria ferramosca

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...