Teatro: “Ghertuda la mamma di A.” – Brescia

ghertruda - laura piazza

Debutta lunedì 22 febbraio 2016, in prima nazionale, alle ore 20.30 al Teatro Santa Chiara Mina Mezzadri di Brescia “Ghertuda la mamma di A. la donna che volle esser regina nella terra di Amleto”, un progetto di Davide Rondoni e Laura Piazza, testo di Davide Rondoni, diretto da Filippo Renda ed interpretato da Laura Piazza. Uno spettacolo prodotto dal CTB Centro Teatrale Bresciano.

Si riporta il testo di presentazione 
GHERTRUDA LA MAMMA DI A. è una novità italiana in versi di Davide Rondoni, uno dei maggiori poeti italiani contemporanei, non nuovo a incursioni nel mondo del teatro, che racconta in modo originale, la vicenda personale della regina di Danimarca e madre di Amleto.
Ghertruda, personaggio lasciato in ombra da Shakespeare, è ora diventata un fantasma che ci racconta la sua versione dei fatti senza risparmiare niente a nessuno.
In Amleto Geltrude è un personaggio di non facile interpretazione: travolta dagli eventi non sostiene il figlio, non capisce il suo agire e rimane fedele al nuovo re, il nuovo marito.
In “Ghertruda la mamma di A.” si immagina che la regina torni agli eventi della sua tragica vita cercando dapprima di difendersi davanti a una giuria immaginaria, cercando di dimostrare la propria condotta impeccabile, poi cercando di condannare gli altri personaggi del dramma: Claudio, Amleto padre, il figlio Amleto e perfino Ofelia. Ma, come ogni colpevole, la regina non desidera altro che confessare per venire condannata, e così finalmente, può ammettere il proprio fallimento.

“Nessuno le ha più dato voce. Agli altri sì, a lei no. Ora ha facoltà di parola. O forse di gèmito, di grido, di latrato e di bacio ancora. Lei la mamma di Amleto. E forse di noi. Un rischio farla tornare in scena. Lei così donna così madre così indomita. I morti dietro la vetrata continuano la loro strana festa. E lei ora dice: vi racconto io come sono andare le cose, come vanno nella storia di Amleto e di voi figli.” (…) “Per essere Ghertruda occorre una dura regalità e un senso che tramortisce del destino. Ho scritto questo pezzo non so bene perché. Mi aveva colpito forse la dose smisurata di dolore, di futilità e di verità che si incontrano nella figura della Mamma di A. La sua regalità difesa coi denti e coi baci, e la sperdutezza di madre. Fatto sta che quando ho incontrato Laura Piazza e la sua fame assoluta di teatro ho pensato: ecco una che non ha paura di un personaggio così. E le ho offerto il testo…” Davide Rondoni
Il testo di Rondoni si pone nel solco della tradizione testoriana di groviglio, religioso e carnale dei monologhi. Un cortocircuito tra l’alto lirismo e i rumori, irriverenti e dissacranti, della città metropolitana.

Protagonista del monologo, Laura Piazza, giovane attrice che ha lavorato con grandi registi, da Albertazzi a Calenda, da Carmelo Rifici a Claudio Longhi, guidata dal giovane regista Filippo Renda. Le scene e i costumi portano la firma di Eleonora Rossi, le coreografie sono di Alessandra Bordino, le luci realizzate da Cesare Agoni e il suono di Edoardo Chiaf, video di Sebastiano Pupino – Fedora.

Lo spettacolo è inserito nella rassegna teatrale SHAKESPEARE IMAGO MUNDI, promossa dal CTB per celebrare la ricorrenza dei quattrocento anni dalla morte di Shakespeare, progetto sostenuto dalla Fondazione Comunità Bresciana e con il contributo della Fondazione Cariplo. Lo spettacolo è altresì inserito nel calendario dei “Circuiti Lombardia Spettacolo dal Vivo” promossa dalla Regione.
Lo spettacolo replica fino al 27 febbraio 2016 ore 20.30.

Per info e biglietti

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...