2 pensieri su “Radicalmente

  1. Per Marco Pannella

    la speranza non può lievitare
    per più di tanto oltre i confini della vita
    per una mera questione di cellule impazzite
    e di fiato breve contro un pensiero intatto
    ma può tornare indietro una forza ricolmata
    come un volo doloroso ancora da raggiungere
    e le battaglie terrestri si sono fatte aeree
    per poi essere ancora più terrestri
    -come un’onda che torni più carica di sale
    e con le navi in disordine del cuore-
    in un campo di grano provvisorio
    dove prima o poi lui avrebbe bruciato il raccolto
    soltanto per passare a una coltura successiva
    -più in ombra oltre i vetri che guardano sui viali
    dove la vita scivola bloccata
    in fiumi inadempienti-
    con le cravatte stonate dei pionieri
    in missione solitaria per moltitudini ignare
    soltanto per poco…

    era un artista civile
    che sulle pareti dell’ultimo grado
    saliva con la rabbia dell’amore
    e della fantasia dei poeti
    che vogliono essere soli soltanto nel momento
    di indicare la strada verso altopiani
    che si trovano più in basso di quanto non si creda
    e su quelle pareti possibili voleva portare i paralitici
    persino qualcuno sofferente di vertigini
    ma soprattutto coloro che gli avrebbero tagliato
    le funi in un momento
    perdonabile di distrazione

    nella gamma degli abiti sceglieva sempre il più umile
    e il più ambizioso
    il più utile per farsi riconoscere
    dagli abitanti dei tempi
    e dalle loro suole
    consumate da differenti asfalti
    e convergenti verso diverse piazze

    un cavaliere senza regno ha deposto il suo saio
    ha lasciato il suo cavallo crescere ai bordi
    di un torrente in piena
    e dalla sua cotta sfilacciata ora sgorgano gli sciami
    di libellule pungenti
    che attenti paladini sapranno indirizzare
    verso lo spazio di mete
    precise e fluttuanti

    22.5.2016

    Stefano Cardarelli

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...