Armagheddon

image
Il quinto angelo versò la sua coppa sul trono della bestia; e il suo regno fu avvolto dalle tenebre. Gli uomini si mordevano la lingua per il dolore e bestemmiarono il Dio del cielo a causa dei loro dolori e delle loro piaghe, invece di pentirsi delle loro azioni (Ap 16, 10-11).

6 pensieri su “Armagheddon

  1. Quando non si è più nemmeno capaci di fare la guerra, nasce l’orrore, dove non è più importante il verbo morire ma vale unicamente il verbo uccidere.

    Mi piace

  2. Non avere paura di nulla, non avere mai paura, e non ti crucciare. Se il pentimento non si esaurirà in te, Dio ti perdonerà. Perché non esiste e non può esistere peccato su questa terra che il Signore non perdoni a chi si pente sinceramente.
    (Fëdor Dostoevskij)

    Mi piace

  3. quando il male è dappertutto, è importante che il bene sia da qualche parte . Magari in un solo uomo. Voglio dire che di risposte ce ne sono anche se difficili e, per me, stanno in una operosità spesso nascosta dalla fatica quotidiana , da quello che una volta era “il tirare la carretta” al servizio del bene”, con scelte quotidiane di vita che possono aiutare a cambiare la direzione di una china nichilista cui non si può assistere impotenti.Di fronte a questa continuità di orrore e disgusto preghiamo tutti insieme che Dio abbia pietà della nostra miseria, aiutiamoci insieme nella preghiera alla misericordia di Dio sulle ns famiglie, i ns figli e nipoti perchè non ci venga mai il pensiero di essere migliori degli altri..:

    Mi piace

  4. Nella terra di mezzo dello spazio onirico ogni tanto s’incontrano Madre e Figlio…due gg dopo i fatti brutti di Parigi …” Mamma!!, hai visto cos’e’ successo?..” la risposta e’ un lampo..”non pre-occuparti,ne’ della Vita ne’ della Morte, occupati dell’Esistenza..”/ Chiara

    Liked by 1 persona

  5. Mi sembra ci sia rimasto ben poco da fare. Aspettare ormai l’arrivo del nostro Condottiero che ci dia il segnale per l’ultima battaglia senza prigionieri.
    Perchè in questa Babele che vuol parlare una sola lingua, quella del Maligno in un crescendo di devozione a Satana, gli eserciti sono già schierati da tempo sul campo, e ce n’è uno le cui file si ingrossano giorno dopo giorno.
    La decisione è se fare il combattente o il transfuga. Perchè non si tratta più di difendere la città del bene o la città del male, bensì di scegliere Cristo o il Demonio.

    Liked by 1 persona

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...