50. Il responso

bambina
Ci colpì molto l’attentato a Nizza, il camion lanciato sulla folla come “leone ruggente che va in giro, cercando chi divorare”, citando dalla Prima Lettera di Pietro. Un’immagine archetipica del male, un punto di tenebra assoluto sullo sfondo di una storia che ormai si dipanava con chiarezza. Di fronte a tale epifania diabolica la gente si sarebbe svegliata? Sarebbe emersa la coscienza del momento, l’esigenza della conversione, del sincero pentimento che, stranamente, neanche la Chiesa indicava come urgente? Speravamo di sì: quei corpi straziati sulla Promenade des Anglais gridavano giustizia, ma anche uno sguardo ulteriore, un intuito profetico della lotta tra il bene e il male, un appello senza ambiguità a cercare in se stessi i segni vitali di una verità sociale, storica e teologica. Leggendo le analisi degli opinionisti, si trovavano i soliti parametri di razionalità astratta che non portavano a nulla: la ragione illuministica tradiva, in questi eventi, la sua incapacità congenita di trovare non solo soluzioni, ma anche chiavi adeguate per una prima comprensione del problema. Le previsioni di cui tanto s’era parlato, fino ad ora, entravano in una fase drammatica di realizzazione, tra lo sgomento della gente e l’impotenza dei capi: l’Europa del benessere, della perdita costante e progressiva dei valori mostrava il suo lato vulnerabile, come fosse impietrita nell’attesa di un responso decisivo.

6 pensieri su “50. Il responso

  1. Rinunciare al giudizoo,alla condanna,
    per passare al discernimento,
    deve essere l’esercizio di coloro che
    vivono il proprio cammino verso la salvezza.
    Certo,più che inquietante è veramente devastante l’animo di qualiasi uomo quanto accade sotto i nostri occhi,ma
    sembra corrispondere ‘pari pari’ agli avvenimenti di certe profezie; che,attenzione,non sono “mandate dal cielo” bensi annunciate all’umanità stessa, a monito,che nei suoi comportamenti riesce a realizzare il progetto del “diaballom”(che sotto sotto se la ride).
    VERA E UNICA CERTEZZA ,a consolare l’essere umano,resta la PROSSIMA realizzazione del PROGETTO DI SALVEZZA !!!
    《..e le forze del male non prevarranno su di essa…!》
    Coraggio,Fede,e Preghiera debbono accompagnarci a quella ‘realizzazione”
    di Salvezza,che solo in CRISTO si può ottenere. 《E LA LUCE PREVALSE SULLE TENEBRE》…

    Mi piace

  2. Quando ogni tariffa sarà la più conveniente
    Quando ogni giga produrrà velocissimi mi piace
    Quando tutti saremo d’accordo e ogni urlatore avrà preteso di essere condiviso
    Quando ogni riforma sarà varata perché buona
    Quando ogni riforma sarà bocciata perché pessima
    Quando ogni cibo sarà sano e ogni cibo farà male
    Quando ogni vacanza, offerta, idea, vendetta sarà stata consumata
    Prenderò la tua bambola
    Tesoro
    Mi infilerò sotto il tuo telo d’oro
    E capiremo

    Liked by 2 people

  3. Una analisi approfondita del mio precedente commento puo’ dare adito al parere che nel contenuto si possa evidenziare una posizione “cerchiobottista”;
    Partirei invece dal presupposto che non si possa “giudicare” questo momento di tragedia per l’umanita’ intera soltanto al lume della “ratio”.
    L’uomo non e’ fatto di sola carne,e la ragione fa parte di quella carne; se cosi fosse stato,probabilmente anche l’uomo si sarebbe gia’ estinto ,come i dinosauri!
    Il Creatore,nella Sua Perfezione ci ha corredato di quello Spirito che gia dall’ “arche’ ”
    ha fatto si che l’uomo guardasse a tutto il creato ,in una trascendenza che lo ha avvicinato, nei sentimenti, al CREATORE(chiunque esso fosse)!!!
    E’ da subito dunque che l’uomo vive di carne e di spirito: RATIO e FIDES, che sono inscindibili.
    La ragione, da sola, puo’ ANCHE portare l’uomo alla disperazione,evidenziandone i “tre difetti”(almeno TRE!!!) che lo rendono soggetto alla caducita’,fino a trasformarlo in strumento di terrore e morte, come stiamo vivendo nella contemporaneita’ degli ultimi accadimenti.
    Nella Fides, lo stesso uomo, puo’ trovare la “correzione” di quei comportamenti che la ragione stessa distorce; guardandosi dentro, dove la Forza dello Spirito puo’ far emergere i “tre pregi” insiti “creaturalmente”nell’individuo: L’AMORE,La SPERANZA, La CARITA’, che portati a “stendardo” del vivere quotidiano accompagnerebbero qualsiasi creatura alla SALVEZZA, sia terrena che Celeste!
    E solo queste Virtu’ possono essere lo strumento per sconfiggere il “separatore diabolico” nella realizzazione di una UMANITA’ NUOVA in quel MONDO NUOVO, dove si realizza il PROGETTO che il SIGNORE ha stabilito per ogni Sua Creatura.

    Mi piace

  4. La verità è diventata lo spauracchio del mondo, va evitata, non porta lucro ai media, stressa le menti. I luoghi comuni: “assolutamente si” , spendersi senza autoriferirsi: ” assolutamente no”. Il narcisismo di massa dilaga il vojeurismo impera: like,selfie, banalità sui socials, il virus “Ego”si propaga in tutti gli angoli del globo al pari dell’obesità. Uccide ogni cellula di affettività, annulla il confronto con gli altri privilegiando oggetti-idolo, meno impegnativi. Esorcizza anche la morte. Poi uno sale su un camion, un’altro sui gradini della Casa Bianca (non fa differenza) e si mette a giocare a booling scambiando per birilli quelli che sua madre aveva chiamato uomini.

    Liked by 3 people

  5. nostra sorella morte è sgomenta di fronte all’incapacità degli uomini di ri conoscerla e portarla dentro al cuore come monito gentile e illuminante.
    ma io non perdo la fede negli uomini, io che l’ho persa e l’ho ritrovata più di una volta.
    un caro abbraccio e un bacio
    la funambola

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...