L’angelo

da qui

Pape satàn, pape satàn Aleppo.
Perché le tue ragioni non ci stanno
nella mente di un altro. Le occasioni
di fare e poi disfare questa vita,
di partorire e uccidere non hanno
fine. Non c’è speranza per chi ammette
la mattanza dei piccoli, chi appresta
il cappio per la vita che si affaccia,
che ti guarda negli occhi come un angelo
caduto dal suo volo troppo breve.

6 pensieri su “L’angelo

  1. Salvato nel corpo ma lasciato lì senza nemmeno una carezza, non c’è tempo, non c’è spirito, bisogna correre ad estrarre altri angeli.
    “Chi ci separerà’, forse la spada?”.

    Liked by 1 persona

  2. “E preso un bambino, lo pose in mezzo a loro e, abbracciandolo, disse loro: «Chi accoglie uno solo di questi bambini nel mio nome, accoglie me; e chi accoglie me, non accoglie me, ma colui che mi ha mandato». Mc 9, 33-,37

    Mi piace

  3. Ha bisogno di angeli il Signore
    sempre di più a presidiar la terra
    sinchè sia tutto un bianco batter d’ali
    a rischiarar il buio della guerra
    e della pace a spandere il candore
    con cui dipingere alte cattedrali
    sopra il fangoso sangue costruite
    di mille e più di mille bambinelli
    amari frutti di un falso Natale
    acceso di brillante dinamite
    bianchi soldati ed innocenti agnelli
    predestinati al banchetto immortale.

    Liked by 2 people

  4. piango
    dovrei piangere dalla mattina alla sera
    poi vado da bubu che chiamo sbubi
    lo hanno legato alla catena ed è un cucciolo
    che dovrà lavorare per il suo pastore
    mi guarda come stupito quando lo accarezzo e gli dico
    di mordere il suo padrone
    e scappare scappare che io lo aspetto
    bubu mi è caro ed è un cucciolo di cane
    piango fabrizio
    ti abbraccio
    la funambola

    Mi piace

  5. Mi emoziona questa preghiera dedicata all’Angelo mio:

    Angelo del Signore che mi fai lume
    al cuore, io ti sento e non ti vedo,
    ma ti amo e ti credo, nei miei
    occhi tu splendi, nel mio cuore
    discendi, nella mia ombra vivi
    e la mia storia scrivi.
    Tutto il mio pianto bevi, se cado
    mi sollevi. O primo amico mio
    messaggero di Dio, ancora dovro’
    andare per terra e per mare,
    mi bagnero’di pianto, ma tu
    stammi accanto.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...