61. L’arma

image
Saper leggere i segni dei tempi, come i vangeli invitano a fare, diventava ogni giorno più importante, per non essere inghiottiti dall’onda anomala di eventi che rischiava di oscurare il senso delle cose.
Coltivare la bellezza era vitale. Ascoltare il silenzio di un tramonto, cogliere la nota gentile di un gesto inaspettato, tra volti accigliati o indifferenti, fermarsi a osservare un fiore germogliato in mezzo ai rifiuti ed al cemento, equivaleva a lasciarsi scivolare su un piano diverso, quello che bambini e poeti scorgono d’istinto, ma che sfugge ai più, nel frenetico tran tran del quotidiano.
Anche questo era un modo per nutrire il nostro spirito, insieme alla preghiera che riempiva le giornate, mezzo essenziale per permettere alla grazia di avere la meglio sul peccato.
Che si trattasse di una dura battaglia non c’era alcun dubbio. Mi avevano colpito le parole di Giovanni Paolo II, a conferma di questa convinzione: “Ci troviamo oggi di fronte al più grande combattimento che l’umanità abbia mai visto. Non penso che la comunità cristiana l’abbia compreso totalmente. Siamo oggi davanti alla lotta finale tra la Chiesa e l’Anti-Chiesa, tra il Vangelo e l’Anti-Vangelo”.
Un tale scontro richiedeva strategie adeguate, ma soprattutto la coscienza che la fede e l’abbandono pieno nelle mani di Dio erano l’arma per uscire vincitori da una guerra che assumeva tratti apocalittici.

2 pensieri su “61. L’arma

  1. Davvero pofetiche le parole di S. Giovanni Paolo II, e noi ancora non siamo coscienti che ci troviamo nel più grande combattimento della storia, oltre a non saperci abbandonare completamente nelle mani di Dio, che vuol dire
    “Stornare il pensiero dal voler risolvere noi le cose”, avere fede, come suggerisce la bellissima preghiera che è “L’atto di abbandono di Don Dolindo Ruotolo”, affidarci a Dio Padre che nella Sua grande misericordia provvederà ai suoi figli soprattutto nei momenti più difficili. Grazie per la testimonianza.

    Liked by 2 people

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...