LA LETTERA SCARLATTA. Rivelazioni, recensioni, recuperi, rigetti, rassegne, rarità, rotture e altro di Pasquale Vitagliano

image

E’ sicuro che fu femmina…

Se posso essere politicamente scorretto, il tema sessuale nello scontro Trump-Clinton è davvero ipocrita (pur se mai voterei il tycoon arancione). Denunciare il maschilismo del candidato repubblicano di fronte alla moglie di un presidente democratico messo sotto accusa per aver negato i suoi fugaci rapporti con una stagista è davvero grottesco. Hillary restò allora imperturbabile come una quercia. Ed eccola prendersi la rivincita sul marito e sui maschi in generale, giocandosi la possibilità storica di diventare il primo presidente degli Usa di sesso femminile. Sarà, tuttavia, il secondo presidente Clinton. E non Rodham (come da nubile).

clintonUn libro che esplora con una precisione etologica il sistema di potere e le sue dinamiche interne, al di là dell’affresco storico che ne costituisce lo scenario, è il romanzo di  I vicerè di Federico De Roberto. Se ci soffermiamo sui ruoli di potere all’interno della famiglia cosa scopriamo? Sono le donne il centro gravitazionale del loro universo privato. All’origine delle vicende narrate c’è la successione ereditaria nella nobile famiglia Uzeda, al vertice della quale c’è donna Teresa Risà, amministratrice del patrimonio del marito pre-morto. Le sue figlie, Chiara e Lucrezia sono le vere “padrone” delle rispettive famiglie. Chiara, divenuta sterile, impone al marito un’amante per averne un figlio naturale da appropriarsene; Lucrezia sposa il garibaldino Benedetto Giulente guidandone la carriera politica. Donna Ferdinanda, cognata, di Lucrezia, zitella e usuraia, è la fonte della conservazione e dell’accumulazione delle ricchezze della famiglia. In compenso, anche l’unico personaggio positivo del romanzo è femminile, la dolce e onesta Teresina, ultimogenita degli Uzeda.

Credo dunque che non vi sia alcun rapporto diretto tra differenza sessuale e sistema di potere. Anzi, al contrario, si può azzardare una proporzione inversa tra il potere “intrinseco” delle donne e il loro esteriore posizionamento di genere. Ed infatti nella famiglia Clinton il cognome è del marito ma i calzoni sono quelli di Hillary.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...