Luigi Maria Corsanico legge Konstantinos Kavafis

da qui

Konstantinos Kavafis
(Alessandria d’Egitto, 29 aprile 1863 – 29 aprile 1933)
ITACA
traduzione di Filippo Maria Pontani, 1961
Lettura di Luigi Maria Corsanico

Erik Satie – Gymnopedie No.1
(Orchestrated by Debussy)

Se per Itaca volgi il tuo viaggio,
fa voti che ti sia lunga la via,
e colma di vicende e conoscenze.
Non temere i Lestrigoni e i Ciclopi
o Poseidone incollerito: mai
troverai tali mostri sulla via,
se resta il tuo pensiero alto e squisita
è l’emozione che ci tocca il cuore
e il corpo. Né Lestrigoni o Ciclopi
né Poseidone asprigno incontrerai,
se non li rechi dentro, nel tuo cuore,
se non li drizza il cuore innanzi a te.

Fa voti che ti sia lunga la via.
E siano tanti i mattini d’estate
che ti vedano entrare (e con che gioia
allegra) in porti sconosciuti prima.
Fa scalo negli empori dei Fenici
per acquistare bella mercanzia,
madrepore e coralli, ebani e ambre,
voluttuosi aromi d’ogni sorta,
quanti più puoi voluttuosi aromi.
Recati in molte città dell’Egitto,
a imparare dai sapienti.

Itaca tieni sempre nella mente.
La tua sorte ti segna a quell’approdo.
Ma non precipitare il tuo viaggio.
Meglio che duri molti anni, che vecchio
tu finalmente attracchi all’isoletta,
ricco di quanto guadagnasti in via,
senza aspettare che ti dia ricchezze.

Itaca t’ha donato il bel viaggio.
Senza di lei non ti mettevi in via.
Nulla ha da darti più.

E se la ritrovi povera, Itaca non t’ha illuso.
Reduce così saggio, così esperto,
avrai capito che vuol dire un’Itaca.

5 pensieri su “Luigi Maria Corsanico legge Konstantinos Kavafis

  1. Potremmo dire un inno alla vita, da vivere senza tutto e subito, apprezzare negli attimi, rafforzare negli incontri, imparare nell’altro, sperare nelle attese, affrontando dolore e sofferenza.

    La bellezza della poesia, unita all’interpretazione speciale, è sempre una grazia in cui lasciarsi scivolare, per vedere quell’immenso che, spesso, agli occhi sfugge. Grazie!

    Liked by 2 people

  2. Pingback: Luigi Maria Corsanico legge Konstantinos Kavafis — La poesia e lo spirito | Ad alta voce / En voz alta

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...