Francesco Randazzo, Alito e calce


La poesia di Francesco Randazzo è piena di sorprese. È il “grido della pietra”, una voce che non ti aspetteresti e invece è lì, a interpellare il tuo sguardo sulle cose, oltre che il tuo ascolto. È come se, da qualche parte, ci fosse una soglia da varcare, “una porta perfetta, di sette colori”, l’arcobaleno, certo, ma anche le note, o, che so, i sette sacramenti: perché a volte, di là, sembra che si apra l’inferno della carne; altre volte, il Paradiso ineffabile dei desideri puri e levigati. Tra salvezza e perdizione, piacere e sofferenza, bene e male, nell’intrico di linee aggrovigliate che è l’esistenza umana, operano “le dita che non sanno contare il tempo e la misura”, gli “strumenti umani”, direbbe Sereni, che non si sa mai se possano servire all’uopo o siano arnesi obsoleti di fronte alla complessità crescente della posta in gioco. La trama è quella inevitabile della relazione, la via tormentata di un incontro perduto e ritrovato, ma comunque in bilico, su una corda da circo che nasconde trappole letali: “ti cerco e non ti trovo nel mio abisso”. È un gioco di specchi in cui si perde il centro, come in certe prospettive da vertigine della fisica quantistica: “a volte mi manchi, perché manchi a te stessa”. Non resta che sperare in improvvise epifanie, nelle quali il senso si rivela quasi al di là della propria volontà o del proprio desiderio: “il cuore appare”. Dove porta la poesia di Randazzo, sospesa tra l’haiku e i versicoli di una tradizione italiana sempre rinnovata? Le certezze sono quelle aspre del cammino, di un viaggio comunque faticoso: “amare stanca”. Un respiro affannoso, che è pur sempre Spirito, grazia e lavoro, ascesi e mistica, “Alito e calce”.

Francesco Randazzo, Alito e calce, Ensemble, Roma, 2017, euro 12.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...